DTM | Nicki Thiim in Lamborghini con T3 Motorsport

Figlio del campione DTM del 1986 Kurt Thiim, il 32enne danese farà il suo debutto nell’ex turismo tedesco al volante di una Huracan GT3 del team T3 Motorsport

Il DTM si arricchisce di un altro glorioso nome per la stagione 2022, che fa brillare gli occhi ai più storici appassionati dell’ex campionato turismo tedesco. Infatti, a distanza di 27 anni, sulla griglia di partenza torna un cognome che ha fatto la storia della categoria, con Nicki Thiim, figlio del grande Kurt, che farà il suo debutto in DTM in questa stagione. Il 32enne pilota danese cercherà di emulare le orme del padre, laureatosi campione del DTM nella sua prima annata, quella del 1986, quando al volante della Rover Vitesse batté la dura concorrenza delle vetture tedesche.

Nicki Thiim arriva nel campionato che ha reso grande il padre con un bagaglio di esperienza molto importante per le vetture GT. Il danese, infatti, si è laureato due volte campione del mondo della categoria GTE Pro nel WEC nel 2016 e nel 2019/2020, senza contare anche la vittoria di classe GTE Am nella 24 ore di Le Mans del 2014. Tutti questi successi sono arrivati in connubio con Aston Martin, ma Thiim vanta anche un importante titolo nella Porsche SuperCup del 2013. Insomma, un palmares di grande livello per un pilota che si mostra al DTM con la fame di voler provare a ripetere le gesta del padre.

Thiim, però, dovrà abbandonare la sua fidata Aston Martin Vantage in questa nuova sfida. Infatti, il danese si troverà a guidare la seconda Lamborghini Huracan GT3 del team T3 Motorsport (con una speciale livrea Twin Busch) e sarà al fianco della confermata Esmee Hawkey, potendo donare la sua grande esperienza ad una squadra giovane che l’anno scorso ha mosso i suoi primi passi in DTM.

La nuova avventura non spaventa Thiim, che è, anzi, felicissimo di poter approdare in un campionato così importante per la sua famiglia: “Il DTM? Che posso dire, è il più grande sogno della mia vita che finalmente si avvera! Sono cresciuto con il DTM sempre attorno: a casa guardavamo sempre ogni gara e ovviamente mio padre è sempre stato il mio più grande eroe. E’ sempre stato chiaro che avessi il DTM nel sangue e che, prima o poi, avrei finito per correrci. Dopo 20 anni di carriera e qualche titolo qua e là sono finalmente riuscito ad avverare il mio sogno e questo anche grazie alla T3 Motorsport.

Inoltre, Nicki Thiim sarà il primo figlio di un campione del DTM a correre nello stesso campionato dove il padre ha trionfato e userà il 95 come numero di gara.

Immagine di copertina: Nicki Thiim Twitter

SHARE

SUBSCRIBE

ULTIME NEWS