F1 | GP Arabia Saudita 2021: anteprima, statistiche ed orari di Jeddah

Con 8 punti che separano Verstappen e Hamilton, la Formula 1 incontra un’altra novità nel calendario con il GP Arabia Saudita 2021. L’anteprima completa di P300.it

Penultima tappa del mondiale di Formula 1 2021 a Jeddah per il Gran Premio dell’Arabia Saudita, che debutta nel Circus con un tracciato cittadino realizzato appositamente alla periferia nord della città che si affaccia sul Mar Rosso.

1° GRAN PREMIO D’ARABIA SAUDITA
Jeddah Corniche Circuit – JEDDAH
Round 21/22 – 3/4/5 dicembre 2021
Gran Premio #1056

Team e piloti sono reduci da un altro debutto, quello del Gran Premio del Qatar, che ha visto trionfare Lewis Hamilton e la Mercedes. L’asso di Stevenage si è aggiudicato il settimo successo stagionale davanti a Verstappen e Fernando Alonso, tornato sul podio dopo ben sette anni. Con la pole e la vittoria in Qatar Hamilton ha migliorato il suo record di partenze al palo e successi in tracciati diversi (rispettivamente 31 e 30) e si è portato a otto lunghezze di ritardo dal leader della classifica Verstappen.

Il debutto dell’Arabia Saudita nel mondiale di Formula 1 ha suscitato ben più di una perplessità soprattutto per questioni extra sportive. Varie organizzazioni a tutela dei diritti umani hanno espresso perplessità sulla scelta di FIA e FOM di portare la massima serie motoristica in Arabia. C’è il sospetto che paesi con standard democratici ben sotto la media usino questi eventi globali come mega spot pubblicitari per distogliere l’attenzione del mondo da serie violazioni dei diritti umani. La stessa cosa si è detta per quanto riguarda il Qatar, che il prossimo anno ospiterà i mondiali di calcio.

Non spetta certo a noi occuparci di politica, ma infilarsi in questa spirale può portare ad un vicolo cieco: non è la prima volta che si disputano eventi sportivi di rilevanza mondiale in paesi quantomeno discutibili, dalle olimpiadi in Cina, i mondiali di calcio nell’Argentina di Videla o la stessa Formula 1 che ha corso in Sud Africa durante l’apartheid e che già frequenta da anni paesi come la Cina o altre dittature mediorientali.

L’Arabia Saudita aveva da anni espresso il desiderio di ospitare una gara di Formula 1 e il governo saudita si era mosso in tal senso affidando alla compagnia petrolifera statale Aramco di sponsorizzare vari Gran Premi. L’annuncio ufficiale del debutto dell’Arabia Saudita nel Circus è di dicembre 2020.

Il Gran Premio si disputerà sul Jeddah Corniche Circuit, un tracciato cittadino che sorge alla periferia nord-ovest di Jeddah, nello specifico nella località di Corniche; una zona turistica lunga circa 30 km sulle coste del Mar Rosso.

Il tracciato si propone come il più veloce circuito cittadino mai realizzato: le simulazioni indicano una media oraria superiore ai 250 km, il ché ha suscitato più di una perplessità trattandosi di un tracciato cittadino che prevede poche vie di fuga e la presenza dei muretti di protezione a bordo pista, equipaggiati in diversi punti con il sistema SAFER famoso da anni in NASCAR e IndyCar. Il tracciato conta ben 27 curve, anche se in realtà sembrano più leggere pieghe talvolta a destra, talvolta a sinistra e la presenza di tre zone DRS.

Con le moderne tecnologie di simulazione i piloti da mesi stanno “provando” il nuovo tracciato e, almeno in teoria, dopo pochi giri veri i piloti, almeno i più bravi, avranno già “preso le misure” alla pista. Visto il disegno del tracciato è da mettere in conto qualche incidente e sicuramente l’ingresso di qualche Safety Car.

Il mondiale, anzi i mondiali, sono apertissimi. Lo stato di forma mostrato dalla Mercedes negli ultimi due appuntamenti ha fatto salire le quotazioni di Hamilton di raggiungere l’ottavo alloro iridato, sebbene Verstappen abbia ancora otto punti di vantaggio in virtù dei quali potrebbe anche vincere il titolo già questo fine settimana. Fare previsioni sull’esito del Gran Premio è quanto mai azzardato: il tracciato è nuovo, sicuramente difficile e ricco di insidie. Il motore dovrebbe fare la differenza e questo potrebbe essere un vantaggio per la casa di Stoccarda che sulla vettura di Hamilton monterà la power unit già usata in Brasile e che ha stupito tutti per la sua velocità.

Non mancheranno io messaggi di cordoglio per la scomparsa della leggenda Frank Williams, che ci ha lasciati domenica a 79 anni.

Per questo Gran Premio la Pirelli poterà gomme di mescola C2 (dura), C3 (media) e C4 (morbida).

LA MAPPA

F1 | GP Arabia Saudita 2021: anteprima, statistiche ed orari di Jeddah

INFO CIRCUITO

Nazione: Arabia Saudita
Circuito: Jeddah Corniche Circuit
Lunghezza del circuito: 6,174 km
Giri da percorrere: 50
Distanza totale: 308,450 km
Numero di curve: 27
Senso di marcia: antiorario
Mescole Pirelli: C2 (dura), C3 (Media), C4 (Soft)
Primo Gran Premio: 2021

RECORD

Nessun record da segnalare in quanto prima edizione di questo Gran Premio.

GLI ORARI

F1 | GP Arabia Saudita 2021: anteprima, statistiche ed orari di Jeddah

Immagine: GeoBrugg Motorsport

SHARE

SUBSCRIBE

TOP

LATEST

LEGGI ANCHE

F1

FEEDER SERIES

RUOTE COPERTE

RALLY

USA

FULL ELECTRIC

MOTOMONDIALE

SUPERBIKE/SSP

MOTOCROSS