F1 | È mancato Mansour Ojjeh, storico azionista McLaren

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

A 68 anni l’imprenditore si è spento nella sua residenza di Ginevra

È giunta nella mattinata la notizia della scomparsa di Mansour Ojjeh, imprenditore e figura legata a doppio filo al team McLaren dalla metà degli anni ’80. È stato proprio il team britannico ad annunciarne la scomparsa con un post sui suoi canali social, ad un paio d’ore dall’inizio del GP dell’Azerbaijan.

“È con profonda tristezza che McLaren Racing annuncia la morte di Mansour Ojjeh, azionista McLaren sin dal 1984. Mr. Ojjeh si è spento questa mattina a Ginevra, a 68 anni, attorniato dalla sua famiglia alla quale vanno le nostre più sentite condoglianze”.

Ojjeh viene ricordato maggiormente per il suo coinvolgimento con McLaren ma la sua presenza in F1 è datata anni ’70, quando la TAG (Techniques d’Avant Garde), compagnia fondata dal padre di Ojjeh, Akram, è apparsa per la prima volta come sponsor sulle monoposto di Frank Williams per poi diventarne main sponsor nel 1979. L’anno seguente il primo titolo con Alan Jones, seguito nel 1982 da quello di Keke Rosberg.

Dal 1984 in poi ecco quindi la storia con McLaren, con l’ultimo titolo di Lauda con motore TAG Porsche prima di diventare azionista del team, continuando a sviluppare il brand TAG, acquistando la compagnia svizzera Heuer e creando così un marchio, il TAG-Heuer, conosciuto in tutto il mondo.

Ojjeh lascia la moglie Kathy ed i figli Lana, Lia, Sara e Sultan, quest’ultimo suo erede alla guida dell’impresa di famiglia.

La redazione di P300.it si unisce alle condoglianze alla famiglia Ojjeh.

Immagine: Twitter / McLaren

P300 MAGAZINE

F1 | È mancato Mansour Ojjeh, storico azionista McLaren

Continua a seguirci

Avatar of Alessandro Secchi
Alessandro Secchi
Classe 1983. Ragioniere sulla carta, informatico per necessità, blogger per anni ed ora giornalista. Una sedia, una tastiera e tre schermi sono il mio habitat naturale.
"Il mio Michael" è il mio libro su Schumi ma, soprattutto, il mio personale modo di dirgli "Grazie". #KeepFightingMichael, sempre!

P300 MAGAZINE

NEWSLETTER

ULTIMI ARTICOLI

GRUPPI AMICI

Telegram | Passione Motorsport

ALTRI DALL'AUTORE

P300 MAGAZINE

F1 | È mancato Mansour Ojjeh, storico azionista McLaren

Continua a seguirci