Dakar 2023 | Giorno 11: è ancora Loeb a vincere la prima metà della Empty Quarter Marathon, Al-Attiyah gestisce. Terza vittoria per Luciano Benavides

Motorsport
Tempo di lettura: 5 minuti
di Alyoska Costantino @AlyxF1
12 Gennaio 2023 - 21:00
Home  »  Motorsport

Loeb alla riscossa per agguantare la piazza d’onore alle spese di Moraes (oggi quarto). Benavides accorcia a 18′ dalla vetta nelle moto, il compagno Howes tornato al comando.


Il temuto quadrante desertico a sud-est dell’Arabia ha finalmente accolto, se così si può dire, i sopravvissuti dei primi dieci giorni della Dakar 2023. Lo sterminato terreno di sabbia e dune era temuto sin dall’inizio di questo raid e quest’oggi è stato affrontato soltanto per la prima metà.

Gli equipaggi, partito da Shaybah, hanno percorso un tragitto di collegamento piuttosto corto con 153 chilometri da percorrere, per poi immergersi a capofitto (nel vero senso della parola) nelle montagne russe rappresentati dai saliscendi del deserto, per ben 274.000 metri.

MOTO

Dakar 2023 | Giorno 11: è ancora Loeb a vincere la prima metà della Empty Quarter Marathon, Al-Attiyah gestisce. Terza vittoria per Luciano Benavides

Il giorno 11 verrà ricordato come un gran giorno di Dakar per il marchio Husqvarna, che in un colpo solo ha ottenuto una vittoria di tappa ed ha riagguantato la leadership del rally. A vincere, per la terza volta quest’anno, è stato Luciano Benavides sulla 450 Rally Factory #77 della Casa svedese, accorciando ulteriormente il proprio svantaggio sui leader del gruppo che, a poche tappe dalla fine, sono ancora alle prese con un confronto apertissimo.

Il quadrante desertico, infatti, non ha fatto una grandissima selezione come ci si aspettava e la top ten della tappa è racchiusa in poco più di 6′. Mentre Luciano si è avvicinato alla testa, il suo compagno Skyler Howes l’ha ereditata sottraendola all’altro Benavides, Kevin, sceso al terzo posto a 2’44”. Tra i due si è inserito l’altro pilota KTM, Toby Price.

Con tre tappe ancora da svolgere, la sfida per la vittoria sembrerebbe essere una questione tra questi tre, con Pablo Quintanilla primo “degli altri” a più di 14′. Solo la seconda parte della Empty Quarter Marathon potrebbe ancora scombussolare le carte.

QUAD

Dakar 2023 | Giorno 11: è ancora Loeb a vincere la prima metà della Empty Quarter Marathon, Al-Attiyah gestisce. Terza vittoria per Luciano Benavides

Altro giro, altro successo per Marcelo Medeiros: dopo la conquista della decima prova, il brasiliano ha fatto il bis quest’oggi battendo di 6′ il dominatore della categoria Alexandre Giroud e di otto e mezzo Francisco Moreno Flores.

Le posizioni, oramai, sembrano ben più che congelate, con i primi quattro divisi a scaglioni di un’ora l’uno dall’altro. Moreno Flores ha 47′ di vantaggio su Pablo Copetti, che al momento chiude il podio davanti a Juraj Varga.

AUTO

Dakar 2023 | Giorno 11: è ancora Loeb a vincere la prima metà della Empty Quarter Marathon, Al-Attiyah gestisce. Terza vittoria per Luciano Benavides

Sébastien Loeb è diventato inarrestabile, giungendo oggi alla quinta vittoria di tappa, la quarta consecutiva in questa Dakar 2023. Il pilota francese ha comandato questa speciale fin dai primi chilometri, non lasciando mai spazio agli avversari per tentare di insediare la propria prima posizione. Il portacolori del Bahrain Raid Extreme ha completato l’evento in 2h56m14 precedendo di 2m16 il connazionale Guerlain Chicerit. Dietro ai due piloti di Prodrive l’unica Audi in vita, quella di Mattias Ekström a 10 secondi dal transalpino che lo precede.

I 6 minuti di ritardo di Lucas Moraes (4°) hanno consentito a Loeb di portarsi a meno di 10 minuti di svantaggio dal brasiliano che occupa la seconda posizione nella classifica generale. Simile è il distacco rifilato anche a Nasser Al-Attiyah che, nonostante i quattro picchi del suo rivale, mantiene ancora 90 minuti di vantaggio su di lui.

PROTOTIPI LEGGERI

Dakar 2023 | Giorno 11: è ancora Loeb a vincere la prima metà della Empty Quarter Marathon, Al-Attiyah gestisce. Terza vittoria per Luciano Benavides

Il colpo di scena della giornata è arrivato nei T3 ed ha abbattuto le speranze di vittoria di Guillaume De Mevius: dopo una Dakar condotta in maniera quasi maniacale e che vedeva il solo Austin Jones come unico avversario capace di opporsi, il belga si è dovuto arrendere dopo appena quaranta chilometri nel deserto, con un guasto tecnico che gli ha fatto perdere ben un’ora e mezza dall’americano.

Mentre Ricardo Porem andava a vincere la propria prima speciale di questo raid capitanando un uno-due-tre Yamaha X-Raid (davanti a Ferreira e Casale), Jones ha agguantato la leadership ed è ora solo al comando, con un abisso di 55′ di vantaggio sul compagno di squadra Seth Quintero. Ora la parola d’ordine per Jones sarà “gestione”.

SSV

Dakar 2023 | Giorno 11: è ancora Loeb a vincere la prima metà della Empty Quarter Marathon, Al-Attiyah gestisce. Terza vittoria per Luciano Benavides

Anche nei T4 la squadra Red Bull ha avuto da sorridere quest’oggi. Dopo due giornate in cui Rokas Baciuška ha pagato dazio, il lituano è tornato all’attacco in quest’undicesima tappa, battendo (seppur di pochi secondi) Eryk Goczal. Terzo, a due minuti e mezzo, il padre Marek.

Con Gerard Farres Guell attardato di un’ora nella tappa odierna, la sfida per la vittoria si è ridotta a questi tre nomi: Baciuška può contare su 4′ di vantaggio nei confronti del rookie polacco, ma domani l’equipaggio #400 dovrà affrontare la speciale forse più difficile in qualità di battistrada della categoria.

CAMION

Dakar 2023 | Giorno 11: è ancora Loeb a vincere la prima metà della Empty Quarter Marathon, Al-Attiyah gestisce. Terza vittoria per Luciano Benavides

Una vittoria importante quella di Martin van den Brink che, oltre ad essersi imposto per la prima volta nel corso di questa edizione della Dakar, ha notevolmente ridotto il distacco dalla vetta della classifica generale, portandosi a 72 secondi dal battistrada.

L’olandese ha sempre oscillato tra il primo e il secondo miglior tempo, non andando mai oltre il minuto e mezzo di ritardo dal primo. La vera differenza l’ha però fatta dopo l’ultimo waypoint quando ha ingranato una marcia in più arrivando al traguardo con il tempo di 3h39m52 e rifilando oltre 18 minuti di distacco al secondo classificato, Martin Macik, e al terzo, Pascaal de Baar.

Sono invece ben 21 e mezzo i minuti accumulati da Janus van Kasteren che ha sì concluso la tappa con il quarto miglior tempo, ma questo gli è costato quasi tutto il prezioso vantaggio che aveva accumulato per la vittoria finale. Non è andata bene nemmeno per il figlio di Martin, Mitchel, il quale è rimasto fermo dopo il km 213 per problemi al suo camion.

DAKAR CLASSIC

Dakar 2023 | Giorno 11: è ancora Loeb a vincere la prima metà della Empty Quarter Marathon, Al-Attiyah gestisce. Terza vittoria per Luciano Benavides

Altro uno-due per il team Toyota Classic, con stavolta Carlos Santaolalla a condurlo. Lui ed il copilota Aran Sol y Juanola hanno battuto Juan Morera e Lidia Ruba, mentre Paolo Bedeschi e Daniele Bottallo hanno terminato in terza posizione. Morera, tuttavia, conduce ancora con ampio margine la categoria.

Qui i risultati della quartultima speciale e la classifica aggiornata.

Fonte immagini: dakar.com

Lascia un commento