F1 | Girandola partnership: Renault torna con Castrol, Red Bull con Mobil

SEGUICI

Telegram | Canale News

Telegram | Gruppo Discussione

Twitter

Instagram

Oltre al mercato piloti, ce n’è un altro in costante fermento in questo inverno: quello dei partner tecnici. Dall’inizio dell’anno, infatti sono partite nuove collaborazioni e altre, probabilmente, verranno ufficializzate nei prossimi giorni.

Partiamo dall’annuncio di ieri: il team ufficiale Renault ha comunicato l’inizio della collaborazione tecnica con l’inglese British Petroleum (BP) e Castrol per quanto riguarda benzina e lubrificanti. L’ultima volta del binomio Renault-Castrol è datato 1997, quando sulla Williams-Renault FW19 poi vincitrice del titolo e guidata da Jacques Villeneuve comparì il marchio del fornitore di lubrificanti, attivo in F1 sempre con Williams fino al 2005.

Si chiude così la collaborazione con Total, che oltre ad abbandonare il team ufficiale non sarà più partner nemmeno della Red Bull. La nuova RB13 di Ricciardo e Verstappen, sì motorizzata Renault ma rimarchiata TAG, non sarà più supportata dall’azienda transalpina ma dalla statunitense ExxonMobil, in arrivo dalla storica collaborazione con Mclaren, che porterà i marchi Esso e Mobil1 sulle due monoposto. 

F1 | Girandola partnership: Renault torna con Castrol, Red Bull con Mobil 1

Resta da capire con chi si unirà Mclaren dopo la perdita dello storico partner: le voci dicono che anche la nuova MP4/32 sarà supportata da BP e Castrol, quest’ultima già affiancata ai giapponesi da tantissimo tempo nel mondo delle due ruote.

Tutto in attesa di vedere le nuove monoposto che si sveleranno tra poco più di tre settimane.

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

CONDIVIDI

F1 | Girandola partnership: Renault torna con Castrol, Red Bull con Mobil 3
Alessandro Secchi
Classe 1983. Ragioniere sulla carta, informatico per necessità, blogger per anni ed ora giornalista pubblicista per passione. Una sedia, una tastiera e tre schermi sono il mio habitat naturale.
"Il mio Michael" è il mio libro su Schumi ma, soprattutto, il mio personale modo di dirgli "Grazie". #KeepFightingMichael, sempre!

ALTRI DALL'AUTORE