Button: ” un piccolo passo in avanti”

SEGUICI

Telegram | Canale News

Telegram | Gruppo Discussione

Twitter

Instagram

Jenson Button ha terminato il Gp del Belgio al 6°. Una gara impostata su un solo pit-stop, ma che ha costretto il campione del mondo 2009 a fermarsi per una seconda volta a causa del degrado dei suoi pneumatici. Nonostante questo la Mclaren ha mostrato segni di miglioramento, con Button che per un po ha sperato anche nel podio.

” Stavamo cercando di andare fino alla fine con una strategia di un solo stop, decisa alla partenza della gara, poi abbiamo adattato la decisione di farne due più tardi” ha detto Button. “Abbiamo cercato di fare la nostra corsa, ma il nostro passo non era ancora abbastanza buono come quello delle vetture davanti a noi, quindi non abbiamo potuto veramente superarli alla fine della gara. Detto questo, è stata una buona gara per noi”.

” In termini di prestazioni c’è stato un piccolo ma netto miglioramento. Sono abbastanza contento con la sensazione che ho della macchina adesso. OK, ci sono ancora margini di miglioramento in termini di passo, ma la cosa buona è che ora sappiamo quali sono le aree su cui agire”.

Con Monza come prossima gara, Button ha ammesso che la lotta per la vittoria è ancora un po irrealistica: ” Speriamo di poter fare un altro piccolo passo”, Jenson ha spiegato. “Non sarebbe giusto dire che andremo a combattere per le prime posizioni,  sappiamo che, invece, ci dobbiamo concentrare su noi stessi, a poco a poco capire di più della macchina migliorando progressivamente le cose. Ci sono ancora molti Gran Premi da disputare in questa stagione e sono certo che possiamo ancora avere delle soddisfazioni da qualcuno di loro”.

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

CONDIVIDI

Button: " un piccolo passo in avanti" 2
Andrea Ettori
Vivo a Mirandola, e sono un grande appassionato di sport. Jenson Button è il mio idolo, e il Milan la mia squadra del cuore. Sono una persona positiva, e vedo sempre il bicchiere mezzo pieno in ogni situazione. #StayPositive #ForzaEmilia

ALTRI DALL'AUTORE