DTM | Lausitzring 2022, gara-2: Sheldon van der Linde concede il bis ed è leader del campionato

Un weekend da sogno in DTM per il sudafricano della BMW, con due vittorie su due al Lausitzring, stavolta davanti a Engel e Rast: ora van der Linde vola al comando della classifica piloti

Fino a ieri erano passati due anni dalla prima vittoria in DTM di Sheldon van der Linde, ma oggi il giovane sudafricano ha completato un fine settimana pressoché perfetto, centrando anche il successo di gara-2 al Lausitzring. Un dominio incontrastato sul tracciato tedesco che gli è valso anche il comando del campionato, di cui è diventato il nuovo leader della classifica piloti. Van der Linde ha regalato una gioia immensa non solo a sé stesso ma anche a tutto il team Schubert, che ha debuttato quest’anno in DTM appoggiandosi alla BMW. Per il sudafricano, quindi, questa è la terza vittoria assoluta nella categoria e diventa, di diritto, tra i papabili per la lotta al titolo.

Il trionfo di van der Linde, come ieri, non è mai stato messo seriamente in discussione, sebbene Maro Engel e René Rast, gli altri due piloti sul podio, lo abbiano seguito da vicino per tutta la durata della gara. Il sudafricano ha sfruttato benissimo il vantaggio della pole position e di scattare davanti a tutti, controllando senza troppi patemi la corsa dall’inizio alla fine.

F1 | GP Spagna 2022, Gara, Hamilton: "Inizio di gara sfortunato ma non mi sono arreso"
(Mercedes-AMG Motorsport Twitter)

Per Engel e Rast si tratta di un bellissimo ritorno sul podio a distanza di tempo dalle loro ultime apparizioni: infatti il tedesco della Mercedes mancava il podio dalla vittoria di Mosca del 2017, mentre il connazionale dell’Audi non lo vedeva dalla gara finale di Hockenheim del 2020, che sancì il suo terzo titolo di campione del DTM prima del suo anno ‘sabbatico’ dedicato esclusivamente alla Formula E. I due, inoltre, hanno dato vita a una dura ma splendida lotta con Bortolotti nella prima metà di gara, in una battaglia che non ha visto l’esclusione di colpi quasi proibiti fra i tre contendenti.

Il pilota italiano della Lamborghini, dopo un avvio di gara-2 molto incoraggiante, è stato penalizzato dal valzer delle soste e ha concluso in sesta posizione, ma mantenendo saldamente il secondo posto nella classifica piloti dietro al nuovo leader van der Linde. Davanti a Bortolotti sono finite l’altra BMW M4 GT3 del team Schubert di Philipp Eng e l’Audi di Nico Müller, rispettivamente al quarto e quinto posto.

F1 | GP Spagna 2022, Gara, Hamilton: "Inizio di gara sfortunato ma non mi sono arreso"
(ABT Motorsport Twitter)

Dopo il ritiro di ieri, torna a punti col settimo posto di oggi Ricardo Feller: il giovane rookie svizzero del team ABT continua a far bene dopo il debutto incoraggiante di Portimao e si dimostra essere molto veloce e competitivo anche in confronto a due grandi compagni di squadra come Rast e Kelvin van der Linde. Solo ottavo Lucas Auer, un po’ in ombra rispetto a ieri ma che porta a casa punti importanti in ottica campionato. Chiudono, poi, la zona punti Laurens Vanthoor con la prima delle Porsche e Marco Wittmann. Un plauso speciale va fatto al belga, ancora in Top 10 per la quarta gara di fila, mostrando una costanza di rendimento impressionante per un debuttante in DTM.

Anche oggi molti i piloti ritirati, ben otto, tra cui gli sfortunatissimi Felipe Fraga e Mikaël Grenier che non hanno nemmeno preso il via della gara. Il brasiliano è rimasto forzatamente ai box dopo lo spaventoso incendio occorso sulla sua Ferrari durante le qualifiche di stamattina, mentre il canadese ha lamentato una foratura durante il giro di formazione che ha messo fine anzitempo alla sua gara-2. Tra gli altri ritirati, tutti per problemi tecnici o errori, figurano anche Thomas Preining, Nicki Thiim, Clemens Schmid, Marius Zug, Nick Cassidy e Maxi Buhk.

La classifica piloti, come detto, ora ha un nuovo leader, con Sheldon van der Linde che prende il comando con 66 punti dopo questo weekend da sogno al Lausitzring. Segue Mirko Bortolotti con 51 punti, poi Auer a 48, mentre leggermente più staccati ci sono Müller, Stolz e Engel.

Il DTM adesso vivrà quattro settimane di pausa prima di tornare in pista nel weekend tra il 17 e il 19 giugno con la tappa italiana di Imola.

Immagine di copertina: BMW Motorsport Twitter

SHARE

SUBSCRIBE

ULTIME NEWS