F1 | GP Arabia Saudita 2021, gara: Hamilton vince su Verstappen dopo un contatto e una corsa da follia storica

Il GP Arabia Saudita 2021 sarà sicuramente da ricordare. Non forse per quello che si immagina

Lewis Hamilton vince il GP Arabia Saudita davanti a Max Verstappen e Valtteri Bottas. Ma tutto quello che è successo in questa gara sarà ricordato e non in modo positivo. Il debutto di Jeddah nel Mondiale è macchiato da tante, troppe malgestioni, in pista e fuori. Così tante da avere difficoltà ad elencarle. Quello che è certo, almeno per il momento, è che Lewis Hamilton e Max Verstappen arriveranno tra una settimana ad Abu Dhabi a pari punti, 369,5 punti a testa.

Ma andiamo con ordine.

La prima (…) partenza, il momento più atteso e pericoloso, scorre via liscia con i primi tre che mantengono le loro posizioni.

Bottas si mette a protezione di Hamilton con Verstappen che segue il finlandese. Il primo colpo di scena è al 10° giro quando Mick Schumacher va a sbattere nell’ormai famosa curva 22. La Safety Cat deve entrare ed è la prima occasione per scombinare le strategie. Verstappen resta in pista mentre le Mercedes si fermano. La scelta Red Bull sembra controproducente anche se mancano ancora 40 giri alla fine della gara. La sorte viene però parzialmente incontro alla Red Bull, perché Michael Masi chiama la bandiera rossa per le barriere colpite dalla Haas di Schumacher.

Si riparte alle 19.15 tra le polemiche per la decisione di Michael Masi. Ma torna ancora la bandiera rossa nella ripartenza. Altre polemiche ruotano attorno a quanto successo al secondo via, con Hamilton che ha passato Verstappen e l’olandese che ha provato a riprendersi la posizione andando oltre la riga bianca, spinto anche furbescamente dall’inglese.

La nuova ripartenza viene data alle 19.40 con Ocon (che aveva approfittato del duello davanti) in testa su Hamilton e Verstappen, retrocesso dietro l’inglese tra le polemiche e contrattazioni improbabili tra la direzione gara e i team. Ma al via è l’olandese ad infilare sia Ocon che Hamilton riportandosi in testa con una manovra da manuale, con Lewis che si tocca con Esteban e perde un giro dietro il francese prima di tornare al secondo posto. A questo punto i due continuano la loro lotta tra toccate e Virtual Safety Car, di cui la penultima che dura per tre giri per rimuovere detriti vari sparsi per la pista.

Ma c’è un altro episodio allucinante che accade al 38° giro, quando Verstappen rallenta per far passare Hamilton dopo essersi difeso oltre i limiti in curva 2. L’olandese però si mette in mezzo alla pista rallentando e Lewis lo colpisce incredibilmente, scatenando ulteriori polemiche. L’ala della Mercedes resiste all’urto e Lewis può continuare.

Verstappen riceve cinque secondi di penalità per la difesa precedente oltre i limiti della pista, ma ci sarà ancora da parlare dopo la gara per l’azione dell’olandese, nonostante abbia ricevuto lui il colpo da parte di Hamilton.

L’inglese riceve ancora la posizione da Verstappen ma l’olandese se la riprende subito sfruttando il DRS sul traguardo, ricordando un po’ quanto successo a Spa nel 2008. Proprio per questo, alla fine Hamilton la posizione la riguadagna andando a vincere il GP 103 della sua carriera dopo oltre due ore di lotte e di non senso generale.

La gara degli altri passa praticamente in secondo piano. Valtteri Bottas conquista il podio proprio sull’ultimo rettilineo su Esteban Ocon, autore di una bella gara. Gran gara anche di Daniel Ricciardo con la McLaren, quinto davanti a Pierre Gasly, ottimo anche lui con l’AlphaTauri.

Le Ferrari portano a casa un settimo ed ottavo posto davanti ad Antonio Giovinazzi e Lando Norris, che chiude la top ten.

Ora si va ad Abu Dhabi con i due duellanti a pari punti. Ma prima deve finire questo weekend. Il GP Arabia Saudita potrebbe non essere finito.

Segue il risultato di gara.

F1 | GP Arabia Saudita 2021, gara: Hamilton vince su Verstappen dopo un contatto e una corsa da follia storica

Immagine di copertina: Twitter – F1

SHARE

SUBSCRIBE

TOP

LATEST

LEGGI ANCHE

F1

FEEDER SERIES

RUOTE COPERTE

RALLY

USA

FULL ELECTRIC

MOTOMONDIALE

SUPERBIKE/SSP

MOTOCROSS