eSport | CIGT4 ACI ESport: Michael Romagnoli (GTWR R8G Academy) domina senza appello il penultimo round ad Imola

eSport
Tempo di lettura: 4 minuti
di Alessandro Secchi @alexsecchi83
1 Dicembre 2022 - 15:15
Home  »  eSport

Romagnoli, dopo la Pole, scappa via indisturbato lasciando battaglie e penalità alle sue spalle

Michael Romagnoli ha vinto il quinto round del Campionato Italiano GT4 ACI Esport 2022, organizzato da DrivingiItalia.net in partnership con BPER Banca, Sparco e Minardi Management.

Il pilota del team (GTWR R8G Academy) ha letteralmente dominato la gara di Imola, partendo dalla Pole ed imprimendo un ritmo inavvicinabile agli avversari, con Karim Mattea (Team Res-Tech) e Michele Perrella, compagno nel team GTWR R8G Academy, a completare il podio dopo il conto delle tante penalità arrivate durante la gara.

Ma andiamo con ordine: partendo dalle qualifiche Romagnoli ha fatto capire di essere assolutamente in palla per questo evento, con una Pole segnata in 1:49.840 davanti a Simone Iezzi (Team Racing Point), staccato di 127 millesimi e Francesco Farina (SPQRacing Team), soli 3 millesimi più indietro. Mattea ha chiuso la seconda fila davanti a Calandrino (SPQRacing Team) e Perrella (GTWR R8G Academy) in terza, Cutrale (SPQRacing Team) e Cutrupi (Team Racing Point) in quarta e Cervellone (SPQRacing Team) e Magnani (Team Ballas Esport) in quinta.

eSport | CIGT4 ACI ESport: Michael Romagnoli (GTWR R8G Academy) domina senza appello il penultimo round ad Imola

L’unico momento difficile per Romagnoli arriva al via, quando Iezzi ha uno spunto migliore e mette il muso davanti verso l’ingresso della variante del Tamburello. Tra i due c’è anche una toccata poche decine di metri dopo il via. Il Poleman, però, fa valere la sua traiettoria interna e riprende subito la prima posizione davanti a Iezzi, Farina e Mattea.

Romagnoli inizia ad imprimere il suo ritmo, con Iezzi e Farina che lo seguono. Il primo colpo di scena arriva all’inizio del terzo giro, quando questi due vengono a contatto al Tamburello con Iezzi a rimetterci, scalato in settima posizione in mezzo al gruppo con Calandrino, Perrella e Cutrupi. Farina riceverà una penalità di 15 secondi per il contatto, una delle tante comminate in questa gara.

Bastano 10 minuti di gara a Romagnoli per mettere tra sé ed i primi inseguitori 4 secondi. Proprio alle sue spalle Mattea deve difendersi da Farina, con il gruppo alle loro spalle un po’ più sgranato. Farina conquista la seconda posizione, mentre più indietro Cervellone esce di pista senza toccare le barriere del Tamburello e rientra in pista in 17a posizione.

Dopo quasi 20 minuti viene comunicata la penalità di Farina, che mantiene la seconda posizione in pista davanti a Mattea e Perrella. Iezzi, intanto, è risalito in quinta posizione. La situazione penalità peggiora poi con il passare dei minuti a causa dei tanti contatti che si vedono su una pista comunque difficile per superare. Dopo Farina ricevono penalità Perrella, Magnani (5 secondi), Forte (10 secondi). In tutto questo Mattea lascia la terza posizione a Perrella senza lottare, conscio della penalità che riceverà poi il collega.

Mentre Cervellone recupera fino all’11a posizione a meno di venti minuti dal termine, appesantito oltretutto da una zavorra di 30kg, Romagnoli porta il suo vantaggio ad oltre 11 secondi su Farina e 14 su Perrella, con questi due che dovranno poi scontare penalità a fine gara.

Nell’ultimo quarto d’ora impazza la lotta per la quinta posizione virtuale tra Iezzi e Pagano, con quest’ultimo che riesce a passare all’esterno al Tamburello a dieci minuti dal termine. Sempre Iezzi è protagonista di un contatto multiplo a pochi minuti dal termine con Forte e Magnani.

eSport | CIGT4 ACI ESport: Michael Romagnoli (GTWR R8G Academy) domina senza appello il penultimo round ad Imola

La pioggia di penalità non finisce con coinvolti anche Pagano, Meletti, Sgaria Senatore che vengono penalizzati con 5 secondi. A fine gara solo Romagnoli, Mattea e Cutrupi tra i primi 8 non sono stati sanzionati dalla Direzione Gara.

Proprio nel finale Perrella recupera la seconda posizione su Farina, il quale perde anche la posizione su Mattea e Pagano.

Sul traguardo Romagnoli vince con 19 secondi di vantaggio su Perrella, seguito da Mattea, Pagano, Farina, Magnani.

Con l’applicazione delle penalità la classifica cambia già dalla seconda posizione, che va a Mattea su Perrella, Pagano, Cutrupi, Magnani, Iezzi e Cervellone, che recupera posizioni grazie alle penalità e conclude ottavo.

Segue la classifica finale di gara.

In classifica Romagnoli sale in testa con 91 punti su Cervellone e Mattea, appaiati a quota 84, Iezzi (79) e Perrella (76) quando manca il solo appuntamento di Austin per definire il campione della categoria Pro.

I Commenti sono chiusi.