Dakar 2023 | Giorno 6: Al-Attiyah vince ancora, le Audi affondano. Doppietta Husqvarna Benavides-Howes nelle moto

Motorsport
Tempo di lettura: 5 minuti
di Alyoska Costantino @AlyxF1
6 Gennaio 2023 - 20:04
Home  »  Motorsport

Peterhansel e Sainz pagano due incidenti nello stesso tratto, ora Al-Attiyah ha oltre un’ora di vantaggio su Lategan. Continua la Dakar da sogno di Howes, inseguito da Price.


Se qualcuno pensava che la stage 6, accorciata per i motivi di sicurezza legati alle alluvioni della settimana, avrebbe regalato un attimo di respiro ai protagonisti della Dakar 2023, il raid più duro al mondo ha disilluso tutti quanti regalando altri colpi di scena decisivi per l’assegnazione delle vittorie finali.

Dopo 358 chilometri di prova cronometrata, alternata dagli oltre 500 previsti di tragitto, gli equipaggi sono giunti a Riyadh come stabilito dal nuovo piano pattuito dalla direzione gara. Il cielo, tuttavia, è rimasto minaccioso impedendo la preparazione del bivacco di Al Duwadimi, dunque sia la settima che l’ottava prova sono state accorciate e i piloti giungeranno in una zona adibita nella provincia di Riyadh il sabato sera, per poi tornare nella capitale e godersi il meritato lunedì di riposo.

MOTO

Dakar 2023 | Giorno 6: Al-Attiyah vince ancora, le Audi affondano. Doppietta Husqvarna Benavides-Howes nelle moto

Alla vigilia della Dakar 2023 ci si aspettava uno scontro tra Honda e KTM, ma per il momento a godere è una terza incomoda (seppur sotto le mentite spoglie del gruppo di Mattighofen). Le Husqvarna ufficiali di Luciano Benavides e Skyler Howes hanno fatto la differenza in quest’ultima prova, con la vittoria del fratello di Kevin nei confronti dell’americano.

A dire il vero, nella categoria a due ruote non vi sono stati grandi scossoni ed Howes ha potuto continuare il suo raid da sogno: con l’avvicinamento del primo fine settimana, il baffuto pilota statunitense sta ancora guidando la generale dopo 26:31:52, pur avendo il fiato sul collo di mostri sacri della Dakar quali Toby Price (a 3′) e Kevin Benavides (a 7′). Ancora della partita anche Joan Barreda Bort, che dopo la brutta carambola in cui è incappato ieri è tornato a pieno ritmo, finendo quarto nella prova di Riyadh.

QUAD

Dakar 2023 | Giorno 6: Al-Attiyah vince ancora, le Audi affondano. Doppietta Husqvarna Benavides-Howes nelle moto

Dopo che ieri Francisco Moreno Flores ha interrotto l’imbattibilità di Alexandre Giroud nei quad, quest’oggi un altro argentino si è aggiudicato una prova. Manuel Andújar ha vinto la sesta tappa con 4′ di vantaggio sul solito Giroud, mentre Moreno ha completato il podio di giornata.

Il francese continua a guidare in maniera indiscussa l’evento con 42′ di vantaggio sul pilota della Dragon, mentre Pablo Copetti si trova ad oltre un’ora e venti di distacco. Andújar quarto a 1:42′.

AUTO

Dakar 2023 | Giorno 6: Al-Attiyah vince ancora, le Audi affondano. Doppietta Husqvarna Benavides-Howes nelle moto

Quest’oggi sono state le auto a regalare le sorprese più scioccanti. Tutto ha continuato a girare per il verso giusto a Nasser Al-Attiyah, alla terza vittoria di tappa di quest’anno e alla 47a in carriera. Lo squadrone Toyota, dopo un inizio in sordina, ora sta macinando chilometri su chilometri senza l’ombra di un problema e con un vantaggio già molto cospicuo per il principe qatariano. Difatti, l’asso del team Gazoo vanta oltre un’ora di vantaggio sul primo inseguitore, il compagno di squadra Henk Lategan.

A dare una grossa mano ad Al-Attiyah è stata la giornata da incubo dell’Audi, che ha visto entrambi i propri piloti affondare nelle dune del deserto. Sia Carlos Sainz che Stéphane Peterhansel sono stati traditi da un salto che, oltre a danneggiare le loro RS Q e-tron, ha anche procurato un infortunio (fortunatamente non serio) al co-pilota di “Mr. Dakar”, Edouard Boulanger. L’unica vettura di Ingolstadt superstite è la #211 di Mattias Ekström, quinto ma staccato 1:46′ dal leader.

A separare lo svedese da Nasser c’è un gruppo di altre tre Toyota: oltre Lategan, anche Lucas Moraes e Giniel De Villiers stanno portando a casa un ottimo risultato per le Hilux monopolizzando le prime quattro posizioni. Nella prova odierna Sébastien Loeb ha cercato di contenere Al-Attiyah, ma ha chiuso secondo a 3′ ed è ora sesto nella generale, a quasi due ore.

PROTOTIPI LEGGERI

Dakar 2023 | Giorno 6: Al-Attiyah vince ancora, le Audi affondano. Doppietta Husqvarna Benavides-Howes nelle moto

Dopo un’intera settimana quasi completamente dominata dalle squadre Red Bull in termini di vittorie, quest’oggi il già leader della categoria T3 Guillaume De Mevius si è aggiudicato la tappa di Riyadh allungando di un ulteriore minuto e mezzo il proprio vantaggio su Austin Jones, giunto secondo.

Alle loro spalle anche Seth Quintero, che ha completato il podio di giornata ma ha perso altri 2’26” nei confronti del belga. Il pilota del GRallyTeam ora comanda con 9′ di vantaggio sul vincitore dell’edizione 2022 degli SSV, mentre Quintero paga oltre un’ora. I distacchi sono decisamente ampi in questa categoria: Francisco López Contardo, dopo le varie disavventure affrontate, è a 2:45′; Cristina Gutiérrez Herrero è ad ulteriori 8′ ed è l’ultima pilota a stare sotto le tre ore di ritardo.

SSV

Dakar 2023 | Giorno 6: Al-Attiyah vince ancora, le Audi affondano. Doppietta Husqvarna Benavides-Howes nelle moto

Doppietta per la famiglia Goczal in questa sesta giornata della categoria T4, con un nuovo successo di Marek davanti al fratello Michal. Questa volta l’esperienza ha pagato più della freschezza del giovane Eryk, che ha terminato a 13’4″ dal padre e alle spalle di Cristiano Batista, l’altro debuttante d’eccezione di questo 2023.

A comandare la classifica con una ventina di minuti di margine è però ancora Rodrigo Luppi de Oliveira insieme al connazionale Maykel Justo, mentre Rokas Baciuška è secondo e precede la coppia padre-figlio.

CAMION

Dakar 2023 | Giorno 6: Al-Attiyah vince ancora, le Audi affondano. Doppietta Husqvarna Benavides-Howes nelle moto

La Iveco sta continuando a macinare vittorie di speciali in questa edizione 2023. Quest’oggi a godersi il trionfo è stato l’equipaggio #511 guidato da Mitchel van den Brink, che dopo una bella sfida contro il compagno Janus Van Kasteren si è aggiudicato la speciale per appena 35″ (poi aumentati di ulteriori dieci per una penalizzazione al pilota della squadra Boss Machinery).

Martin Macik ha concluso terzo a 3′ rosicchiando ancora qualcosina ad Aleš Loprais, il quale però sta continuando a guidare il raid. Il pilota ceco della Praga ha solo 23″ di margine su Martin van den Brink, mentre il vincitore di oggi Mitchel è ancora troppo staccato per sperare in un recupero (1:51′). Macik è invece a mezz’ora di ritardo.

DAKAR CLASSIC

Dakar 2023 | Giorno 6: Al-Attiyah vince ancora, le Audi affondano. Doppietta Husqvarna Benavides-Howes nelle moto

Prosegue il valzer nelle posizioni di testa della squadra Toyota Classic: mentre Juan Morera continua a guidare il rally, il suo compagno Carlos Santaolalla ed il suo co-pilota Aran Sol y Juanola hanno conquistato la vittoria della sesta tappa, in ex aequo con Urbano Alfonso Gherardo (Tecnosport). Terzo un altro svizzero Julien Texier.

Qui i risultati del giorno 6 e la classifica generale aggiornata.

Fonte immagini: dakar.com