DTM | Il team di Button si tira indietro

Il Jenson Team Rocket RJN lascia prematuramente il DTM

Finisce prima di iniziare l’avventura in DTM del team di Jenson Button. Secondo quanto riporta la notizia pubblicata da Autosport, il motivo sarebbe puramente economico e non sportivo. Infatti, per il team inglese co-gestito dall’ex pilota McLaren e da Chris Buncombe, la spesa di circa un milione di euro per partecipare al DTM è eccessiva. A causa della pandemia, infatti, uno sborso di denaro così importante è troppo per una squadra entrata nel giro delle GT da solo un anno.

La defezione del Jenson Team Rocket RJN lascerà a Christian Klien l’onere di rappresentare la McLaren nel DTM. Infatti, la sua 720S GT3 della JP Motorsport sarà l’unica vettura di Woking nel campionato.

Ma il progetto del team con base ad Oxford di entrare nel turismo tedesco non è del tutto cancellato. Infatti, ci sarò lo slittamento di un solo anno, come dichiarato da Buncombe: “E’ solo un cambio di piani per questa stagione, ma dal 2022 cercheremo di esserci. Con il passaggio alle vetture GT3, il DTM è diventato molto interessante per noi e resta un obiettivo per il prossimo futuro del team. Siamo una squadra ancora in crescita e, tra la pandemia e la Brexit, non possiamo supportare grandi spese logistiche. Ma contiamo di essere in pista nel 2022.

La stagione motoristica del team inglese sarà, quindi, incentrata solamente nel GT World Challenge e nel British GP. Button e Buncombe hanno comunque in mente di creare una base europea al loro team, così da poter partecipare senza problemi ai principali campionati continentali.

Immagine di copertina: Jenson Button Twitter

SHARE

SUBSCRIBE

TOP

LATEST

LEGGI ANCHE

F1

FEEDER SERIES

RUOTE COPERTE

RALLY

USA

FULL ELECTRIC

MOTOMONDIALE

SUPERBIKE/SSP

MOTOCROSS