DTM | Format delle qualifiche cambiato per il Norisring

Per via delle tante macchine in pista, il DTM corre ai ripari e divide in due gruppi i piloti che saranno impegnati nelle qualifiche del Norisring la settimana prossima

In pochi anni il DTM è passato da avere poche macchine in pista ad averne tante, ben 29 quest’anno. Una cosa molta positiva per un campionato che stava rischiando di scomparire, ma stavolta ha rischiato di essere, paradossalmente, un problema. Infatti, i due chilometri e trecento metri del tracciato del Norisring, prossima tappa della stagione 2022 del DTM, sono troppo pochi per effettuare un buon giro di qualifica dai tanti piloti impegnati in pista. Così l’ITR, il gruppo che gestisce e comanda il campionato, ha deciso di correre ai ripari specificatamente per il prossimo appuntamento sulle veloci strade cittadine di Norimberga.

Niente classici 25 minuti di ‘tutti in pista’, ma due gruppi (A e B), divisi seguendo l’ordine della classifica piloti, che avranno a disposizione 20 minuti a testa per poter effettuare i loro migliori giri veloci. Per il sabato, l’ordine di uscita sarà prima gruppo A e poi gruppo B, mentre la domenica verrà invertito il tutto, con prima il B e poi l’A, mescolando un po’ i valori in pista e favorendo lo spettacolo. I due piloti più veloci di entrambi i gruppi partiranno in prima fila, con il poleman che avrà il vantaggio di scegliere da che lato della pista partire. Il resto dello schieramento verrà poi stabilito in base ai giri più veloci realizzati.

Una soluzione che permetterà di evitare il traffico in pista e di regalare spettacolo, anche in qualifica, al tanto pubblico previsto per quei giorni al Norisring, tracciato velocissimo e insidioso che segue il caldissimo weekend sulle colline di Imola.

Foto di copertina: DTM Twitter

SHARE

SUBSCRIBE

ULTIME NEWS