DTM | Portimão 2022, gara-2: Müller dall’inizio alla fine, Bortolotti terzo e leader del campionato

Lo svizzero è inarrestabile e domina dalla partenza all’arrivo, il pilota italiano viene superato da Fraga ma comanda la classifica dopo il primo round


Dopo una gara-1 ricca di colpi di scena, il DTM non è riuscito a replicare a Portimão lo spettacolo apprezzato ieri. In gara-2, infatti, piloti e squadre hanno corso con un’idea più definita delle strategie da applicare per quanto riguarda il pit stop obbligatorio e dopo un giro di soste molto più ristretto rispetto alla prima corsa, durato perlopiù dal sesto al nono giro, le posizioni in classifica si sono pressoché stabilizzate fino alla bandiera a scacchi.

Nico Müller ha definitivamente cancellato un sabato da dimenticare vincendo la gara della domenica dalla pole position. Nessuno è riuscito ad impensierire lo svizzero della Audi gestita dal team Rosberg, partito davanti e rimasto leader con margine fino alla fine. Un cambio gomme impeccabile ha messo un ulteriore sigillo su una giornata perfetta.

Grande prestazione per Ferrari e il team AF Corse, con il secondo posto di Felipe Fraga. Partito terzo, il brasiliano ha scavalcato Mirko Bortolotti già al secondo giro rimanendo poi l’unico a poter quantomeno percepire la scia dell’irraggiungibile Müller. Bortolotti ha invece replicato, seppur con una gara di stampo completamente differente, il piazzamento di ieri e ha attutito la delusione per la posizione persa da Fraga con una meritata leadership di campionato.

È andata decisamente male, infatti, alle due Mercedes che lo avevano preceduto sul traguardo di ieri. Lucas Auer, partito quarto per effetto della penalità in griglia comminata a Sheldon van der Linde, ha patito un problema ad una ruota dopo il pit stop ed è stato costretto ad un’ulteriore sosta, concludendo 22° e penultimo, mentre Luca Stolz si è fermato dopo appena due giri per la foratura della gomma anteriore destra.

Uno degli MVP di giornata è sicuramente Marco Wittmann, autore di diversi sorpassi spettacolari in una gara che di azione ne ha offerta ben poca. Dopo essere stato scalzato da Kelvin van der Linde subito dopo la sosta, complici le gomme maggiormente in temperatura del sudafricano, il campione 2014 e 2016 si è rifatto due giri più tardi riuscendo poi ad avere ragione di Maximilian Götz per il quarto posto.

Il detentore del titolo ha portato a casa una quinta posizione incoraggiante rispetto alla delusione di ieri, risultando anche il migliore tra i piloti Mercedes, mentre Kelvin van der Linde ha portato la sua Audi al sesto posto davanti a Laurens Vanthoor e al fratello Sheldon con la BMW. Il belga della Porsche ha portato a termine anche un discreto sorpasso ai danni del minore dei due fratelli sudafricani al 25° giro. Zona punti chiusa da Ricardo Feller e Maro Engel, con il secondo che ha replicato il piazzamento di 24 ore fa.

Fuori dalla top ten Dennis Olsen e soprattutto René Rast, 11° e 12°. Particolarmente da dimenticare il weekend di ritorno nel DTM del tre volte campione tedesco, che esce dal Portogallo con zero punti in cassaforte e pure un ritiro in gara-1. 18esima posizione per Sébastien Loeb, riuscito anche a mettersi alle spalle qualche avversario strada facendo al di là dei tanti ritiri che hanno caratterizzato anche la seconda manche.

Una lista di ritiri allungata soprattutto da una carambola verificatasi alla prima curva, che ha messo fuori un Nicki Thiim molto sfortunato in questo weekend ma anche Thomas Preining, Philipp Eng e Rolf Ineichen.

Meritatamente capoclassifica al termine del weekend di Portimão è Bortolotti con 35 punti, seguito da Müller a 28 e da Auer a 26. Da notare, inoltre, come tra i primi cinque classificati delle due gare lusitane solo il pilota italiano e Kelvin van der Linde siano riusciti a marcare punti in entrambe le giornate.

Classifica:

Moto2 | GP Spagna 2022, Gara: vittoria imperiosa di Ai Ogura

Immagine copertina: Audi Sport Twitter

SHARE

SUBSCRIBE

ULTIME NEWS