CIV | Resoconto del primo round al Mugello

Nel weekend appena passato è finalmente tornato in scena il Campionato Italiano Velocità. Complice la pandemia di Coronavirus, molte sono state le novità, a cominciare da tutte le regole imposte per il distanziamento sociale, tra cui la disputa degli eventi a porte chiuse ed un calendario modificato.

Nonostante tutte queste premesse, l’evento è stato un successo, sia per il seguito che ha questo campionato, sia anche per l’enorme copertura televisiva e di streaming che il CIV ha messo in piedi; nello specifico, tutte le gare sono disponibili in diretta sulla piattaforma di streaming Eleven Sports e sulla pagina Facebook del Campionato Italiano Velocità, mentre in televisione è il canale 208 di Sky (Sky Sport MotoGP) a trasmettere le gare (ad eccezione, però, della Supersport 300).

Moto3

Gara 1
Kevin Zannoni ha letteralmente dominato la prima gara stagionale, partendo molto bene dalla pole position e imprimendo un ritmo di gara impossibile per gli altri piloti.
In realtà, per i primi tre giri, è stato in bagarre con gli altri piloti del primo gruppetto di testa, ovvero Vicente Pérez, Elia Bartolini, Nicola Carraro ed Alberto Surra.
Nulla di così difficile, però, per il pilota dello Junior Team Total Gresini, che ha allungato dal terzo giro ed ha concluso la gara in prima posizione rifilando più di 8 secondi agli avversari.
La lotta per il podio si è poi giocata fra i restanti piloti di testa, con Pérez che ha ottenuto la seconda posizione al photofinish davanti a Bartolini, Surra e Carraro. Quest’ultimo, quinto al traguardo, ha ottenuto la quarta posizione finale a causa di un secondo di penalità rifilato a Surra, scivolato quindi in quinta posizione.
Staccato di 30 secondi troviamo Matteo Boncinelli, che ha gestito una gara in solitaria, giungendo sesto davanti al debuttante e campione PreMoto3 2019 Luca Lunetta, autore di una buona gara d’esordio.
La top 10 è stata completata da Matteo Bertelle, Alessandro Morosi e Matteo Ripamonti.

Gara 2
Zannoni ha trionfato anche in gara 2 senza però dominare, essendo rimasto costantemente nel gruppetto di testa, dove ha avuto la meglio su Pérez e Surra, con Bartolini e Carraro fuori dal podio.
Ancora una bellissima gara per Lunetta, che ha chiuso al sesto posto davanti a Bertelle, Patacca ed Alfano, con Escrig che ha chiuso la top 10.

Superbike

Gara 1
È andata a Lorenzo Savadori la prima vittoria stagionale della classe Superbike.
Il pilota del Nuova M2 Racing team ha sfruttato bene la partenza dalla seconda casella in griglia per mettersi davanti al poleman Michele Pirro e comandare la gara. Pirro gli è rimasto incollato per gran parte della distanza, sorpassando il pilota dell’Aprilia alla Casanova-Savelli durante il nono giro, salvo poi cadere poco dopo alle Arrabbiate causando il proprio ritiro e lasciando a Savadori il comando della gara.
Piccola consolazione per il team Barni Racing con Samuele Cavalieri, compagno di squadra di Pirro, in seconda posizione a quasi 5 secondi da Savadori.
Ha completato il podio Lorenzo Zanetti, il quale ha battuto in volata il debuttante Lorenzo Gabellini, campione 2019 nella classe Supersport 600, e Luca Vitali.
Sesta posizione per Gabriele Ruiu davanti ad Eddi La Marra, Kevin Calia, Alex Bernardi ed Alex Schacht, che ha completato la top 10, mentre l’ultimo al traguardo è stato Matteo Baiocco.
Ritiro per Alessandro Delbianco, quando in partenza è finito addosso a La Marra cadendo, fortunatamente senza venire colpito da nessuno dei piloti che partivano dietro di lui.

Gara 2
Pirro si è rifatto in gara 2, andando a vincere su Savadori dopo essergli stato dietro per metà gara. Stavolta Michele non ha commesso errori dopo il sorpasso, andando così ad ottenere la sua prima vittoria stagionale.
Alle spalle di Savadori, un po’ staccato dai due, troviamo Samuele Cavalieri a chiudere il podio. Il compagno di Pirro ha avuto qualche problema di competitività ad inizio gara, quando si è trovato in bagarre con Zanetti. Cavalieri ha poi ritrovato il proprio passo gara, staccandosi da Zanetti e concludendo la gara in solitaria.
Quarto posto in volata per Vitali, che ha battuto Gabellini e Zanetti, mentre La Marra, Andreozzi, Baiocco e Bernardi hanno completato la top 10.
Altro ritiro per Delbianco, autore ancora una volta di un incidente con Andrea Mantovani nelle battute finali della gara.

Supersport 600

Gara 1
Vittoria sofferta per Luca Bernardi, secondo al traguardo ma primo nella classifica finale.
A concludere la gara in prima posizione è stata, infatti, la wild card d’eccezione Andrea Locatelli, pilota attualmente in forza al team Bardahl Evan Bros nel Mondiale Supersport, che ha partecipato al round inaugurale del CIV per allenarsi e rimettersi in forma prima che riprenda il campionato del mondo.
Gara comunque in netto dominio sugli avversari, con Locatelli che ha girato sulla Yamaha R6 che il team Evan Bros ha portato in pista in configurazione mondiale, chiaramente più preformante delle altre moto in gara.
Locatelli ha staccato tutti gli altri piloti di 10 secondi, lasciando i rivali a lottare per la prima posizione reale.
Come già detto la vittoria è andata a Bernardi, che ha battuto sulla linea d’arrivo Roberto Mercandelli, staccato di 61 millesimi.
Il terzo gradino del podio è andato a Davide Stirpe che ha battuto in volata Massimo Roccoli.
Stefano Valtulini ha preceduto anch’egli al photofinish Marco Bussolotti, Filippo Fuligni ed Alessandro Nocco, mentre Matteo Ciprietti ed Alessio Finello hanno completato la top 10.

Gara 2
Anche nella seconda gara Locatelli ha fatto il vuoto dietro di sé, lasciando battagliare gli avversari per la prima posizione reale.
Bernardi ha centrato la doppietta con la vittoria di gara 2, staccando di quasi un secondo Stirpe. Massimo Roccoli ha completato il podio, staccando Bussolotti e Valtulini.
Arrivo in volata per la sesta posizione, con Filippo Fuligni che ha avuto la meglio su Ciprietti, Nocco e Federico Fuligni, mentre Marco Muzio ha chiuso la top 10.

PreMoto3

Gara 1
La prima gara stagionale della PreMoto3 è stata caratterizzata da una lunga bagarre dall’inizio alla fine tra un folto gruppetto.
A spuntarla è stato Edoardo Michele Boggio, portacolori del team Ac Racing, che ha trionfato davanti al compagno di squadra Guido Pini, con Cristian Basso che ha completato il podio.
Il gruppetto di testa è stato compatto fino alla settima posizione, con Cristian Lolli, Riccardo Trolese, Edoardo Colombi ed Edoardo Liguori.
Un po’ più staccato Michele Amadori che ha concluso davanti al greco Panteleakis, con l’ungherese Kecskes a completare la top 10.

Gara 2
Anche nella seconda gara si è formato un piccolo gruppo di testa che ha visto trionfare, questa volta, Edoardo Liguori, davanti a Trolese staccato di appena 7 millesimi, con Lolli che ha completato il podio davanti a Colombi.
Il secondo gruppo, in lotta per la quinta posizione, ha visto Panteleakis davanti a Demis Mihaila, José Salvans Juarez e Samuele Santi, con Cristian Basso e Biagio Miceli a completare la top 10.
Disastro per Guido Pini, undicesimo al traguardo. Il giovane pilota di Borgo San Lorenzo è arrivato in prima posizione al traguardo all’inizio dell’ultimo giro, ma ha invece festeggiato convinto di aver vinto la gara di casa. Rendendosi conto solo più tardi che la gara non era ancora finita, ha poi ripreso a correre, ma era ormai troppo tardi.

Supersport 300

Gara 1
Nicola Barnabè ha dominato la prima gara stagionale della SSP 300, rifilando più di 8 secondi al gruppetto dietro di lui, con Mika Pérez in seconda posizione davanti a Manuel Bastianelli che ha completato il podio. Subito dopo troviamo Nicola Settimo, Kim Aloisi e Giacomo Mora, con Samuele Marino a chiudere il gruppo.
La top 10 è completata da Marco Carusi, Manuel Rocca e Leonardo Carnevali.

Gara 2
La seconda gara del weekend è stata più coinvolgente, con la lotta per la vittoria contesa fra vari piloti.
A spuntarla è stato Nicola Settimo, che ha battuto in volata Bastianelli, Vannucci, Carnevali, Marino e Vocino; zero pesante per il vincitore di gara 1 Bernabè, caduto alla Bucine alla fine del settimo giro mentre era al comando della gara.
Kim Aloisi ha battuto al photofinish Marco Carusi, mentre Mattia Martella e Giuseppe De Gruttola hanno completato la top 10.

Il secondo round del CIV si svolgerà nel weekend del 25-26 luglio a Misano.

Immagini: civ.tv

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

CONDIVIDI

925FollowersFollow
1,702FollowersFollow
CIV | Resoconto del primo round al Mugello 12
Leonardo Pignalosa
Ho cominciato a seguire il Motorsport nel 2014, prima con F1 e MotoGP, poi con tutto il resto. Sono incredibilmente appassionato che seguo tantissimi campionati mondiali e nazionali. Da un paio d'anni ho anche la passione per la fotografia ed il giornalismo sportivo, chiaramente legato al Motorsport.

NEWSLETTER

Resta aggiornato su P300.it iscrivendoti alla nostra mailing list

ALTRI DALL'AUTORE