F1 | GP Arabia Saudita 2021: la gara di Charles Leclerc (Ferrari), settimo

Segue l’analisi del GP Arabia Saudita 2021 di F1 di Charles Leclerc. Il pilota monegasco del team Ferrari ha chiuso settimo sotto la bandiera a scacchi

GP Arabia Saudita 2021, leggi il risultato di gara e la cronaca

Gara sfortunata per Leclerc che viene ampiamente penalizzato dalla prima bandiera rossa e non può cercare di attaccare il podio come sperava dopo la partenza in 4a posizione. Difesosi dagli attacchi di Perez nel primo giro, tiene a distanza il messicano e anche se perde terreno dai primi tre gira su ottimi tempi fino all’entrata in pista della Safety Car. Rientrato ai box per passare alle coperture Dure, scende in 6a piazza e dopo la bandiera rossa perde la posizione a vantaggio di Ocon e Ricciardo che non erano rientrati. Alla seconda partenza rimane invischiato in una lotta con numerosi piloti e in uscita di curva 3 entra in contatto con Perez senza possibilità di evitarlo. Questo episodio gli costa la posizione su Gasly e dopo la terza ripresa dalla griglia soffre con le coperture Dure e viene infilato anche da Giovinazzi, Vettel e Tsunoda. Quanto riesce a far entrare in temperatura le coperture, il suo ritmo ritorna ad essere competitivo e gli consente di riavvicinarsi ai suoi avversari.

Grazie al contatto tra Tsunoda e Vettel, risale all’8° posto ma il duello con il compagno di scuderia fa perdere ad entrambi tempo prezioso per provare a rimontare sugli altri piloti. Sopravanzato quindi da Sainz, si accoda allo spagnolo e le due Ferrari sopravanzano Giovinazzi e anche se riducono in maniera importante il ritardo da Gasly non sono in grado di riprenderlo prima della bandiera a scacchi. All’inizio dell’ultimo giro, il monegasco si riprende anche la posizione sul compagno di scuderia che non è più in grado di difendersi visto il degrado delle coperture Medie. 7a posizione finale che non può soddisfare Leclerc ma consente alla Ferrari di perdere solamente un punto dalla McLaren in una classifica Costruttori che sembra comunque ormai definitiva. Visto il contemporaneo 10° posto di Norris, il monegasco sopravanza l’inglese nel Mondiale Piloti per essere il primo pilota non Red Bull o Mercedes ad una sola gara dalla fine.

Immagine di copertina: Twitter / Ferrari

SHARE

SUBSCRIBE

TOP

LATEST

LEGGI ANCHE

F1

FEEDER SERIES

RUOTE COPERTE

RALLY

USA

FULL ELECTRIC

MOTOMONDIALE

SUPERBIKE/SSP

MOTOCROSS