F1 | Comunicato da Chase Carey: “Quando la situazione migliorerà, saremo pronti per partire”

SEGUICI

Telegram | Canale News

Telegram | Gruppo Discussione

Twitter

Instagram

Il CEO della Formula 1 Chase Carey ha rilasciato un comunicato sulla situazione attuale della Formula 1, rivoluzionata dall’emergenza Coronavirus. Ve lo proponiamo di seguito.

Nell’ultima settimana la Formula 1, i dieci team e la FIA si sono uniti prendendo rapide decisioni come iniziale reazione all’emergenza COVID-19″.

Mentre in questo momento nessun può essere certo sul quanto la situazione migliorerà, questo comunque avverrà e noi saremo pronti per correre di nuovo. Siamo tutti impegnati per dare ai fan la stagione 2020″.

Siamo coscienti che siano possibili ulteriori rinvii nell’attuale calendario; nonostante questo noi ed i nostri partner ci aspettiamo che durante l’estate la stagione possa finalmente partire, con un calendario di 15/18 gare”.

Come annunciato in precedenza, useremo il periodo della pausa estiva che abbiamo anticipato per correre, mentre la fine della stagione andrà oltre la naturale fine del 29 novembre, con diverse date che differiranno da quelle originarie del calendario 2020″.

Non è possibile fornire un calendario certo in questo momento a causa della situazione in continuo mutamento; ci aspettiamo di avere nei prossimi mesi una visione più chiara in ognuna delle nazioni interessate, anche in relazione ai problemi dei trasporti da e verso questi paesi”.

“Questa flessibilità offre un’opportunità per evolvere lo sport, sperimentare e provare cose nuove. Questo potrebbe includere alcune iniziative come l’espansione della nostra piattaforma per gli esport, sviluppare contenuti maggiormente innovativi come la serie tv Netflix Drive to Survive ed altre strade creative per indirizzare al meglio gli sponsor, i broadcaster, gli organizzatori, i team e i fan… insomma, l’intero ecosistema del nostro fantastico sport”.

La Formula 1, i team e la FIA, stanno collaborando assieme ai nostri principali investitori per pianificare un ritorno in pista alla prima opportunità utile per iniziare la stagione 2020. Continueremo a seguire i consigli dei nostri dei esperti visto che la nostra priorità continua ad essere la salute e la sicurezza dei nostri fans e delle comunità che visitiamo”.

Siamo fiduciosi che passeremo questo momento e vedremo giorni migliori. Quando potremo, ci assicureremo che tutti quelli che contribuiscono alla realizzazione di questo sport si sentano ricompensati.

Con i migliori auguri.

Chase”.

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

CONDIVIDI

F1 | Comunicato da Chase Carey: "Quando la situazione migliorerà, saremo pronti per partire" 2
Alessandro Secchi
Classe 1983. Ragioniere sulla carta, informatico per necessità, blogger per anni ed ora giornalista pubblicista per passione. Una sedia, una tastiera e tre schermi sono il mio habitat naturale.
"Il mio Michael" è il mio libro su Schumi ma, soprattutto, il mio personale modo di dirgli "Grazie". #KeepFightingMichael, sempre!

ALTRI DALL'AUTORE