F1 | Anteprima mondiale 2023: Alpine F1 Team

F1News
Tempo di lettura: 3 minuti
di Alessandro Secchi @alexsecchi83
Coautore: Paolo Filisetti
1 Marzo 2023 - 11:30
Home  »  F1News

Segue l’anteprima del team Alpine per il mondiale 2023 di F1

L’abbandono improvviso di Fernando Alonso in direzione Aston Martin e la perdita della disputa legale per trattenere Oscar Piastri hanno portato Alpine a completare una coppia di piloti completamente francese. Il Team Principal Otmar Szafnauer, oltre al confermatissimo Esteban Ocon, potrà contare sul nuovo arrivo Pierre Gasly, in arrivo dopo una lunga esperienza con il mondo Red Bull. Il quarto posto ottenuto nel campionato 2022 rappresenta un’iniezione di fiducia, ma ora l’obiettivo diventa grande: raggiungere i tre top team.

Esteban Ocon arriva da un anno nel quale, anche approfittando di qualche ritiro in più, si è concesso il lusso di giungere davanti a Fernando Alonso in classifica piloti. È al quarto anno nel team e parte da punto di riferimento interno vista l’esperienza pregressa con la compagine transalpina e visto l’arrivo di un nuovo compagno di squadra. L’obiettivo di Alpine è chiaro e ad Ocon sarà chiesto uno sforzo in più vista l’uscita di Alonso, ovvero guidare il team nella linea degli sviluppi per restringere il gap da chi sta davanti.

È praticamente una nuova vita quella iniziata per Pierre Gasly. Dopo una lunga trafila sotto l’ala protettrice di Red Bull e una chance non andata a buon fine con il team principale, il francese ha lasciato AlphaTauri per lanciarsi in una nuova avventura tutta francese, sia per quanto riguarda il team che il nuovo compagno di squadra. Dopo tanti anni in una struttura come Red Bull sarà interessante capire come Pierre si ambienterà nella sua nuova squadra e quanto tempo avrà bisogno per adattarsi alle nuove procedure e alla nuova monoposto. Un cambio di squadra, il suo, che comunque era nell’aria dopo una stagione non positiva.

I test

Sono 353 i giri completati (1.910 km) durante la tre giorni di test del Bahrain da parte di Pierre Gasly ed Esteban Ocon. I due piloti francesi si sono alternati in ogni giornata, pareggiando praticamente il numero di strada percorsa con 175 giri per Pierre e 178 per Esteban. Alpine figura nella parte bassa della classifica tempi, al 17° ed ultimo posto, segno evidentemente di un lavoro poco improntato alla prestazione ma più al passo gara per il team giunto al quarto posto nel mondiale 2022. Non si segnalano particolari problemi per entrambi i piloti dal punto di vista tecnico nell’arco delle tre giornate.

L’analisi di Paolo Filisetti

L’Alpine A523 è una monoposto che segue il solco tracciato dalla vettura dello scorso anno. Ha una sua originalità data anche dalla sezione del muso e del telaio appiattito, piuttosto largo. Le fiancate seguono all’incirca quello che era il layout dell’ultimo sviluppo visto nel corso della stagione scorsa, dal GP di Francia in poi. È una monoposto interessante che può avere un discreto potenziale. Nelle mani di Gasly e Ocon può essere una vettura non iperperformance, da non sconvolgere ma può essere una vettura affidabile ed efficace in molte piste. Potrebbe costituire la migliore del secondo gruppo a livello di schieramento, dalla quarta posizione in poi: con un’Aston Martin che potrebbe puntare al terzo posto in uno scenario nel quale ad arretrare potrebbe essere proprio la Mercedes Alpine diventerebbe, quindi, a sua volta avversaria diretta del team di Brackley.

Immagine: Media Alpine

Leggi anche

Il calendario completo del mondiale 2024

Tutte le ultime News di P300.it

È vietata la riproduzione, anche se parziale, dei contenuti pubblicati su P300.it senza autorizzazione scritta da richiedere a info@p300.it.

LE ULTIME DI CATEGORIA
Lascia un commento

Devi essere collegato per pubblicare un commento.

COLLABORIAMO CON

P300.it SOSTIENE

MENU UTENTE

REGISTRATI

CONDIVIDI L'ARTICOLO