eSport | Campionato Italiano GT4 ACI ESport: intervista a Sparco, partner dell’evento

Alessandro Secchi - 16 Settembre 2022 - 14:00

È la volta di Sparco, Partner dell’evento, di parlarci del campionato GT4 ACI Esport che inizierà tra poco

Tra poche settimane il via al Campionato Italiano GT4 ACI Esport. P300.it intervista i partner dell’evento e, in questa nuova intervista, vi riporta le parole di Sparco.

Quando è nata l’idea di entrare nel mondo del Sim Racing?

“A partire dal 2016 con l’uscita sul mercato di software di simulazione di guida sempre più reali, (vedi AC nel 2015) Sparco®, presente nel mondo del MOTORSPORT da oltre quarant’anni con prodotti sempre innovativi e di tendenza, ha immediatamente individuato le potenzialità di un mercato di “piloti” virtuali che necessitavano di prodotti “reali” per le proprie sessioni di guida. Il primo EVOLVE, cockpit con telaio tubolare e sedile in vera fibra di carbonio, è stato presentato sul mercato nel 2017 riscontrando un immediato successo”.

Come siete partiti con questo settore?

“Dall’esperienza Motorsport in tema di sedili Racing, ergonomia di guida, sicurezza e telaistica (vedi la produzione di rollabar sin dai primi anni’80), la progettazione del primo cockpit EVOLVE è stata una naturale espressione del Reparto di ricerca e sviluppo di Sparco. Il Team R&D ha infatti sviluppato e tuttora sviluppa i prodotti Sim Racing e gaming a marchio SPARCO GAMING mantenendo tutti i canoni ingegneristici e creativi tipici dello sviluppo dei prodotti Motorsport.  A questo si sono aggiunte importanti partnership con software house e produttori di device elettronici per fornire la piena compatibilità ed usabilità dei prodotti Sim Racing SPARCO GAMING con tutti i giochi, device e piattaforme di guida sim”.

Ci sono differenze tra i sedili gaming e i normali sedili prodotti per le auto da corsa?

“I sedili sim racing sono realizzati negli stessi stabilimenti Sparco Motorsport, utilizzando gli stessi materiali dei sedili Racing. Possono esserci minime differenze legate al peso delle scocche e ad altri stringenti requisiti FIA (motivo per cui non vengono venduti con ologramma ufficiale FIA), ma di fatto sono esattamente come i sedili Racing”.

Dopo il boom del periodo della pandemia, il Sim Racing è ancora in piena espansione. Quale percentuale occupa l’area Gaming nella vostra produzione globale?

Possiamo dire che le percentuali sono in crescita.

Com’è nata la collaborazione con DrivingItalia ed ACI per il campionato ESport?

“Essendo DrivingItalia, da una parte, partner di Sparco sin dagli albori del progetto Sparco Gaming ed ACI, dall’altra, con la divisione AciSport partner Sparco consolidata e di lunga data su tantissimi campionati, dal Rally al GT alle Academy,  la collaborazione a tre parti per un campionato Esport è stata di fatto una convergenza naturale di eccellenze per il primo vero ed ufficiale campionato Esport”.

Avete in programma novità per il futuro?

“La gamma è in costante sviluppo e moltissime novità sono già in lavorazione: per il 2023 contiamo di lanciare una gamma completamente rinnovata e di caratura ancora più elevata. L’obiettivo è quello di consolidare la presenza di SPARCO nel SimRacing innovando costantemente in termini di prestazioni dei ns prodotti, compatibilità con le diverse periferiche e giochi di guida con soluzioni uniche nel loro genere”.

Sparco è partner anche dei campionati GT Aci reali, una scelta quindi di coprire il reale ed il virtuale in ugual misura?

“Sì assolutamente. La presenza di Sparco è sempre più forte e radicata nei diversi campionati ufficiali, tra cui il GT Italiano. Il binomio reale e virtuale è perfetto per dimostrare la forza e qualità del brand Sparco nel Motorsport a 360°, in ogni sua forma ed espressione”.