F1 | FIA: tutti i team hanno aderito al nuovo Patto della Concordia

SEGUICI

Telegram | Canale News

Telegram | Gruppo Discussione

Twitter

Instagram

Dopo i comunicati singoli di ieri arriva la conferma. Tutti i team hanno trovato l’accordo


Segue il comunicato rilasciato da FIA e F1 riguardo il nuovo Patto della Concordia, sul quale è stato trovato l’accordo con i dieci team coinvolti dopo le recenti discussioni. Dopo McLaren, Ferrari e Williams l’annuncio che anche anche gli altri sette team hanno aderito al nuovo Patto.


Formula 1 e la FIA possono confermare oggi che tutti i dieci team hanno aderito al nuovo Patto della Concordia, a seguito di intense discussioni negli ultimi dodici mesi tra tutti i soggetti coinvolti.

Il nuovo Patto assicurerà un futuro sostenibile a lungo termine per la Formula 1 e, unito ai nuovi regolamenti, stilati nell’ottobre 2019 e che entreranno in vigore nel 2022, ridurrà le disparità finanziarie e di competizione in pista, aiutando a livellare le prestazioni e creando gare più combattute come richiesto dai fan. Con gare più combattute attrarremo più fan al nostro sport per il beneficio di tutti i team, contribuendo alla crescita della Formula 1.

La Pandemia da Covid-19 ha creato grande incertezza nel mondo e la Formula 1 non è stata immune da questo. È stato pertanto giusto che il nostro focus in questi mesi fosse incentrato su un ritorno sicuro in pista. È una prova per tutto il nostro sport il fatto che siamo ritornati a gareggiare nel modo più sicuro possibile e abbiamo anche raggiunto l’accordo per un budget cap rivisto e finalizzato il Patto della Concordia.

Vogliamo ringraziare tutti i team per il loro contributo durante le ultime settimane e, mentre ci sono sempre discussioni di rilievo in corso, l’accordo tra tutti i team costituisce una forte base per il futuro a lungo termine dello sport.

Chase Carey, CEO della Formula 1: “Quest’anno è stato senza precedenti per il mondo e siamo orgogliosi che la Formula 1 si sia unita negli ultimi mesi per tornare a correre nel modo più sicuro. Abbiamo detto in precedenza che, a causa della variabilità della situazione relativa alla Pandemia, il Patto della Concordia avrebbe necessitato più tempo per essere firmato e siamo felici di aver raggiunto un accordo entro agosto con tutti i team per il futuro dello sport. Tutti i nostri fan vogliono vedere gare più combattute, azioni ruota a ruota e la possibilità per tutti i team di andare a podio. Il nuovo Patto della Concordia, unito ai nuovi regolamenti per il 2022, porrà le condizioni per far diventare tutto ciò realtà e creare un ambiente finanziariamente equo e che possa chiudere il gap tra i team in pista”.

Jean Todt, Presidente FIA: “La finalizzazione del Patto della Concordia tra FIA, F1 e tutti i team assicura un futuro stabile per il campionato del mondo di Formula 1. Nei suoi 70 anni di storia la Formula 1 si è sviluppata con un ritmo importante spingendo sicurezza, tecnologia e competizione ai loro limiti; oggi abbiamo la conferma che un nuovo entusiasmante capitolo di questa storia sta per cominciare. Durante questo difficilissimo periodo per tutti nel mondo, sono orgoglioso del modo in cui la Formula 1 e tutti i soggetti interessati hanno lavorato insieme negli ultimi mesi per l’interesse dello sport e dei fans, raggiungendo l’accordo di un percorso comune per una competizione più sostenibile, giusta ed entusiasmante nella categoria più importante del motorsport”.

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

CONDIVIDI

F1 | FIA: tutti i team hanno aderito al nuovo Patto della Concordia 2
Alessandro Secchi
Classe 1983. Ragioniere sulla carta, informatico per necessità, blogger per anni ed ora giornalista pubblicista per passione. Una sedia, una tastiera e tre schermi sono il mio habitat naturale.
"Il mio Michael" è il mio libro su Schumi ma, soprattutto, il mio personale modo di dirgli "Grazie". #KeepFightingMichael, sempre!

ALTRI DALL'AUTORE