British Superbike | Gino Rea lascia il team Bike Devil Racing

SEGUICI

Telegram | Canale News

Telegram | Gruppo Discussione

Twitter

Instagram

Il pilota londinese si separa dal team dopo un solo round del BSB


Si conclude anzitempo l’avventura di Gino Rea con il team Bike Devil Racing. Il loro legame era cominciato nella stagione 2019, quando Rea aveva corso alcune gare con la MV Agusta F4, ed era poi proseguito per disputare insieme la stagione 2020 del British Superbike con la Kawasaki Ninja ZX-10RR.

Gino Rea ha lanciato la “bomba” sul suo profilo Instagram nella serata di ieri: “Per motivi che credo abbiano influenzato il nostro tempo in pista insieme, ho deciso di separarmi dal team Bike Devil Racing dopo il primo round del campionato BSB 2020. Auguro il meglio al team Bike Devil per il futuro e li ringrazio per l’opportunità”.

https://www.instagram.com/p/CD_zsDaHc8H/

Anche il team Bike Devil Racing si è espresso in merito alla questione con un tweet: “Confermiamo la notizia di Gino che ha deciso di lasciare la squadra dopo un incontro della scorsa settimana. Gli auguriamo ogni bene per quello che farà in futuro e nei prossimi giorni organizzeremo la formazione della squadra”.

Il team Bike Devil Racing troverà comunque un sostituto per il resto della stagione, a breve. Probabilmente il team non sarà presente questo weekend a Snetterton, dove si disputerà il secondo round del British Superbike, ma a meno di incredibili sorprese tornerà in pista a Silverstone per il terzo round del BSB di inizio settembre.

Rea sarà comunque impegnato nei prossimi due round del FIM EWC, dove correrà con la Yamaha R1 del Wójcik Racing Team attualmente al terzo posto in classifica.

Immagine di copertina: Twitter / @Motul_uk

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

CONDIVIDI

British Superbike | Gino Rea lascia il team Bike Devil Racing 2
Leonardo Pignalosa
Ho cominciato a seguire il Motorsport nel 2014, prima con F1 e MotoGP, poi con tutto il resto. Sono incredibilmente appassionato che seguo tantissimi campionati mondiali e nazionali. Da un paio d'anni ho anche la passione per la fotografia ed il giornalismo sportivo, chiaramente legato al Motorsport.

ALTRI DALL'AUTORE