F1 | Ferrari Club indispettiti per la gestione del GP di Toscana

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Oltre ai prezzi esagerati anche l’organizzazione e la gestione dei biglietti ha dato il là a diverse contestazioni

Le polemiche riguardanti i biglietti del Gran Premio di Toscana non si sono fermate solo agli appassionati. Infatti l’organizzazione e la gestione dei tagliandi ha indispettito anche i vari Ferrari Club, che avranno a disposizione una delle cinque tribune aperte all’Autodromo del Mugello (la “58”, dedicata a Marco Simoncelli) per i propri soci.

Da quanto abbiamo appreso, al di là dello sconto riservato ai soci dei Ferrari Club sul prezzo dei biglietti, che si aggirerebbe attorno al 10%, sono le modalità di acquisto ad aver creato un po’ di scompiglio.

I Ferrari Club, infatti, hanno ricevuto solo ieri sera alle 19 la comunicazione con le procedure di acquisto ed hanno sole 48 ore per inoltrare la lista dei soci intenzionati ad acquistare un tagliando. I quali, successivamente, dovranno provvedere personalmente a contattare TicketOne – che gestisce la vendita dei biglietti – per completare l’acquisto con un codice sconto riservato per un tagliando nominativo.

Dal prezzo dei biglietti all’organizzazione, insomma, il GP della Toscana non parte col piede giusto.

Immagine: mugellocircuit.com

P300 MAGAZINE

Continua a seguirci

Avatar of Alessandro Secchi
Alessandro Secchi
Classe 1983. Ragioniere sulla carta, informatico per necessità, blogger per anni ed ora giornalista pubblicista per passione. Una sedia, una tastiera e tre schermi sono il mio habitat naturale.
"Il mio Michael" è il mio libro su Schumi ma, soprattutto, il mio personale modo di dirgli "Grazie". #KeepFightingMichael, sempre!

P300 MAGAZINE

NEWSLETTER

ULTIMI ARTICOLI

GRUPPI AMICI

Telegram | Passione Motorsport

ALTRI DALL'AUTORE

P300 MAGAZINE

Continua a seguirci