Dopo tre anni, tornano i FIA Motorsport Games

di Federico Benedusi @federicob95
26 Ottobre 2022 - 17:32

Marsiglia, e più precisamente la pista di Le Castellet, ospiteranno la seconda edizione dopo due anni di rinvii causa Covid


A tre anni di distanza dalla prima edizione tenutasi a Roma, sulla pista di Vallelunga, questo weekend torneranno a svolgersi i FIA Motorsport Games. Il quartier generale delle “Olimpiadi del Motorsport” 2022 sarà fissato a Marsiglia e la pista su cui andrà in scena gran parte dell’azione in programma è quella di Le Castellet.

Il rinvio delle edizioni 2020 e 2021, sempre causa Covid-19, non ha indebolito il nuovo concept proposto dalla FIA, anzi: dalle sei discipline del 2019 si passerà ad un totale di 16. L’unica modifica rispetto all’iniziale idea della Federazione Internazionale è che dal 2022 i Motorsport Games non andranno più in scena ogni anno, bensì ogni due.

Le sei discipline del 2019 sono state confermate in blocco: F4, Turismo, GT, Drifting, Karting Slalom ed eSports. L’attività su pista guadagnerà un’ulteriore specialità GT, la GT Sprint, le gare legate ai kart diventeranno ben quattro con l’aggiunta di Karting Endurance e Karting Sprint Junior e Senior mentre per quanto riguarda lo slalom ci sarà il debutto di una categoria auto (un monomarca Opel Corsa e-Rally) oltre ai kart. Novità assoluta sarà rappresentata dalle Crosscars, che avranno a loro volta una classe Junior e una Senior, mentre di primo piano sarà anche il Rally con le categorie Rally2, Rally4 e Historic.

Saranno in tutto cinque i medagliati del 2019 ancora in gara. L’ucraino Dmitriy lllyuk difenderà l’oro nel Drifting e l’Australia punterà di nuovo su Stephen e Brenton Grove per quanto riguarda la categoria GT Endurance; gli ultimi due vengono entrambi dal Belgio, con Gilles Magnus che darà l’assalto alla specialità Turismo dopo l’argento di Vallelunga e Antoine Morlet che dopo avere ottenuto analoga medaglia nel Karting Slalom tenterà fortuna ancora maggiore nel Karting Endurance.

Il programma di giovedì e venerdì sarà interamente dedicato alle prove, mentre il sabato oltre alle prime gare di qualifica su pista verranno assegnate anche le medaglie di Drifting, GT Endurance, eSports e Rally. Domenica, gran finale con le finali di tutte le altre specialità e le premiazioni finali. L’intero programma si può trovare qui.

La spedizione italiana sarà impegnata in otto specialità. Fari puntati soprattutto su Andrea Kimi Antonelli in F4 (gara che tre anni fa ci diede un oro con Andrea Rosso) e su Mirko Bortolotti in GT Sprint, ma a difendere il Tricolore ci saranno anche Giacomo Ghermandi nel Turismo, Manuel Vacca nel Drifting, Luca Losio negli eSports, Simone Firenze nella Crosscar Senior, Roberto Daprà nella Rally4 e Andrea “Zippo” Zivian nella Rally Historic.

L’evento sarà visibile in streaming su tutti i canali ufficiali dei FIA Motorsports Games, da YouTube ai social network fino al sito ufficiale.

Immagine copertina: fiamotorsportgames.com