F1 | GP Abu Dhabi 2019, libere: Mercedes, Ferrari, Red Bull

F1 | GP Abu Dhabi 2019, libere: Mercedes, Ferrari, Red Bull

Seguono le dichiarazioni dei piloti di Mercedes, Ferrari e Red Bull dopo le prove libere del venerdì del Gran Premio di Abu Dhabi, ultima prova della stagione 2019. A Yas Marina è dominio Mercedes, con Valtteri Bottas al comando in entrambe le sessioni e nonostante un incidente nelle FP2 con Romain Grosjean. Lewis Hamilton, 3° nelle FP1, è risultato il primo inseguitore del compagno di box in serata. Una Mercedes, tra l’altro, apparsa davvero in palla sui long run.

Costrette al momento ad inseguire Ferrari e Red Bull. I ‘Rossi’, dopo una FP1 con il freno a mano tirato (e con Sebastian Vettel a muro in curva 19 a 2′ dalla bandiera scacchi), sono risaliti nella seconda sessione rispettivamente in 3° posizione con Charles Leclerc e in 4° con il tedesco, denotando entrambi seri problemi nel T3. Per quanto riguarda il team di Milton Keynes, invece, Max Verstappen ha ottenuto un 2° ed un 5° posto, destreggiandosi però abbastanza bene nelle simulazioni di passo gara; più in affanno rispetto alle ultime uscite Alexander Albon (4° e 6°).

[spacer color=”CCCCCC” icon=”Select a Icon” style=”1″]

MERCEDES

44 | LEWIS HAMILTON

F1 | GP Abu Dhabi 2019, libere: Mercedes, Ferrari, Red Bull 1

“Per me è stato un venerdì come molti altri. Ho faticato un pò nel trovare ritmo, ma capita a tutti di avere giorni positivi ed altri meno. Ma la monoposto mi ha dato ottime sensazioni, anche se ci sono ambiti dove poter migliorare, sia lavorando di squadra che singolarmente. Stasera mi siederò con gli ingegneri e farò in modo di riuscirci. Quest’oggi ho provato a spingere la macchina in modi un pò diversi dal solito. Sappiamo già i suoi punti di forza e abbiamo cercato solo di vedere se, per il futuro, c’era la possibilità di esplorare altre vie nello sfruttare auto e pneumatici”.

77 | VALTTERI BOTTAS

F1 | GP Abu Dhabi 2019, libere: Mercedes, Ferrari, Red Bull 2

“È stata una giornata positiva, con una monoposto ben bilanciata sin dall’inizio. Dopo quanto accaduto in Brasile abbiamo dovuto montare un propulsore nuovo, che sembra funzionare molto bene. Il mio ritmo è sembrato decisamente competitivo in entrambe le sessioni; di certo abbiamo cominciato quest’ultimo weekend della stagione con il piede giusto, pur se domani sono certo che ci sarà spazio per migliorare ancora. Nei primi giri di FP1 la pista era molto polverosa, ma la situazione è migliorata abbastanza in fretta; peccato per il piccolo incidente con Romain Grosjean, che ha compromesso l’ultima parte di FP2. Ero convinto che mi avesse visto spostarmi per superarlo all’interno; quando però mi sono accorto che non mi aveva visto, era troppo tardi per evitare il contatto”.

[spacer color=”CCCCCC” icon=”Select a Icon” style=”1″]

FERRARI

5 | SEBASTIAN VETTEL

F1 | GP Abu Dhabi 2019, libere: Mercedes, Ferrari, Red Bull 3

“Nelle curve da bassa velocità di questa pista continuiamo ad avere meno ritmo rispetto ai nostri rivali. Il terzo settore è quello nel quale soffriamo maggiormente, perché facciamo fatica a far lavorare le gomme nel giusto range di temperatura e di conseguenza la vettura è difficile da guidare. Chiaramente più si va vicino al limite e più ciascuna monoposto diventa complicata, ma lo sappiamo e siamo qui per spingere al massimo. Faremo del nostro meglio per avere un weekend produttivo: c’è margine per migliorare il nostro set up e vedremo se questo sarà sufficiente per dare battaglia domenica. Oggi ho anche colpito le barriere e devo ammettere che sono stato un po’ colto di sorpresa da quel testacoda. Sapevo che avrei dovuto gestire il posteriore in curva 19 ma non ci sono riuscito, anche per un po’ di sfortuna. Tuttavia non è stato nulla di grave, dal momento che ho danneggiato solo un cerchione”.

16 | CHARLES LECLERC

F1 | GP Abu Dhabi 2019, libere: Mercedes, Ferrari, Red Bull 4

“La prima sessione è stata piuttosto complicata per noi. Il bilanciamento della vettura non era per nulla ottimale, ma nei secondi novanta minuti abbiamo fatto un passo avanti significativo, che ci ha permesso di migliorare la nostra performance. Questo direi che è piuttosto positivo, perché nella seconda sessione ad Abu Dhabi le condizioni della pista di solito sono molto più rappresentative dal momento che si gira in notturna, in condizioni simili a quelle di qualifica e gara. Il degrado delle gomme è un fattore molto importante qui. Per quanto ci riguarda sembra che siamo veloci nel primo e nel secondo settore, mentre abbiamo ancora del lavoro da fare per riuscire ad essere competitivi nel terzo. Sarà soprattutto in quella parte del circuito che ci focalizzeremo nell’analisi dei dati, in modo da cercare di migliorare domani. Non credo che questa sera abbiamo visto per davvero il potenziale dei nostri avversari: credo che avremo un’idea realistica dei valori in campo solo domani”.

a
[spacer color=”CCCCCC” icon=”Select a Icon” style=”1″]

RED BULL

23 | ALEXANDER ALBON

F1 | GP Abu Dhabi 2019, libere: Mercedes, Ferrari, Red Bull 5

“Non era facile quest’oggi in pista, ma direi che non mi posso lamentare. È difficile far funzionare a dovere gli pneumatici e c’è tanta polvere sull’asfalto, motivo per cui abbiamo visto così tanti errori. Il bilanciamento non era male e sappiamo di dove migliorare qua e là; ma Max è stato veloce, per cui domani potranno esserci delle possibilità. Dal mio punto di vista ho del lavoro da fare con il setup, soprattutto nel terzo settore, ma ci stiamo arrivando. Le Ferrari saranno ovviamente molto veloci domani, vedremo noi come riusciremo a qualificarci”.

33 | MAX VERSTAPPEN

F1 | GP Abu Dhabi 2019, libere: Mercedes, Ferrari, Red Bull 6

“Nel complesso è stato un buon venerdì. Riguardo il bilanciamento della monoposto non sono ancora del tutto soddisfatto e chiaramente ci sono cose da migliorare; ma ripeto, sono abbastanza contento. La Mercedes su questa pista sembra molto veloce e difficile da battere; ma credo che domani saremo più vicini. Analizzeremo i dati sugli pneumatici, anche se non mi aspetto chissà quali sorprese. La soft è molto veloce sul giro singolo, mentre degrada come previsto sui long run”.

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

Barcellona Day 2: DAS legnata

Sulla via che portava all'autodromo questa mattina le chiacchiere vertevano sul fatto che, nella prima giornata di test, non era stato...

CONDIVIDI

14,526FansLike
871FollowersFollow
1,630FollowersFollow
F1 | GP Abu Dhabi 2019, libere: Mercedes, Ferrari, Red Bull 8
Gianluca Zippo
Classe 1988. Laureato in Giurisprudenza, ancora in cerca della sua 'strada'. Appassionato di sport in generale, malato in particolare di Formula 1 e calcio, senza disprezzare MotoGP e NBA. Michael Schumacher, Valentino Rossi, Andriy Shevchenko, Marco Pantani e Stephen Curry i miei 'fari'.

ALTRI DALL'AUTORE