F1 | GP 70° Anniversario, le dichiarazioni dopo la gara

SEGUICI

Telegram | Canale News

Telegram | Gruppo Discussione

Twitter

Instagram

Quando riesci a sorpassare e staccare una Mercedes è davvero soddisfacente”.

Seguono le dichiarazioni dei piloti dopo il Gran Premio del 70° Anniversario, con un fantastico Max Verstappen a vincere il Gran Premio, seguito da Lewis Hamilton and Valtteri Bottas.

MERCEDES

Lewis Hamilton | “È stata una gara davvero difficile oggi. Complimenti a Max per la sua vittoria, la Red Bull sembra non abbia avuto i problemi che abbiamo patito noi oggi. Sono comunque contento di aver ottenuto un 2° posto e un buon bottino di punti. Non ci aspettavamo proprio di lottare così con il blistering. Il primo stint è stato molto complicato, nel secondo ho gestito le gomme come non mai; ho fatto tutto il possibile, ma è stato praticamente inutile. Negli ultimi giri ho spinto fortissimo per superare sia Charles che Valtteri, tanto che alla fine mi è sembrato di aver finito la gara con mezza gomma. Non so se ci sia stato qualcun’altro che abbia sofferto come noi; dobbiamo capire cosa sia successo, ma sono certo che la squadra di riuscirà”.

Valtteri Bottas | “Una gara davvero frustrante. Non è mai bello partire in pole e finire 3°. Credo che siamo stati costretti ad inseguire fin dal momento che siamo stati superati da Max; nel secondo stint potevamo andare più lunghi, come ha fatto Lewis, in modo da spingere di più nel finale con pneumatici più freschi. Ho provato a tenere il passo di Verstappen ma, non appena ho cominciato a spingere nell’ultimo stint, gli pneumatici si sono come sfaldati. Oggi abbiamo lottato tanto contro il blistering che, quando compare, ti fa perdere prestazione e diventa tutto più difficile. Sembra che le altre squadre, Red Bull in particolare, ne abbia sofferto molto meno e dovremo indagare a fondo per capire il perché. Abbiamo tanto da imparare dalla gara di oggi; come sempre guarderemo avanti e cercheremo di tornare più forti”.


FERRARI

Sebastian Vettel | “Oggi ho cercato di fare del mio meglio. Purtroppo sono finito in testacoda in curva 1: non ho capito bene cosa sia successo. Ho pensato che mi avessero toccato, poi ho capito che si trattava del cordolo, e ho perso improvvisamente il controllo della vettura. Comunque anche sotto il profilo della strategia ho la sensazione che si potesse fare di meglio. Dopo il mio primo stop sono finito nel traffico e per questo abbiamo anticipato la seconda sosta. Tuttavia alla fine ho dovuto guidare per oltre venti giri con gomme Medium e per questo credo che oggi non abbiamo fatto la più azzeccata delle scelte. Chiaramente la gara è stata molto complicata ed è stato un peccato non poter risalire nelle posizioni che ritenevamo alla nostra portata”.

Charles Leclerc | “Il piazzamento di oggi per noi vale come una vittoria, anche se non è consueto sbilanciarsi in questo modo per un quarto posto. Eppure se mi avessero detto questa mattina che avrei chiuso così scattando dall’ottava posizione in griglia avrei firmato immediatamente. A livello di strategia la squadra aveva qualche perplessità sul fare una sola sosta, anche considerando come erano ridotte alcune gomme nella gara della settimana scorsa. Ma a volte, da pilota, riesci ad percepire dalla vettura alcune sensazioni che non si vedono nemmeno sui dati che compaiono sui monitor. Per questo ho insistito per fare una sosta sola, ero convinto che saremmo riusciti a farcela. Sono contento che alla fine abbiamo scelto questa strada e direi che è andato tutto per il meglio. Lo scorso anno sapevo che il mio punto debole era proprio la gestione delle gomme e così ho lavorato duramente per migliorare sotto questo aspetto. Vedere con i risultati in pista che sono stato in grado di migliorare mi da molta soddisfazione. Sono curioso di analizzare bene tutti i dati per capire dove abbiamo trovato il buon passo gara di oggi. Sono positivamente impressionato dalla nostra prestazione. In tempi duri come questi dobbiamo essere in grado di cogliere ogni opportunità che ci si presenta e oggi ci siamo sicuramente riusciti. Sono molto contento del risultato odierno”.


RED BULL

Max Verstappen | “È una grande giornata e sono molto contento del risultato, perché abbiamo fatto tutto molto bene come squadra. La gara ha dimostrato che avevamo la strategia giusta, dopo la nostra decisione di qualificarci con la gomma dura e sono contento. Penso che la lunghezza e il ritmo del nostro primo stint siano stati la chiave per essere competitivi, in ​​quanto le medie non durano così a lungo, quindi partire sulla dura è stata sicuramente la scelta giusta. Possiamo notare che la macchina funziona bene sulle mescole più morbide, soprattutto in gara. Quando riesci a sorpassare e staccare una Mercedes è davvero soddisfacente. Certo, spero che succeda molto di più per tutta la stagione e continueremo a spingere. Continueremo a spingere, abbiamo avuto un ottimo spirito di squadra e mi piace che non ci arrendiamo mai e che ci prendiamo dei rischi. Ci divertiremo oggi, perché tutti lo meritano dopo tutto questo duro lavoro, prima di concentrare la nostra attenzione sulla gara della prossima settimana a Barcellona”.

Alexander Albon | “Sono contento della gara di oggi e la macchina è stata incredibile. All’inizio della gara è stato difficile sorpassare con il DRS, ma una volta che abbiamo avuto aria pulita intorno a noi abbiamo avuto davvero buone possibilità. Sono stato un po’ sorpreso dall’equilibrio e dal ritmo di gara oggi, è stato così buono, quindi dobbiamo capire il perché. Ciò dimostra che abbiamo molto potenziale, ed è difficile sbloccarlo delle volte, ma andiamo bene in queste condizioni e dobbiamo capire il perché. È stato un buon traguardo arrivare quinto e speriamo di poter portare un po’ di prestazione in più per la gara della prossima settimana”.


MCLAREN

Carlos Sainz |  “Una giornata molto deludente per noi. Siamo partiti bene e, dopo un ottimo primo stint, ci trovavamo in buona posizione. Purtroppo pare che abbiamo avuto un problema con una pistola al pit-stop, vanificando tutto quello che avevamo fatto in precedenza. Oggi avremmo potuto guadagnare qualche punto con la strategia che avevamo impostato, ma ancora una volta tutto ciò mi è sfuggito per motivi indipendenti dalla mia volontà. Siamo stati sfortunati ma, allo stesso tempo, dobbiamo continuare a spingere; oggi è stato un giorno negativo sia per me che per il team. Il prossimo fine settimana ci sarà la mia gara di casa e spero di potermi rifare”.

Lando Norris | “Una gara dura. Ho guadagnato una posizione, che è l’aspetto più importante, ma non è stato affatto facile. Abbiamo faticato tanto con gli pneumatici, e ne eravamo consapevoli arrivando in gara; solo che abbiamo sofferto molto più di quanto ci aspettassimo e mi aspettavo. Ciò ha reso ovviamente tutto più difficile. Come si è visto in Qualifica, tutti quelli davanti a noi sono stati più veloci di noi, anche se credo che un po’ tutti erano nelle nostre stesse condizioni. È stato davvero difficile avere il controllo della situazione”.


RACING POINT

Lance Stroll | “Ho avuto un buon inizio di gara e ho recuperato alcune posizioni, il che ha messo entrambe le nostre vetture in un’ottima posizione all’inizio della gara. È stato divertente combattere con Nico e sono riuscito a sorpassarlo all’esterno della Curva 6, ma ho bloccato un po’, ed è stato in grado di passarmi di nuovo. Ci siamo quindi sistemati in P4 e P5, ma era chiaro che Leclerc fosse  in grado di far funzionare una strategia a una sola sosta e le Red Bull sono state molto veloci oggi. Abbiamo raccolto buoni punti con una solida strategia. Vogliamo sempre di più, però, quindi andremo via e esamineremo tutte le diverse strategie utilizzate oggi e impareremo da queste”.

Nico Hulkenberg| “Sono contento di aver segnato punti per la squadra. Il settimo posto è un buon risultato, soprattutto quando non si corre da nove mesi. Non è stata una gara facile, ed è stata dura fisicamente, ma prima di tutto, era importante che io facessi una buona partenza e superassi il primo giro. perché una volta che la gara si è stabilizzata, ho potuto usare la mia esperienza nella gestione delle gomme e nella guida di questo tipo di vetture di Formula 1. Nel secondo stint è stato però difficile gestire le gomme. Sfortunatamente, siamo dovuti rientrare ai box e siamo dovuti passare a una strategia a tre soste perché c’erano alcune vibrazioni e dovevamo assicurarci che potessi arrivare alla fine”


RENAULT

Daniel Ricciardo | “Oggi è stato uno di quei giorni nei quali le cose peggiorano man mano. All’inizio tutto andava bene, ho mantenuto la 6° posizione e tenevo il ritmo di chi mi precedeva. Poi ci siamo fermati, montando ancora la media, lottando per tenerla in vita. Siamo dovuti rientrare nuovamente per passare alle hard; tornando in pista, in curva 3 mi sono trovato a dovermi difendere da Sainz e sono finito in testacoda. Lì la gara è praticamente finita. Dobbiamo accettare quanto successo e concentrarci su Barcellona. Oggi è andata male, ma da questi due weekend di Silverstone abbiamo ricavato molti aspetti positivi, che potremo sfruttare più avanti”.

Esteban Ocon | “In definitiva è stata una domenica positiva per noi. Abbiamo avuto una buona partenza, gestito bene gli pneumatici, comunicando al meglio con il team, e i meccanici hanno fatto molto bene ai pit-stop. Sembrava una gara molto dura dal punto di vista degli pneumatici, soprattutto con una strategia aggressiva; ma siamo riusciti ad uscirne e, alla fine, il nostro passo era davvero buono. Abbiamo tenuto in vita per quanto possibile gli pneumatici e siamo riusciti a tener dietro un buon numero di avversari, per cui sono contento. Non credo che avremmo potuto fare di più partendo dalla 14° posizione. Il nostro obiettivo è quello di qualificarci meglio, avendo la possibilità di farlo, e metterci in condizione così di conquistare molti più punti”.


ALPHATAURI

Daniil Kvyat | “Sono molto soddisfatto, sentivo sarebbe stata una grande gara. Il team ha fatto un ottimo lavoro e siamo riusciti a tirare fuori il massimo dalla vettura. Penso che questo sia il miglior risultato a cui potevamo puntare oggi. A differenza della scorsa settimana, abbiamo colto tutte le opportunità che si sono presentate e siamo riusciti a capitalizzarle. Generalmente mi sento molto più a mio agio la domenica, ma dobbiamo assolutamente migliorare il sabato: partire da posizioni migliori ci consentirebbe di lottare per i punti con più regolarità. Comunque, partire sedicesimo e finire decimo – conquistando un punto – oggi ci rende felici”.

Pierre Gasly | “Sono partito bene e mi sentivo a mio agio con le gomme nel primo stint, quindi sono rimasto un po’ sorpreso quando sono stato chiamato per effettuare la prima sosta, ancora più anticipata rispetto a quanto programmato. Penso sia stata una scelta per provare a marcare Albon, ma in realtà non era proprio la nostra gara. Una volta tornati in pista, ci siamo trovati nel traffico e ho dovuto spingere più di quanto avrei voluto sulle gomme per recuperare qualche posizione. Questo ha causato parecchio blistering già dopo pochi giri e da quel momento la mia gara è stata un incubo. Sono piuttosto deluso perché potevamo fare di più. Dobbiamo analizzare cosa avremmo potuto fare meglio sotto il profilo strategico e tornare in zona punti a Barcellona”.


ALFA ROMEO

Kimi Raikkonen | “Non sono contento di essere fuori dalla zona punti, ovviamente, anche se il nostro passo non era poi così male. Abbiamo fatto quello che potevamo ma dalla P20 siamo riusciti solo ad arrivare alla P15, quindi ci manca ancora qualcosa, soprattutto il sabato, per essere in lotta per la top ten. Pensavamo fosse possibile una sola sosta da ieri, quindi abbiamo provato: le gomme effettivamente sono durate, avevo ancora un buon grip ma avevo tantissime vibrazioni e abbiamo dovuto rallentare per evitare che qualcosa si rompesse. Alla fine partiamo con niente, quindi dovremo tirare fuori una prestazione migliore se vogliamo essere in lotta per i punti”.

Antonio Giovinazzi | “Non è stata una giornata facile: abbiamo fatto del nostro meglio, abbiamo scelto di dividere le strategie per darci qualche possibilità in più, ma alla fine non è bastato per fare punti. Il nostro passo gara è stato ancora una volta migliore. rispetto a quanto mostrato sabato, quindi possiamo sperare di fare un passo avanti se miglioriamo la nostra prestazione in qualifica. Dobbiamo rimanere positivi e lavorare duro, come squadra, per migliorare: non è realistico aspettarsi che molte cose cambino in un un paio di giorni, ma almeno stiamo andando in una nuova pista e possiamo sperare che ci si adatti un po’ meglio di Silverstone “.


HAAS

Romain Grosjean | “La partenza, per me, è stata un problema – non so cosa ho sbagliato, dobbiamo riguardare tutto. Dopodichè, sentivo di avere un buon ritmo, ma ovviamente essendo nel traffico stavo perdendo tempo. Ho chiesto di seguire una strategia a una sola sosta, che era il “Piano B”, ma eravamo troppo tirati per farlo. Stavo facendo tutto quello che potevo. Ci aspettavamo un’usura anteriore, ma abbiamo avuto usura posteriore. Immagino che fosse la stessa storia per tutti. I nostri tempi sul giro erano buoni. Dobbiamo lavorare ora per raffreddare le gomme posteriori quando diventano troppo calde. I nostri risultati non si vedono molto, ma per noi il passo non era male. So dove possiamo migliorare”.

Kevin Magnussen | “La macchina non ha mostrato quello che vale questo fine settimana. Sappiamo che può funzionare, soprattutto alla domenica. Non è successo questo fine settimana. Abbiamo avuto l’incidente domenica scorsa, e penso che le parti che mettiamo in sostituzione, il fondo e così via – siano parti vecchie, non posso davvero dire cos’altro potrebbe essere. Nella mia mente deve essere così, perché l’auto può andare molto meglio di così. Semplicemente non ha funzionato questo fine settimana ed è un peccato. Ho fatto di nuovo una grande partenza, quindi lo considererò positivo e cercherò di continuare a farlo. Sappiamo che in circostanze normali la macchina è più competitiva in ​​gara che in qualifica. Dobbiamo continuare a partire bene e lottare per quelle posizioni. Il nostro compito è continuare a lottare”.


WILLIAMS

George Russell | “È stata una gara molto difficile. Siamo riusciti a partire davvero male e abbiamo perso un paio di posizioni. È stato difficile per tutti, ma a volte è così in queste gare difficili. Abbiamo molto da capire e rivedere, semplicemente non era il nostro giorno. Sono stati due weekend molto diversi a Silverstone. Dobbiamo capire perché e cosa è cambiato tra questi due fine settimana e come questo ci aiuterà ad andare avanti. Tuttavia, sono state due buone settimane nel complesso. Il nostro ritmo in qualifica è forte, quindi dobbiamo solo continuare a lavorare sul nostro ritmo in gara alla domenica”.

Nicholas Latifi | “Era una gara in cui dovevi adattarti al volo in base alla situazione e alla strategia. La macchina andava alla grande, anche meglio dello scorso fine settimana ed è stata la massima fiducia che ho avuto al volante in una gara fino ad ora. Penso che la posizione di arrivo non sia quella che meritiamo, abbiamo avuto dei problemi alle gomme, che ci hanno costretto a una terza sosta. Penso che siamo stati solo sfortunati per la posizione in pista e per essere rimasti bloccati dietro alcune vetture. Sono un po’ deluso, ma la cosa positiva è che il ritmo c’è”.


Si ringrazia Gianluca Zippo per la collaborazione.

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

CONDIVIDI

F1 | GP 70° Anniversario, le dichiarazioni dopo la gara 2
Alessandra Leoni
Classe 1989. Appassionata di F1, MotoGP e Superbike sin dalla più tenera età. Le piace tradurre, blaterare, leggere.

ALTRI DALL'AUTORE