DTM | Scot Elkins sarà il nuovo direttore di gara

Nel 2022 l’americano prenderà il posto in DTM dell’uscente Niels Wittich, nuovo vice di Michael Masi in Formula 1, e continuerà a coprire lo stesso ruolo anche in Formula E

Il DTM ha vissuto una forte ondata di critiche dopo il folle finale di stagione del Norisring, non solo per il comportamento di Kelvin van der Linde, ma anche per le decisioni prese dalla direzione di gara. Una condotta, a detta di molti, troppo lieve difronte agli eventi accaduti in pista, che hanno lasciato un profondo segno negativo dopo un bellissimo campionato. Tutto ciò, quindi, ha portato ad importanti riflessioni e ad una svolta nella composizione dell’organico della direzione di gara in vista della stagione 2022.

Infatti, il nuovo ‘race director’ del DTM e del DTM Trophy sarà Scot Elkins, attuale direttore di gara anche in Formula E. L’americano sostituirà l’uscente Niels Wittich, prossimo a diventare il nuovo vice di Michael Masi in Formula 1 e direttore di gara per Formula 2 e Formula 3. Grazie alla grande esperienza maturata in diverse categorie del motorsport tra Europa e America, Elkins potrà portare al DTM la dose di giudizio che è tanto mancata durante il finale di stagione del Norisring. Il 51enne americano, nato a pochi passi dal circuito di Indianapolis, sarà, ogni gara, a capo di una delegazione di 15 persone scelta dall’Automobilclub von Deutschland, organizzatrice sportiva del DTM.

Elkins, inoltre, continuerà a ricoprire il ruolo di direttore di gara in Formula E ed è stato già deciso che, nei casi di concomitanza tra i due campionati, verrà sostituito dal suo vice Oliver Grodowski. I casi in questione, allo stato attuale, saranno solamente quelli di Portimao, a fine aprile, e del Norisring, a inizio luglio: in queste due occasioni Grodowski verrà affiancato da Christian Vormann.

Una nuova avventura, quindi, per Scot Elkins: “Il DTM assicura delle gare uniche grazie al suo format e alla partenza lanciata in formazione. Grazie alla mia esperienza negli Stati Uniti con partenze simili penso che porterò un diverso approccio nel vedere e leggere determinate situazioni, ma credo che cambierà poco nella sostanza delle decisioni, che rimarranno giuste ed adeguate. Ritengo che le persone siano una componente fondamentale nel motorsport, perciò, prima di tutto, non vedo l’ora di conoscere i nuovi colleghi, ma anche piloti, team e tutti coloro che lavorano nel DTM.

Immagine di copertina: DTM Twitter

SHARE

SUBSCRIBE

TOP

LATEST

LEGGI ANCHE

F1

FEEDER SERIES

RUOTE COPERTE

RALLY

USA

FULL ELECTRIC

MOTOMONDIALE

SUPERBIKE/SSP

MOTOCROSS