F1 | GP Arabia Saudita 2021, la cronaca della gara

Hamilton vince il GP Arabia Saudita 2021 davanti a Verstappen e Bottas

A seguire la cronaca della gara del GP Arabia Saudita 2021, vinto da Lewis Hamilton davanti a Max Verstappen e Valtteri Bottas.

In griglia tutti su gomme Medie, tranne Norris su pneumatici Soft e Ricciardo, Sainz e Vettel su Hard.

Giro 1 | Tutto liscio alla partenza: Perez attacca Leclerc ma il monegasco resiste. Ottima partenza di Ricciardo e Alonso che salgono rispettivamente in P9 e P10. Gasly perde due posizioni a scapito di Norris e Ocon. I primi tre scappano via.

Giro 3 | Hamilton GPV 1.33.782 e allunga a +1.5 sul compagno di squadra
Giro 4 | Sainz passa Tsunoda in c1 per la P12. GPV Bottas in 1.33.585.
Giro 5 | GPV Hamilton 1.33.397. Lungo di Alonso in curva 1 mentre si trovava sotto l’attacco di Giovinazzi.
Giro 6 | GPV Hamilton 1.33.260. Giovinazzi passa Alonso in curva 1 per la P10.
Giro 7 | Ricciardo passa Gasly per la P8 e Sainz su Alonso per la P11, entrambi in curva 1.
Giro 8 | GPV Hamilton in 1.33.214.
Giro 9 | GPV Hamilton 1.33.150. Sainz passa Giovinazzi per la P10.
Giro 10 | Safety Car: in curva 23 incidente per Schumacher che perde il posteriore in ingresso e finisce in barriera. Pit stop per Stroll e Russell.

Giro 11 | Pit stop per Hamilton, Bottas, Leclerc, Perez, Norris che passano su pneumatici Hard.
Giro 14 | Red Flag, polemiche di Hamilton in radio, jolly per Verstappen. Recap posizioni: Verstappen, Hamilton, Bottas, Ocon, Ricciardo, Leclerc, Gasly, Perez, Sainz, Giovinazzi, Tsunoda, Raikkonen, Vettel, Norris, Alonso, Mazepin, Russell, Stroll, Latifi.

Giro 15 | Ricciardo, Perez e Sainz passano su pneumatici Medi. Partenza da fermo: si torna in griglia. Caos alla ripartenza. Hamilton scatta bene ma Max allunga la staccata e taglia sulla via di fuga riprendendosi la prima posizione. Ocon passa sia Bottas che Hamilton mettendosi tra i due contendenti al titolo in seconda posizione. Perez e Leclerc a contatto, con il messicano che finisce sul muro. Nella confusione Mazepin centra in pieno il retrotreno della Williams di Russell ed entrambi finiscono fuori dai giochi. Nuova bandiera rossa. Continuano le polemiche tra Lewis e Max. Colloqui tra la FIA, la Mercedes e la Red Bull in un’atmosfera surreale, simile ad una trattativa. Il direttore di gara Micheal Masi “propone” ai team principal di ripartire con le seguenti posizioni in griglia: Ocon, Hamilton, Verstappen, Ricciardo, Bottas, Gasly, Leclerc, Giovinazzi, Sainz, Vettel nelle prime dieci posizioni. Gomme nuove Medie per Verstappen. Nuova partenza da fermo.

Giro 17 | Partenza fulminea di Max che infila sia Hamilton che Ocon con quest’ultimi entrati in contatto, per fortuna senza conseguenze. Alla fine del giro 17 le posizioni sono: Verstappen, Hamilton, Ocon, Ricciardo, Bottas, Gasly, Giovinazzi, Vettel, Tsunoda, Leclerc, Sainz, Stroll, Raikkonen, Alonso, Norris, Latifi.
Giro 18 | GPV Hamilton in 1.33.056 che non molla Max nonostante il piccolo danno all’end plate destro della sua ala anteriore.
Giro 19 | GPV Verstappen in 1.32.712.
Giro 20 | GPV Hamilton in 1.32.532.
Giro 21 | Ancora GPV per Hamilton in 1.32.130.
Giro 23 | Incidente in curva 2 tra Tsunoda e Vettel. Sainz attacca Leclerc in curva 1 con il monegasco che taglia sulla via di fuga. VSC con Tsunoda fermo per qualche istante.

Giro 24 | Leclerc restituisce la posizione a Sainz. Finisce la VSC.
Giro 25 | GPV Hamilton in 1.31.502, si trova in zona DRS, molto vicino a Max. Testacoda per Alonso.
Giro 26 | Problemi per Vettel che perde terreno in seguito ad un contatto con Raikkonen.
Giro 27 | Pit stop per Raikkonen.
Giro 28 | VSC per detriti ma, fortunatemente, dura per poche curve.
Giro 29 | VSC, nuovamente per detriti

Giro 33 | Finisce questa lunghissima VSC con i due rivali a girare ad un ritmo insostenibile per tutti gli altri.
Giro 34 | GPV di Lewis in 1.31.411: lo soffia a Max che lo aveva appena fatto. I due volano.
Giro 35 | Ancora GPV per Hamilton in 1.31.199.
Giro 36 | VSC per un altro detrito in pista, nuovamente molto breve.
Giro 37 | In curva 1 Lewis attacca Max, nuovo lungo di Verstappen che mantiene la posizione e nuove polemiche.


Giro 38 | Nuovo contatto tra i due: mentre Max cercava di far passare Lewis, l’olandese frena in mezzo al rettilineo e viene tamponato sul retrotreno da Hamilton. Ala lievemente danneggiata per Lewis. Lotta tra Bottas e Ricciardo per la P4. Sainz e Leclerc, nel frattempo, hanno passato Giovinazzi e Norris è risalito in top ten.

Giro 40 | Bottas passa Ricciardo in curva 1 per la P4. Hamilton non molla nonostante il danno alla sua vettura e resta sul ritmo di Max.
Giro 41 | GPV Hamilton in 1.31.089
Giro 42 | Verstappen cede la posizione ad Hamilton sul rettilineo prima dell’ultima curva ma Max riattacca immediatamente in staccata e si riprende la testa della corsa.
Giro 43 | 5 secondi di penalità per Verstappen. Max cede nuovamente la posizione a Lewis, ma questa volta non torna all’attacco.


Giro 45 | GPV Hamilton in 1.30.854 che scappa via.
Giro 46 | Ritiro per Vettel.
Giro 47 | Bottas è negli scarichi di Ocon per conquistare il podio. GPV Hamilton in 1.30.734.
Giro 49 | Ocon protegge la sua terza posizione con i denti. Leclerc passa Sainz per la P7.
Giro 50 | Bottas sbaglia la staccata di curva 1 e arriva lungo nel tentativo di attaccare Ocon.

Hamilton vince tra mille polemiche questa gara controversa. Verstappen è secondo (a 11 secondi da Hamilton, considerando la penalità) ma potrebbe non essere finita qui vista l’investigazione ancora in corso. Bottas riesce nel rettilineo finale ad avere la meglio di Ocon mettendo, così, al sicuro il mondiale costruttori per la Mercedes: podio per il finlandese e ritiro per Perez. Grande gara e grande rabbia per Ocon che finisce ai piedi del podio solo negli ultimi metri di gara per appena un decimo. Troviamo poi Ricciardo, Gasly e le due Ferrari, molto sfortunate (nelle ripartenze) nonostante il buon ritmo dimostrato. Chiudono la top ten Giovinazzi e Norris.

Immagine di copertina: Twitter – Formula 1

SHARE

SUBSCRIBE

TOP

LATEST

LEGGI ANCHE

F1

FEEDER SERIES

RUOTE COPERTE

RALLY

USA

FULL ELECTRIC

MOTOMONDIALE

SUPERBIKE/SSP

MOTOCROSS