Blog | Sainz – Leclerc al lancio degli stracci:  esattamente ciò che era stato previsto

Blog | Sainz – Leclerc al lancio degli stracci: esattamente ciò che era stato previsto

BlogSeven
Tempo di lettura: 3 minuti
di Alessandro Secchi @alexsecchi83
24 Giugno 2024 - 13:00
Home  »  BlogSeven

Il clima tutt’altro che disteso in casa Ferrari era prevedibile e arriva da lontano

Stupirsi per le accuse tra i due ferraristi dopo la gara di Barcellona, in un certo senso, stupisce un po’ a sua volta. L’ennesimo scambio di convenevoli tra Leclerc e Sainz non è altro che l’ultima di una serie di situazioni che si sono verificate non solo quest’anno, ma sin da quando i due sono diventati compagni di squadra a Maranello.

Sono quattro anni che, soprattutto dai team radio – che, adrenalina a parte, dicono molto più dei comunicati stampa – si capisce che tra i due il rapporto è sempre stato sì professionale ma borderline, condito da scaramucce e accuse velate o meno.

In una condizione nella quale i due si sono sempre trovati più o meno vicini in pista, non sono mancati gli episodi nei quali o uno o l’altro, alternativamente, si sono lasciati andare a messaggi ben poco criptati nei confronti del muretto per sottolineare questo o quell’atteggiamento da parte del compagno.

La situazione del 2024, con Sainz che vive da separato in casa in attesa di fare posto a Hamilton nel 2025, non poteva portare a niente di migliorativo nel rapporto tra i due. Come successe nel 2018, con Vettel teoricamente ancora in lotta per il titolo e Raikkonen scaricato in quel di Monza (una delle masterclass più epiche della Rossa negli ultimi anni) e poi deciso a pensare solo a se stesso, la medesima condizione si sta ripetendo con Sainz. Il quale deve ancora trovare un sedile per la prossima stagione e non ha più alcun interesse a prestarsi a giochi di squadra o richieste di vario tipo da parte del muretto.

Era tutto ampiamente prevedibile: se già nelle scorse stagioni non erano mancate discussioni più o meno amplificate tra i due, era chiaro come il sole che, con lo spagnolo già appiedato, le cose sarebbero peggiorate se si fossero trovati vicini in pista. Quest’anno era successo in Cina, è capitato in Spagna, capiterà ancora.

Tra l’altro, il passetto indietro della Ferrari rispetto a Red Bull e McLaren sta portando il tutto al 2019, del quale si ricordano più gli screzi (e non solo) tra Vettel e Leclerc che le prestazioni in pista.

A Leclerc, comunque, conviene fare tesoro di questa esperienza. Perché chi arriverà l’anno prossimo è molto, molto, molto più ingombrante di Sainz sotto tutti i punti di vista. E, se ci si scalda così per un compagno in partenza, dal 2025 l’aria potrebbe diventare pesantissima. Anzi, togliamo il pure il condizionale. Perché sarà sicuramente così, al netto di comunicati e parole zuccherate.

Leggi anche

Tutte le ultime News di P300.it

È vietata la riproduzione, anche se parziale, dei contenuti pubblicati su P300.it senza autorizzazione scritta da richiedere a info@p300.it.

LE ULTIME DI CATEGORIA
Lascia un commento

Devi essere collegato per pubblicare un commento.

COLLABORIAMO CON

P300.it SOSTIENE

MENU UTENTE

REGISTRATI

CONDIVIDI L'ARTICOLO
RICEVI LA NEWSLETTER
Iscriviti per rimanere sempre aggiornato
(puoi sempre iscriverti in seguito)
SOCIAL
Iscriviti sui nostri canali social
per ricevere aggiornamenti live