F1 | GP Abu Dhabi 2022: le infografiche post qualifiche Pirelli

di Redazione P300.it @p300it
20 Novembre 2022 - 10:15

Segue l’analisi Pirelli delle qualifiche del GP Abu Dhabi 2022

Leggi il resoconto delle Qualifiche

Leggi la cronaca

Max Verstappen è il poleman dell’ultima gara della stagione 2022. Il pilota Red Bull ha firmato il miglior tempo delle qualifiche in 1m23.824s con P Zero Red soft. Partirà quindi domani davanti al compagno di squadra Sergio Perez, distaccato di soli 0.228s. Charles Leclerc su Ferrari sarà invece in seconda fila, avendo concluso il giro veloce in 1m24.092s. 

Le qualifiche si sono svolte con una temperatura dell’asfalto tra i 32,2 e i 33,2 gradi, valori dunque inferiori, come prevedibile, sia rispetto alla seconda sessione di prove libere di ieri sia alla FP3 di oggi.

Il gap prestazionale tra le mescole più morbide della gamma Pirelli, usate per il Gran Premio di Abu Dhabi, è pressoché identico. Sulla pista di Yas Marina, si stima infatti una differenza di 0.3s tra Hard e Medium e tra Medium e Soft. 

Le due Red Bull sono state le più veloci nella FP3 di Abu Dhabi. Sergio Perez ha concluso il giro in 1m24.982s a 0.152s di distanza dal compagno Max Verstappen. Lewis Hamilton su Mercedes ha avuto il terzo cronometro più veloce in 1m25.222s. Le prove libere sono state interrotte a metà sessione da una bandiera rossa per alcuni minuti.

Il Pirelli Pole Position Award è stato consegnato a Max Verstappen da Khaby Lame, il content creator più seguito al mondo su TikTok. Lame, italiano, 22 anni, ha iniziato a pubblicare le sue video reaction comiche sul social network nel 2020. Il successo è stato immediato, tanto che il profilo ha avuto la crescita più vertiginosa mai registrata. Il suo account conta ora più di 152 milioni di fan e 2,5 miliardi di Mi piace. Khaby Lame è nella lista dei Top Creators 2022 di Forbes.

Una strategia a due soste potrebbe essere la più veloce per il Gran Premio di Abu Dhabi. Il maggiore degrado degli pneumatici rispetto allo scorso anno, ha rimesso in discussione le simulazioni pre evento. Un doppio pitstop, con una perdita in media di 22 secondi per ogni cambio gomme, risulta più veloce di 4/5 secondi rispetto alla singola sosta. 
Due le opzioni considerate più veloci: partenza con Medium, cambio con Hard (tra il 16° e 22° giro) e ultimo stint di nuovo con Medium oppure con Hard. Meno probabile la chiusura della gara su Soft che potrebbe non essere così competitiva come le precedenti. La scelta dei team si baserà probabilmente anche sui set a loro disposizione. 
Chi volesse seguire una strategia ad una sola sosta, potrebbe arrivare in griglia con le P Zero Yellow medium e sostituirle con le White hard, gestendo quindi il degrado di un primo stint più lungo. Le ulteriori possibilità percorribili con il singolo pistop sono utilizzando Soft-Hard e Hard-Soft, in cui giocherebbe un ruolo importante un regime di safety car. 

INFOGRAFICHE

F1 | GP Abu Dhabi 2022: le infografiche post qualifiche Pirelli
F1 | GP Abu Dhabi 2022: le infografiche post qualifiche Pirelli
F1 | GP Abu Dhabi 2022: le infografiche post qualifiche Pirelli

Fonte immagini e testi: Pirelli Motorsport