DTM | Monza 2021, dominio di Kelvin van der Linde in Gara-2

CONDIVIDI

Primo successo in DTM per il sudafricano nella seconda gara del weekend di Monza, davanti a Müller e Auer

Fine settimana di prime volte e volti nuovi in DTM, nella tre giorni di Monza che ha sancito l’inizio dell’era GT3. Se ieri la scena era stata tutta per Liam Lawson e la Ferrari, oggi il tracciato brianzolo è stato il palcoscenico per un altro nome nuovo dell’albo d’oro dell’ormai ex campionato turismo tedesco. Infatti, Gara-2 è stata dominata da Kelvin van der Linde, al suo primo successo in DTM con l’Audi R8 LMS del team ABT.

Il sudafricano, scattato dalla pole, ha festeggiato al meglio il giorno del suo 25mo compleanno, regalandosi una vittoria e una prestazione davvero autoritaria. La prima posizione di van der Linde non è mai stata messa in dubbio e nessuno è riuscito veramente ad impensierirlo nella lotta per il comando di Gara-2. Infatti, i distacchi finali recitano un vantaggio di tre secondi su Nico Müller e di ben undici su Lucas Auer, gli altri due piloti che gli hanno fatto compagnia sul podio di Monza.

DTM Monza Muller Gara 2
Fonte: DTM Facebook

Lo svizzero dell’Audi del team Rosberg ha centrato un ottimo podio dopo la difficile gara di ieri, frutto anche del contatto con Juncadella, ma oggi si è completamente riscattato. Grazie al suo secondo posto, Müller ha anche regalato alla Casa di Ingolstadt la sua prima doppietta stagionale. A tenere alto, invece, il nome della Mercedes ci ha pensato Lucas Auer col suo terzo posto, in una domenica abbastanza negativa per la Casa di Stoccarda. L’austriaco del team Winward ha sfruttato al meglio la sosta anticipata per vincere il duello diretto con Sheldon van der Linde nella lotta per il terzo posto di Gara-2.

Proprio quest’ultimo non ha potuto aggiungersi al fratello nella gioia del podio, dovendosi accontentare di un, comunque, pregevole quarto posto. Il più giovane dei van der Linde è stato anche il migliore delle BMW, in una giornata che ha visto le M6 rinascere dalle ceneri di Gara-1. Infatti, dietro di lui si è piazzato Marco Wittmann, autore di un’altra ottima prestazione dopo l’arrivo a punti di ieri. Non si può dire lo stesso, invece, della terza BMW, quella di Timo Glock: il tedesco si è dovuto ritirare per un problema tecnico quando viaggiava già in fondo alla classifica.

DTM Monza Sheldon van der Linde
Fonte: DTM Facebook

Come detto, è stata una domenica difficile in casa Mercedes. Infatti, solo tre piloti su sette al volante delle AMG-GT3 ha chiuso a punti, ciò anche a causa di un BoP che le ha penalizzate. Oltre ad Auer, gli unici a chiudere in Top 10 sono stati Philip Ellis e Maximilian Götz, giunti rispettivamente sesto e decimo. Un risultato che ridimensiona un po’ la Mercedes, arrivata a Monza come possibile dominatrice della scena dopo i test pre-stagionali e che deve incassare anche il ritiro per un problema ai freni di Arjun Maini.

Giornata in chiaroscuro per la Ferrari, che poteva essere anche oggi grande protagonista con Liam Lawson. Il neozelandese, grande vincitore di Gara-1, ha chiuso al quattordicesimo posto dopo un testacoda alla Roggia che ha annullato le sue ottime chance di podio. Infatti, Lawson ha voluto difendersi eccessivamente dall’attacco di Muth e ha pagato a caro prezzo il salto sull’alto cordolo interno della chicane. Nonostante la voglia di recuperare è finito lontano dalla zona punti che, al contrario, è stata centrata da Alex Albon. Il thailandese ha concluso settimo alle spalle di Ellis, confermando che in gara può dire la sua, anche se in qualifica c’è ancora molto da migliorare.

DTM Monza Albon
Fonte: DTM Facebook

Riesce ad arrivare a punti la Lamborghini, grazie al nono posto di Esteban Muth. Il giovane belga, al volante della Huracan della T3 Motorsport, è stato uno dei mattatori di Gara-2, dando vita ad un bellissimo duello con Mike Rockenfeller che ha infiammato le fasi finali. Un vero e proprio scontro generazionale tra il 19enne e il veterano del DTM, dove Rockenfeller è riuscito ad avere la meglio con un pregevole sorpasso all’esterno della prima di Lesmo che gli è valso l’ottavo posto finale. Domenica incolore, invece, per Esmee Hakwey, arrivata diciassettesima ed ultima nonostante una buona prima parte di gara, dietro anche a Sophia Floersch.

DTM Monza Muth
Fonte: DTM Facebook

Al termine di questo primo weekend di gara, Kelvin van der Linde va via da Monza come primo leader ufficiale della stagione 2021 del DTM. Il sudafricano, infatti, ha collezionato 36 punti, nove in più di Liam Lawson, a quota 27. 22 punti e terzo posto in classifica piloti, invece, per Nico Müller, con lo svizzero che ha una sola lunghezza di margine su Vincent Abril, fermo ai 21 punti racimolati ieri.

Ora il DTM si ferma per un mese, prima del ritorno in pista al Lausitzring, col secondo atto del campionato che avrà luogo nel weekend tra il 23 e il 25 luglio.

Immagine di copertina: ABT Motorsport Twitter

P300 MAGAZINE

DTM | Monza 2021, dominio di Kelvin van der Linde in Gara-2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Avatar of Alessandro Cellegato
Alessandro Cellegato
Laureato in Lettere Moderne all'Università Sapienza di Roma. Il motorsport e il giornalismo sono la mia vita e scrivere della mia passione più grandi è stata la scelta più bella che potessi fare. Inoltre, amo lo sport in generale, il cinema, le serie tv, la musica, la lettura e sono un inguaribile appassionato della cultura britannica.

P300 MAGAZINE

NEWSLETTER

ULTIMI ARTICOLI

GRUPPI AMICI

ALTRI DALL'AUTORE

P300 MAGAZINE

DTM | Monza 2021, dominio di Kelvin van der Linde in Gara-2