Dakar 2023 | Giorno 12: pokerissimo di speciali consecutive per Sébastien Loeb, ma non basta per riprendere Al-Attiyah. Price al comando nelle moto

Motorsport
Tempo di lettura: 5 minuti
di Alyoska Costantino @AlyxF1
13 Gennaio 2023 - 19:04
Home  »  Motorsport

Sesta vittoria di tappa per Loeb in questa Dakar, la quinta consecutiva (al pari di Vatanen nel 1989). José Ignacio Cornejo vince la tappa delle due ruote, continua la sfida KTM-Husqvarna.


Si comincia ad intravedere il traguardo di Dammam in questa Dakar 2023. Mancano circa 280 chilometri cronometrati e altri 1100 di tragitto per poter celebrare i vincitori del raid più famoso e duro al mondo, ma anche gli ultimi chilometri potrebbe riservare brutte sorprese ai grandi protagonisti di quest’edizione.

Dakar 2023 | Giorno 12: pokerissimo di speciali consecutive per Sébastien Loeb, ma non basta per riprendere Al-Attiyah. Price al comando nelle moto

Quest’oggi si è svolta la seconda parte della Empty Quarter Marathon nel quadrante desertico a sud-est dell’Arabia, coi piloti che sono tornati al bivacco di Shaybah dopo due giorni di saliscendi tra le dune del deserto.

MOTO

Dakar 2023 | Giorno 12: pokerissimo di speciali consecutive per Sébastien Loeb, ma non basta per riprendere Al-Attiyah. Price al comando nelle moto

E’ in queste condizioni che la Honda, dopo diverse tappe in difesa e nella quale ha patito anche la perdita di un pilota top come Joan Barreda, ha potuto rifarsi grazie a José Ignacio Cornejo Florimo. Il cileno, sulla CRF450 #11, ha conquistato la vittoria di tappa con 49″ di vantaggio su Daniel Sanders ed due minuti circa sul nuovo leader della corsa Toby Price.

Dopo la lunga permanenza in testa di Skyler Howes sulla Husqvarna, intervallata dal primato di Kevin Benavides due giorni fa, è ora il turno dell’australiano due volte vincitore della Dakar di passare all’attacco. Price ha un margine di 28″ su Howes, troppo poco per poterlo gestire in vista dello sprint finale delle ultime due tappe. A dargli una mano potrebbe essere l’altro pilota KTM Benavides, il quale però è a sua volta in piena lotta per il successo con appena 2’40” di ritardo e di certo non farà sconti al proprio compagno di colori con una posta così alta in gioco. Quarto, con 14′ di gap, c’è Pablo Quintanilla, probabilmente fuori dalla contesa a meno di grossi colpi di scena.

QUAD

Dakar 2023 | Giorno 12: pokerissimo di speciali consecutive per Sébastien Loeb, ma non basta per riprendere Al-Attiyah. Price al comando nelle moto

Terza vittoria consecutiva per Marcelo Medeiros in questa Dakar. Questa fase della gara, tra le due del deserto arabo, sembra stia favorendo molto il brasiliano del team Taguatur, il quale però ha ancora un ritardo abissale di oltre trenta ore accumulato tra il secondo ed il terzo giorno di gara.

E’ stata una gran giornata per i cileni nelle moto: dopo la vittoria di Cornejo, anche Giovanni Enrico ha difeso bene i colori dello Stato sudamericano, chiudendo al secondo posto alle spalle di Medeiros. Alexandre Giroud, invece, ha avuto quest’oggi la prima vera giornata complicata del raid, chiudendo a 41′ dal brasiliano; è comunque lui ancora in testa, con 44′ di margine su Francisco Moreno Flores.

AUTO

Dakar 2023 | Giorno 12: pokerissimo di speciali consecutive per Sébastien Loeb, ma non basta per riprendere Al-Attiyah. Price al comando nelle moto

Era dal 1989 che un pilota non conquistava cinque speciali di fila alla Dakar: si trattava di una leggenda quale Ari Vatanen, a bordo della sua fedele Peugeot 405 T16. Quest’oggi, una leggenda ancor più grande del mondo dei rally ha replicato tale impresa. Sébastien Loeb si è aggiudicato anche la seconda parte della maratona desertica ed è arrivato a quota sei vittorie di frazioni in questo 2023.

Lo sforzo di Loeb gli è valso il successo con 3′ di vantaggio su Mattias Ekström a bordo dell’Audi RS Q e-tron superstite, mentre al terzo posto si è piazzato l’onnipresente Nasser Al-Attiyah. Per quanto ammirevole, infatti, lo sforzo di Loeb non sarà sufficiente per raggiungere il tanto agognato successo in questa gara, visto il ritardo di 1:27′ dal qatariano.

In compenso, il “Cannibale” ha agguantato, dopo un lungo inseguimento, la seconda posizione alle spese di Lucas Moraes, oggi solo decimo. Nonostante gli indubbi sforzi, il debuttante del team Overdrive pare sarà costretto al terzo gradino del podio. Quarto Giniel De Villiers, staccatissimo da Al-Attiyah con oltre due ore di ritardo.

PROTOTIPI LEGGERI

Dakar 2023 | Giorno 12: pokerissimo di speciali consecutive per Sébastien Loeb, ma non basta per riprendere Al-Attiyah. Price al comando nelle moto

Anche la classifica del prototipi leggeri pare più congelata che mai con due sole tappe alla fine. Mentre Mitchell Guthrie si è tolto la soddisfazione di un’altra vittoria di tappa per mitigare la delusione del guasto tecnico patito al quinto giorno, Austin Jones non si è ficcato nei guai ed ha ottenuto una quinta piazza senza infamia e senza lode, ma più che sufficiente per conservare oltre un’ora di vantaggio su Seth Quintero.

Guillaume De Mevius, dopo la delusione di ieri, oggi ha concluso terzo alle spalle anche di Ignacio Casale e potrebbe rientrare in gioco in extremis per la seconda posizione contro l’americano. Quarta in questa tappa Cristina Gutiérrez Herrero.

SSV

Dakar 2023 | Giorno 12: pokerissimo di speciali consecutive per Sébastien Loeb, ma non basta per riprendere Al-Attiyah. Price al comando nelle moto

Il tema di questa categoria sembra esser diventato Rokas Baciuška contro la famiglia Goczal ed il risultato di questa tappa ne è la prova. Michal Goczal ha centrato il successo davanti al lituano del team Red Bull, il quale però ha preceduto gli altri due membri della compagine polacca guadagnando 3′ preziosissimi nei confronti del giovane Eryk.

Il #428 paga ora 7’43” di ritardo da Rokas, perciò per sperare nel successo servirà uno sforzo extra in occasione delle ultime due speciali previste. Marek Goczal, sulla terza vettura del team Energylandia Rally, è ad oltre un quarto d’ora.

CAMION

Dakar 2023 | Giorno 12: pokerissimo di speciali consecutive per Sébastien Loeb, ma non basta per riprendere Al-Attiyah. Price al comando nelle moto

Il leader della classe T5 ha ulteriormente rafforzato la propria leadership in questo giorno 12 di gara. Janus Van Kasteren ha messo in piedi una tappa fenomenale quest’oggi, vincendo con ben 18′ di vantaggio su Mitchell van den Brink e mettendo una serie ipoteca sul successo finale.

L’altro van den Brink, Martin, si è ritrovato ad avere da 2′ di gap ad oltre mezz’ora di ritardo nello spazio di una speciale ed ora soltanto un miracolo potrebbe riaprire i giochi nei camion. Terza posizione saldamente nelle mani di Martin Macik, il quale però ha rimediato, a sua volta, 32′ di ritardo dall’equipaggio Boss Machinery.

DAKAR CLASSIC

Dakar 2023 | Giorno 12: pokerissimo di speciali consecutive per Sébastien Loeb, ma non basta per riprendere Al-Attiyah. Price al comando nelle moto

Continua la gara da applausi dell’equipaggio Clerici-Colombo nella Dakar Classic: a bordo del loro Nissan Terrano 1 preparato dalla Technosport, lo svizzero e l’italiano si sono aggiudicati un’altra tappa, la terza nelle ultime quattro prove. I due, però, pagano ancora a caro prezzo una prima settimana di Dakar da incubo e per ora sono solo al 50° posto assoluto.

Al contrario, Juan Morera è sempre più vicino alla vittoria di classe, mentre le posizioni da podio occupate da Carlos Santaolalla e Paolo Bedeschi sembrano ormai congelate.

Qui i risultati della 12a tappa e la classifica generale.

Fonte immagini: dakar.com

Lascia un commento