F1 | Gasly a rischio ban: 10 punti su 12 sulla sua patente fino a maggio 2023

di Alessandro Secchi @alexsecchi83
2 Novembre 2022 - 11:30

Gasly, con gli ultimi due punti di penalità, sale a quota 10. Sarà a rischio fino a maggio

La patente a punti in F1 rischia di fare la sua prima vittima da qui a maggio 2023. Pierre Gasly, infatti, si trova a quota 10 dopo l’ultimo punto rimediato a Città del Messico per aver forzato fuori pista Lance Stroll durante un tentativo di sorpasso.

Ricordiamo che la patente tiene conto dei punti rimediati negli ultimi 12 mesi. Secondo l’articolo 4.2 del Regolamento Sportivo, una volta raggiunti i 12 punti un pilota sarebbe costretto a saltare l’evento successivo, con il saldo punti che verrebbe poi azzerato.

Il francese ha collezionato 5 punti solo nell’ultimo mese di ottobre. In Giappone era finito al centro delle polemiche per la gru in pista con bandiera rossa, episodio nel quale lo stesso Gasly era stato penalizzato con due punti per essere andato troppo forte in quel tratto e in quello successivo.

Ad Austin, invece, due punti erano arrivati per non aver rispettato la distanza dalla monoposto che lo precedeva in regime di Safety Car. Anche se, dalla nostra analisi, era emerso che il francese era stato l’unico penalizzato in un’occasione in cui tutti erano andati oltre le regole.

La situazione ora vede Gasly a quota 10, con i primi 2 punti che scadranno addirittura il 22 maggio 2023. Questo significa che il francese non deve raggiungere quota 12 almeno per altre nove gare, le due di questa fine stagione e le prime sette della prossima, fin dopo il GP dell’Emilia Romagna che si terrà il 21 maggio.

Gasly è il pilota nella posizione peggiore tra tutti. Alle sue spalle c’è, curiosità, il compagno di squadra in AlphaTauri Yuki Tsunoda, a quota 8. Da qui a un mese, però, al giapponese scadranno quattro punti.

Sono solo due gli altri piloti con punti in scadenza nel 2022. Uno è Valtteri Bottas, a quota 1 con l’unico punto rimediato in Qatar l’anno scorso per aver ignorato le bandiere gialle. L’altro è il campione in carica Max Verstappen che, tra Qatar ed Arabia Saudita 2021 aveva rimediato i 5 punti che ancora si porta sulle spalle.

Tutti gli altri piloti hanno punti in scadenza nel 2023, con la sola eccezione di Lewis Hamilton e Carlos Sainz che, negli ultimi 12 mesi, non hanno ricevuto nemmeno un punto di penalità sulla loro patente.

Una curiosità è legata a Lance Stroll: ben cinque piloti (Gasly, Tsunoda, Albon, Ricciardo, Magnussen) hanno ricevuto dei punti di penalità per essere stati giudicati colpevoli in contatti con il canadese dell’Aston Martin. A sua volta, Stroll è stato penalizzato con due punti ad Austin per aver provocato il pericoloso incidente con il suo futuro compagno di squadra, Fernando Alonso.

Segue il prospetto aggiornato di tutti i punti a disposizione dei piloti dopo il GP di Città del Messico.

F1 | Gasly a rischio ban: 10 punti su 12 sulla sua patente fino a maggio 2023
F1 | Gasly a rischio ban: 10 punti su 12 sulla sua patente fino a maggio 2023
F1 | Gasly a rischio ban: 10 punti su 12 sulla sua patente fino a maggio 2023

Immagine: Media Red Bull