F1 | Aston Martin rinuncia all’appello, la squalifica di Vettel a Budapest è definitiva

Fine della telenovela F1, con il team britannico che rinuncia a proseguire l’azione a difesa della squalifica del tedesco

È arrivata la parola fine sul caso che ha tenuto in ballo per oltre dieci giorni la classifica del Gran Premio d’Ungheria. Dopo il no della FIA alla richiesta di review della squalifica di Sebastian Vettel successiva alla gara di Budapest, il Team Aston Martin ha deciso di non proseguire nell’appello.

Tramite un breve comunicato la squadra britannica ha quindi confermato la scelta di non andare avanti con il procedimento, dicendosi comunque soddisfatta che sia stato chiarito il motivo della presenza di poca benzina all’interno del serbatoio della monoposto di Vettel, ovvero un problema alla pompa della benzina. Questo per eliminare qualsiasi dubbio legato ad una presunta azione illegale in termini di uso del carburante durante la gara ungherese.

Pertanto la classifica ufficiale del GP d’Ungheria è confermata con Esteban Ocon vincitore davanti a Lewis Hamilton e Carlos Sainz.

Immagine: Twitter / Aston Martin

CANALI TEMATICI SU TELEGRAM

NEWSLETTER

P300 MAGAZINE

PARTNERS

GRUPPI AMICI

ULTIMI ARTICOLI

COMMENTA

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ALTRI DALL'AUTORE

CANALI TEMATICI SU TELEGRAM