F1 | GP Abu Dhabi 2020, la cronaca della gara

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Verstappen vince il GP Abu Dhabi 2020 e chiude l’anno con la decima vittoria

Segue la cronaca del GP Abu Dhabi 2020, ultima prova del mondiale vinta da Max Verstappen su Valtteri Bottas e Lewis Hamilton.

Sulla griglia di partenza del GP Abu Dhabi c’è alternanza di gomme medie e soft. I primi tre sono su gialla, seguono Norris e Albon su rossa, poi Sainz su gialla, Kvyat Stroll e Gasly su morbida ed Ocon su Media. Dall’undicesima posizione tutti su media tranne Ricciardo, Vettel, Perez e Magnussen su dura.

https://twitter.com/F1/status/1338109331896733702

Giro 1 | Partenza tranquilla per tutti nel Gp Abu Dhabi con Verstappen che mantiene la prima posizione su Bottas, Hamilton, Norris, Albon e Sainz. Dietro Vettel conquista la 12a posizione su Charles Leclerc.

https://twitter.com/F1/status/1338110125832278023

https://twitter.com/F1/status/1338110462504865792

Giro 2 | Gasly prende la nona posizione su Ocon.

https://twitter.com/F1/status/1338111033622355974


Giro 3 | Verstappen sale a 2 secondi su Bottas e 4 su Hamilton, con Leclerc ora alle spalle di Vettel con gomma più morbida.
Giro 4 | Perez è salito in 18a posizione.
Giro 5 | Verstappen porta a 2.5 il vantaggio su Bottas e 5.2 su Hamilton. Norris inizia ad essere in difficoltà con Albon. Perez passa Magnussen e Russell salendo in 16a posizione.

https://twitter.com/F1/status/1338111908692582402

Giro 6 | Albon passa Norris salendo in quarta posizione. Ora sarà curioso vedere il passo del thailandese. Ricciardo riceve la decima posizione da Ocon per andare alla caccia di Gasly.

https://twitter.com/F1/status/1338113454876585986

Giro 8 | Perez sale in 15a posizione ed è ora il più veloce esclusi i primi 4. Stroll supera Kvyat per la settima posizione.
Giro 9 | Gasly supera il suo compagno di squadra per l’ottava posizione.
Giro 10 | Colpo di scena: Sergio Perez è fermo in pista con la Racing Point e deve ritirarsi. Viene attivata la VSC.

https://twitter.com/F1/status/1338114459949289473

Giro 11 | Ai box vanno tutti tranne Ricciardo, Vettel, Leclerc, Giovinazzi, Magnussen e Latifi. Dalla virtual si passa alla Safety Car vera.
Giro 12 | Ancora nessun cenno attorno alla Racing Point, ormai ferma da minuti in attesa di essere rimossa. La situazione ora vede Verstappen davanti a Bottas, Hamilton, Albon, Ricciardo, Norris, Vettel, Leclerc, Sainz, Stroll.
Giro 13 | Tutti i piloti tornati ai box, tranne Raikkonen (su media) hanno montato gomma dura.

https://twitter.com/F1/status/1338116732247023617

Giro 14 | Si riparte: Sainz passa Leclerc con gomma più fresca e va alla caccia della settima posizione di Vettel.

https://twitter.com/F1/status/1338117282644582400

Giro 15 | GPV di Verstappen in 1:40.958.
Giro 16 | Stroll passa Leclerc sul primo rettilineo ma nel secondo il monegasco sfrutta il DRS al contrario per riprendersi la nona piazza.
Giro 17 | Sainz passa Vettel per la settima posizione.
Giro 18 | Stroll è ancora sulla coda della Ferrari, ma dietro entrambi sta arrivando di gran carriera Gasly.

Giro 19 | Verstappen comanda con 3.4 su Bottas e 5.3 su Hamilton. Seguono Albon, Ricciardo, Norris, Sainz, Vettel, Leclerc che perde, però, la posizione da Stroll.
Giro 20 | Anche Gasly si libera della Ferrari #16 salendo in decima posizione.
Giro 22 | Ora è Esteban Ocon a passare Leclerc con il monegasco che scende in 12a posizione.
Giro 23 | La Ferrari #16 torna ai box per montare gomma dura. Verstappen intanto porta il vantaggio a 5 secondi su Bottas e 7 su Hamilton.

https://twitter.com/F1/status/1338121048441708552


Giro 27 | Dal fondo Leclerc passa Fittipaldi tornando in 18a posizione dopo il pit.

https://twitter.com/F1/status/1338123146155724805

Giro 28 | Il monegasco passa anche Latifi e Magnussen salendo in 15a piazza. Siamo a metà del GP Abu Dhabi.
Giro 29 | Sainz sarà investigato nel dopo gara per essere andato troppo lento in pitlane durante la sua sosta, quando aveva Stroll alle spalle.
Giro 30 | Verstappen sale a 7 secondi su Bottas, mentre Gasly si fionda all’interno di Lance Stroll per la nona posizione.
Giro 32 | Con una bella manovra Gasly prende l’ottava posizione su Vettel.

https://twitter.com/F1/status/1338124442493480965


Giro 35 | Verstappen allunga a 8 secondi su Bottas. Dietro Vettel deve badare a Stroll, Ocon e Kvyat.
Giro 36 | Il tedesco rientra ai box e monta gomma media per andare fino in fondo. Rientra a 10 secondi dal compagno.
Giro 40 | Dentro Ricciardo per il suo unico pit. L’australiano monta gomma media e rientra in settima posizione davanti a Gasly.
Giro 41 | Raikkonen difende benissimo la posizione su Charles Leclerc, che prova a passare all’esterno alla chicane.
Giro 42 | Vettel intanto passa Russell per la 14a posizione. Davanti a lui c’è il compagno di squadra.
Giro 44 | Verstappen si lamenta di vibrazioni alla sua monoposto ma aumenta il vantaggio a 8.7 su Bottas, con Hamilton a 12 secondi e Albon a 20. Seguono Norris, Sainz, Ricciardo, Gasly, Stroll, Ocon.

https://twitter.com/F1/status/1338130173946978306

Giro 47 | Viene data bandiera bianconera a Leclerc per i track limits all’ultima curva.
Giro 48 | Verstappen sale a 12 secondi di vantaggio su Bottas, con Hamilton che è tornato a 1.8 dal compagno.
Giro 49 | Verstappen informa il team che può abbassare i giri motore se necessario. La risposta è negativa.
Giro 54 | Albon ha recuperato tantissimo su Lewis Hamilton, ma sembra ormai tardi per provare un attacco.
Giro 55 | Max Verstappen vince il GP Abu Dhabi 2020 davanti a Valtteri Bottas e Lewis Hamilton. Quarto posto per Albon davanti alle McLaren di Norris e Sainz. Daniel Ricciardo agguanta il GPV all’ultima tornata e chiude settimo davanti a Gasly, Ocon e Stroll. Ferrari 13a e 14a con Leclerc e Vettel.

https://twitter.com/F1/status/1338134203616161795
https://twitter.com/F1/status/1338135671299563522
https://twitter.com/F1/status/1338141611025444865
https://twitter.com/F1/status/1338136192206974984
https://twitter.com/F1/status/1338138387656617984
https://twitter.com/F1/status/1338140495344766979

Immagine di copertina: Twitter – Red Bull Racing

ULTIMI ARTICOLI

MONOPOSTO by SAURO

Avatar of Alessandro Secchi
Alessandro Secchi
Classe 1983. Ragioniere sulla carta, informatico per necessità, blogger per anni ed ora giornalista pubblicista per passione. Una sedia, una tastiera e tre schermi sono il mio habitat naturale.
"Il mio Michael" è il mio libro su Schumi ma, soprattutto, il mio personale modo di dirgli "Grazie". #KeepFightingMichael, sempre!

ALTRI DALL'AUTORE