Clamoroso: I team di Formula 1 aprono ad un ritorno dei rifornimenti

Clamoroso: I team di Formula 1 aprono ad un ritorno dei rifornimenti

di 15 Maggio 2015, 15:30

Ha del clamoroso la notizia riportata pochi minuti fa dalla BBC: i team principal delle prime 6 squadre di Formula 1 (Mercedes, Ferrari, Red Bull, McLaren, Williams e Force India), assieme a Jean Todt e Bernie Ecclestone, avrebbero raggiunto ieri un accordo per permettere nuovamente i rifornimenti in corsa, aboliti per regolamento alla fine del 2009, a partire dalla stagione 2017. Nelle intenzioni dei vertici della Formula 1 tale cambiamento regolamentare, manco a dirlo, ha l'obiettivo di rendere la Formula 1 ancora più emozionante.

Nonostante il ritorno dei rifornimenti in corsa, dovrebbero continuare ad essere regolamentati sia il flusso istantaneo di carburante, attualmente pari a 100 kg/h, sia la quantità complessiva di carburante utilizzabile in un Gran Premio, oggi prevista in 100 kg; tuttavia non è ancora chiaro se i valori attualmente vigenti verranno mantenuti anche in futuro o se invece ci saranno delle modifiche in tal senso.

Quella sui rifornimenti non è però l'unica novità decisa ieri a Biggin Hill dallo Strategy Group della Formula 1: per migliorare le prestazioni delle vetture, si è infatti di deciso di intervenire anche sul fronte dei motori. L'architettura delle power unit rimarrà invariata, per invogliare eventuali nuovi motoristi ad entrare in Formula 1, ma il loro regime di rotazione verrà elevato, in modo da avere propulsori più veloci e che producano più rumore, fatto di cui si è parlato tanto all'inizio dell'anno scorso.

Altre novità riguardano l'aerodinamica: dal 2017 le macchine dovrebbero avere un look "più aggressivo" ed essere più veloci in curva; dovrebbero inoltre venire introdotte delle gomme più larghe, in modo da migliorare il grip meccanico in curva. Nelle intenzioni dello Strategy Group tutte queste novità in ambito motoristico, aerodinamico e gommistico, porteranno ad un miglioramento nei tempi compreso tra i 5 e i 6 secondi al giro.

Delle piccole novità sono state introdotte anche per la prossima stagione: su suggerimento del direttore operativo della Force India, Otmar Szafnauer, che aveva lanciato quest'idea tre settimane fa, i top team avrebbero approvato un piano per permettere alle squadre di scegliere le due mescole di gomme da asciutto con cui correre ogni singolo weekend; ciò dovrebbe permettere delle strategie molto diversificate tra le varie squadre a seconda delle caratteristiche delle singole vetture (monoposto più "gentili" con le gomme si troverebbero più a loro agio con mescole più morbide, e viceversa), ad ulteriore beneficio dello spettacolo.

Tutte queste, ovviamente, non sono altro che proposte: per venire approvate, queste dovranno passare prima dalla F1 Commission e poi, in caso di parere positivo, dovranno essere definitivamente ratificate dalla Federazione nel corso del prossimo Consiglio Mondiale, previsto a Città del Messico il mese prossimo.



Condividi