EWC | Due giorni di test privati organizzati da S.E.R.T.

SEGUICI

Telegram | Canale News

Telegram | Gruppo Discussione

Twitter

Instagram

Suzuki S.E.R.T. ha organizzato una due giorni di test privati per riprendere il feeling con le proprie moto in vista della 24 Heures Motos


Giovedì e venerdì scorso si sono svolti due giorni di test privato per gran parte dei team iscritti al FIM EWC.
Quasi 30 squadre erano presenti sul Circuito Bugatti di Le Mans per ritrovare il feeling dopo molti mesi chiusi dentro casa.
Il tutto è nato dall’idea del Suzuki Endurance Racing Team, che ha noleggiato il tracciato francese dividendo i costi con le altre squadre.

Suzuki S.E.R.T., prima in classifica, si è dunque presentata in pista con i soli Gregg Black ed Étienne Masson, visto l’impegno di Xavier Simeon con la MotoE ad Jerez de la Frontera.

Queste le parole del team manager Damien Saulnier: “Abbiamo comfrontato i tempi dei nostri concorrenti. Non sto dicendo che è rassicurante, ma stiamo tenendo il passo. Dovremo fare un 1:37 costante per ottenere la vittoria. Abbiamo apportato alcune piccole modifiche al motore, modificato e migliorato il cambio. Dunlop ci ha fornito un nuovo set di pneumatici e chiaramente è andato bene, quindi i piloti sono felici.”

Anche l’ufficiale BMW Motorrad World Endurance Team, attualmente secondo in campionato, è sceso in pista al completo, con Kenny Foray, Markus Reiterberger ed Ilya Mikhalchik.

Il direttore tecnico Steven Casaer si è così espresso: “Abbiamo preso un’inaspettata posizione nel campionato, ma l’affidabilità della moto rimane il nostro obiettivo strategico. Non abbiamo mai corso più di 12 ore di fila con la moto. Durante i due giorni di test, abbiamo fatto correre una delle nostre moto ininterrottamente per ottenere davvero un po ‘di chilometraggio sul motore; non abbiamo toccato nulla, tranne le gomme e il carburante. Abbiamo anche testato molte nuove specifiche sulle gomme Dunlop e sull’elettronica. Questo è importante, perché l’elettronica è stata uno dei punti deboli della nostra moto nelle corse a lungo raggio. Stiamo ancora facendo i conti con la maoto ed il nostro secondo posto in campionato non faceva parte del piano. Dovremo cercare di sfruttare al meglio la situazione e rimanere competitivi assumendo meno rischi. Stiamo anche lavorando per un team più coeso, con una maggiore interazione tra i francofoni e i tedeschi. E stiamo cercando di ottimizzare aspetti che possiamo controllare, come il rifornimento di carburante. Il team ha lavorato su questo recentemente a Zolder: abbiamo fatto 47 pit stop in una mezza giornata per arrivare a meno di 25 secondi per un pit stop di rifornimento con una sostituzione del freno.”

Tra gli altri team che si sono presentati ai test ci sono ERC Endurance, Kawasaki SRC, VRD Igol Pierret Experiences, Wójcik Racing Team, Tati Team, Moto Ain, Energie Endurance 91 ed R2CL.
Assenti i big Yamaha YART e F.C.C. TSR Honda.

Immagine di copertina: fimewc.com

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

CONDIVIDI

EWC | Due giorni di test privati organizzati da S.E.R.T. 2
Leonardo Pignalosa
Ho cominciato a seguire il Motorsport nel 2014, prima con F1 e MotoGP, poi con tutto il resto. Sono incredibilmente appassionato che seguo tantissimi campionati mondiali e nazionali. Da un paio d'anni ho anche la passione per la fotografia ed il giornalismo sportivo, chiaramente legato al Motorsport.

ALTRI DALL'AUTORE