EMX125 | GP Lettonia 2024: Zanócz batte Mancini ai punti

EMX125 | GP Lettonia 2024: Zanócz batte Mancini ai punti

MXGP
Tempo di lettura: 3 minuti
di Federico Benedusi @federicob95
9 Giugno 2024 - 09:41
Home  »  MXGP

Nessuno dei due piloti Fantic vince una manche, ma è comunque doppietta della Casa italiana con l’ungherese che allunga in classifica

Il Gran Premio di Lettonia della classe EMX125 dell’europeo motocross non ha lesinato sorprese. A conti fatti la graduatoria overall di Kegums ha premiato i protagonisti principali del campionato, ma nessuno di questi è riuscito realmente ad imporsi e addirittura i primi due classificati non hanno vinto alcuna manche. Successo per Noel Zanócz, che ha letteralmente battuto ai punti Simone Mancini nell’ennesima sfida in casa Fantic.

Mancini era partito più forte di tutti allungando il passo nel corso di gara-1, ma alla distanza il pilota italiano ha pagato dazio subendo l’iniziativa di Salvador Pérez e dello stesso Zanócz, che gli ha soffiato la seconda posizione nei minuti finali. Anche in gara-2 le Fantic si sono confrontate e ancora una volta l’ungherese ha avuto la meglio, confermandosi leggermente superiore all’azzurro sui fondi più morbidi come già visto a Riola Sardo nell’apertura stagionale.

Zanócz si è imposto con un secondo e un terzo posto davanti a Mancini, che ha invece incassato un terzo e un quarto, ma l’occasione più grande l’ha cestinata Pérez, vincitore di gara-1 e solamente 12° nella frazione della domenica dopo essere scivolato al primo giro. Lo spagnolo dell’academy RFME si è dovuto lanciare in una lunga rimonta per salvare un piazzamento sul podio dall’assalto di Gyan Doensen.

Ci si aspettava molto di più dall’olandese, naturalmente specialista della sabbia ma quarto nella classifica overall del weekend. Risultato condizionato da una gara-1 iniziata a fondo gruppo e conclusa in rimonta al decimo posto, mentre in gara-2 il pilota del team factory junior KTM si è in parte riscattato terminando in seconda posizione. Per un solo punto, Pérez si è aggiudicato il gradino più basso della premiazione finale.

Kasimir Hindersson e Áron Katona si sono scambiati un settimo e un quinto posto per il quinto e il sesto overall davanti al vincitore di gara-2, Maximilian Ernecker. L’austriaco, come lo stesso Hindersson, era un nome molto atteso ai nastri di partenza del campionato 2024 ma finora non ha mai dato seguito alla posizione che gli si attribuiva: solo oggi, grazie anche ad una partenza perfetta, è riuscito a riscattarsi comandando gara-2 dall’inizio alla fine.

Passo falso per Francesco Bellei, nono e ottavo di manche ma 11° assoluto e logicamente in debito di chilometri su fondo sabbioso; la spedizione italiana incassa poi l’ottava piazza di Alessandro Gaspari in gara-1, dieci punti con Brando Rispoli (12-20), cinque con il rientrante Nicolò Alvisi (20-17) e due con Filippo Mantovani, che ha corso solo gara-2 da riserva (arrivando 19°) dopo avere mancato la qualificazione diretta nelle prove ufficiali.

In classifica generale, al giro di boa del campionato, Zanócz ha 232 punti contro i 206 di Doensen e i 204 di Mancini; più staccato Pérez a 184 punti, mentre Mano Faure (15° e decimo a Kegums) e Bellei hanno perso definitivamente il treno per la vittoria del titolo con 176 e 172 punti.

La classe EMX125 non si ferma e tornerà in gara già nel prossimo fine settimana, in occasione del Gran Premio d’Italia sulla pista di Maggiora.

Classifica:

Campionato piloti:

Immagini: mxgp.com

Leggi anche

Tutte le ultime News di P300.it

È vietata la riproduzione, anche se parziale, dei contenuti pubblicati su P300.it senza autorizzazione scritta da richiedere a info@p300.it.

LE ULTIME DI CATEGORIA
Lascia un commento

Devi essere collegato per pubblicare un commento.

COLLABORIAMO CON

P300.it SOSTIENE

MENU UTENTE

REGISTRATI

CONDIVIDI L'ARTICOLO
RICEVI LA NEWSLETTER
Iscriviti per rimanere sempre aggiornato
(puoi sempre iscriverti in seguito)
SOCIAL
Iscriviti sui nostri canali social
per ricevere aggiornamenti live