F1 | GP Arabia Saudita 2021, FP1: Hamilton precede Verstappen, primo turno regolare a Jeddah

Hamilton batte Verstappen nella prima ora della storia corsa dalla F1 in terra saudita. Giovinazzi al quinto posto è la sorpresa delle FP1 mentre Sainz e Leclerc sono al sesto e settimo posto

La Formula 1 debutta a Jeddah con il miglior tempo di Lewis Hamilton nel primo turno di prove libere, svoltosi al tramonto con temperature di circa 30° sia dell’aria sia della pista. Il sette volte iridato ha messo a segno il riferimento cronometrico di 1:29.786 utilizzando la gomma morbida (C4), tempo raggiunto utilizzando un approccio più tranquillo rispetto a Max Verstappen, diretto inseguitore. L’olandese, infatti, è sceso in pista sin dai minuti iniziali optando per lo pneumatico duro (C2) ed infilando giri veloci a ripetizione, dimostrazione del fatto che in quanto a velocità di apprendimento Verstappen sia fulmineo a capire le traiettorie da usare. Tuttavia, il passaggio alla gomma più morbida non ha portato al guadagno sperato e il leader del Mondiale ha faticato ad infilarsi tra le due Mercedes a fine sessione. Proprio nell’ultimo giro disponibile l’olandese ha siglato il secondo tempo a mezzo decimo da Hamilton, con quest’ultimo più a suo agio da metà sessione in poi.

Terzo posto per Valtteri Bottas, posizionatosi di fronte all’Alpha Tauri di Pierre Gasly e all’Alfa Romeo Sauber di Antonio Giovinazzi, vera e propria sorpresa della prima sessione di libere saudita. Il pilota di Martina Franca è quindi il primo motorizzato Ferrari in classifica: Carlos Sainz e Charles Leclerc sono appena dietro all’italiano, rispettivamente in sesta e settima posizione. Daniel Ricciardo segue all’ottavo posto mentre in nona piazza c’è Fernando Alonso, con un tempo sì superiore al secondo rispetto a Hamilton ma registrato con gomme dure (C2). La Top10 si chiude con Sebastian Vettel, un decimo più veloce di Sergio Perez. Il messicano non ha mai equiparato il ritmo di Verstappen, dunque resta da capire se si siano presentate delle problematiche relative al comprendere il tracciato o se la seconda RB16B sia stata sfruttata per un programma di lavoro diverso, magari più improntato sulla gara.

Dodicesimo posto ottenuto da Esteban Ocon, protagonista di un’incomprensione con Max Verstappen nel quarto d’ora finale. Il francese di Alpine è passato sul traguardo iniziando il giro di ricarica batteria mentre alle sue spalle Verstappen ha iniziato l’attacco al tempo. Ocon è andato volontariamente dritto in curva 1 per lasciare scorrere Verstappen ma, probabilmente, lo stesso olandese si è distratto abortendo il tentativo. Dopodiché Verstappen si è avvicinato ad Ocon, sfiorando la monoposto del francese volontariamente, quasi per intimidirlo. Tornando alla classifica, al tredicesimo posto troviamo la McLaren di Lando Norris, classificatosi davanti a Lance Stroll, Yuki Tsunoda, Kimi Räikkönen, George Russell, Mick Schumacher, Nicholas Latifi e Nikita Mazepin, quest’ultimo fanalino di coda del gruppo.

Nonostante le preoccupazioni a livello organizzativo, la prima sessione di libere in quel di Jeddah non ha creato problemi a piloti, squadre e addetti ai lavori. I piloti sono soddisfatti del grip offerto dal tracciato ed alcuni hanno premiato il layout delle 27 curve saudite. L’unica grande difficoltà è il traffico, ma questo è un problema endemico dei circuiti cittadini. La prossima sessione si correrà in notturna: semaforo verde previsto per le ore 18:00 e bandiera a scacchi alle 19:00, orari italiani.

FORMULA 1 | GP ARABIA SAUDITA 2021 | RISULTATI PROVE LIBERE 1

FORMULA 1 | GP ARABIA SAUDITA 2021 | RISULTATI PROVE LIBERE 1

Immagine di copertina: Twitter – F1

SHARE

SUBSCRIBE

TOP

LATEST

LEGGI ANCHE

F1

FEEDER SERIES

RUOTE COPERTE

RALLY

USA

FULL ELECTRIC

MOTOMONDIALE

SUPERBIKE/SSP

MOTOCROSS