Anteprima F3 Asian Championship 2021 – Tutti a caccia di una vetrina

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

La F3 Asian Championship sta per aprire i battenti, tra un campionato ristretto a soli cinque round e molti piloti vogliosi di mettersi in mostra in vista della stagione europea.

Nel panorama globale delle Feeder Series la F3 Asian Championship è pronta ad aprire i battenti per la stagione 2021, la quarta nella fin qui breve storia della serie asiatica nata nel 2018.

Come accaduto nella precedente edizione, anche la stagione 2021 si disputerà durante l’inverno con un campionato compresso a soli cinque round tutti in scena negli Emirati Arabi Uniti tra Dubai e Abu Dhabi, per via della situazione di pandemia da COVID-19 e per aggirare le restrizioni della quarantena per i partecipanti del campionato una volta entrati nel paese. Come nelle precedenti stagioni, ogni round vedrà disputarsi tre gare. Di seguito, vi proponiamo il calendario della stagione 2021, che nei primi quattro round seguirà la F4 UAE, che a sua volta ha già aperto i battenti della propria stagione a Dubai. Tutte le gare della F3 Asian Championship saranno visibili live sul canale ufficiale YouTube della serie

IL CALENDARIO

  • 29-30 Gennaio Dubai
  • 4-5 Febbraio Abu Dhabi
  • 6-7 Febbraio Abu Dhabi
  • 12-14 Febbraio Dubai
  • 19-20 Febbraio Abu Dhabi

ALBO D’ORO

Nella sua fin qui breve storia, la F3 Asian Championship è stata vista da molti piloti come una specie di “palestra” propedeutica in vista dell’inizio di altri campionati che durante l’anno si svolgono principalmente in Europa, oppure come una serie di ripiego per poter ottenere facilmente dei punti utili al conseguimento della Superlicenza FIA.

Ne sa qualcosa Jake Hughes, che nel 2018 partecipò alla stagione inaugurale della serie in concomitanza con i suoi impegni nella GP3 Series. Nonostante Hughes abbia vinto tutte le gare nei tre round a cui ha preso parte, la sua assenza in due round per partecipare alla GP3 gli è costata il titolo, andato a Raoul Hyman per soli 2 punti: partecipando a tutto il campionato, il pilota sudafricano divenne il primo campione della serie con 227 punti contro i 225 del pilota inglese, nonostante una sola vittoria contro le 9 di Hughes.

Nel 2019 la F3 Asian ha introdotto anche la Winter Season, disputata nei mesi di Gennaio e Febbraio con tre round. Le attenzioni erano tutte su Dan Ticktum, allora membro del Red Bull Junior Team e presente in quel campionato grazie ad Helmut Marko nella sua rincorsa verso i punti necessari ad ottenere la Superlicenza. Partito con tutti i favori dei pronostici, al pilota inglese non gliene andò dritta una ottenendo solo un podio nelle sei gare disputate nei primi due round, decidendo di tagliarsi fuori dall’ultimo appuntamento del campionato una volta capito di non avere più speranze per vincere il titolo, che andrà al pilota olandese Rinus VeeKay con 184 punti contro i 155 di Yifei Ye.

Nella “Regular Season” di quell’anno la lotta per il titolo è stata unicamente tra Ukyo Sasahara e Jack Doohan. Il giapponese riuscirà ad avere la meglio vincendo il titolo con 301 punti contro i 276 del protetto Red Bull, grazie a 8 vittorie e 13 podi nelle 15 gare disputate.

La stagione 2019-2020 ha visto Joey Alders vincere il titolo ai danni di Jack Doohan. Il pilota olandese ha conquistato il titolo grazie a 5 vittorie e 11 podi per un totale di 266 punti contro i 229 dell’australiano: il titolo di Alders è stato il primo ottenuto da un pilota non-Hitech GP, con la formazione inglese che nelle precedenti edizioni ha sempre schierato il vincitore del campionato, mentre Alders ha partecipato con i colori del BlackArts Racing Team.

I PARTECIPANTI

Come detto all’inizio, la F3 Asian Championship è spesso vista come un campionato di preparazione per molti piloti, in molti alla ricerca di una vetrina che possa essere significativa per il proseguo della loro carriera.

Vedendo la Entry List saltano subito agli occhi i nomi di Jehan Daruvala, Guanyu Zhou e Roy Nissany, protagonisti in Formula 2 nel 2020. In vista della sua seconda stagione in F2 con la Carlin, Daruvala correrà con la Mumbai Falcons, formando un team tutto indiano insieme a Kush Maini, secondo nella British F3 nel 2020.

Guanyu Zhou, invece, sarà al volante di una delle quattro vetture dell’Abu Dhabi Racing by Prema, presente in questa veste anche nella F4 UAE con Hamda Al Qubaisi. Al fianco di Zhou ci saranno i due piloti che correranno nella nuova Formula Regional by Alpine con il team italiano, ovvero Dino Beganovic e David Vidales, anche se lo spagnolo non compare nella Entry List del primo round di Dubai. Sulla quarta vettura, invece, si alterneranno Khaled Al Qubaisi e sua figlia Amna Al Qubaisi, già vista nella F4 Italiana.

Roy Nissany correrà con la Hitech GP, che cerca di tornare ai vertici della F3 Asian Championship dopo aver perso il titolo nella passata stagione. Oltre al tester della Williams, con il team inglese ci saranno anche Ayumu Iwasa e Roman Stanek, entrambi ufficializzati in Hitech anche per la stagione di Formula 3. Al loro fianco ci sarà anche Reece Ushijima, che ha corso con la Hitech in British F3 nel 2020.

Come Vidales e Beganovic, anche Isack Hadjar sarà al via della F3 Asian Championship: il giovane francese correrà con l’Evans GP dove farà pratica con la monoposto che guiderà successivamente nella serie by Alpine e al suo fianco ci saranno Irina Sidorkova, Casper Stevenson (all’esordio anche loro su una monoposto di F3) e Patrick Pasma, protagonista l’anno scorso in Formula Regional.

La BlackArts Racing Team, campione in carica con Joey Alders, rilancia la sfida al vertice con i debuttanti Lorenzo Fluxa, Rafael Villagomez e Zdenek Chovanec, affiancati dalla stella del mondo eSport Cem Bolukbasi, che ha già guidato la Tatuus FT-60 nella Formula Renault Eurocup nel 2019 ad Hockenheim.

Nicola Marinangeli debutterà nella F3 Asia con il team inglese Motorscape e sarà affiancato dal brasiliano Roberto Faria, che nel 2020 si è diviso tra British F4 e British F3 con buoni risultati. Oltre a loro due, una terza vettura verrà confermata a breve.

Pinnacle Motorsport si affida ai due giovani francesi Alexander Bardinon e Pierre-Louis Chovet, anche lui presente quest’anno in Formula 3, oltre a Matthias Luthen e Alessio Deledda, alla sua seconda stagione nella F3 Asian Championship prima del suo incredibile e inatteso salto in F2 nel 2021.

Immagini: f3asia.com

ULTIMI ARTICOLI

MONOPOSTO by SAURO

GRUPPI AMICI

Telegram | Passione Motorsport

Avatar of Daniele Botticelli
Daniele Botticelli
Classe 1997, laureato in Scienze della comunicazione e con una passione smisurata per il motorsport, il basket e la musica. Cresciuto sotto il mito di Valentino Rossi, Michael Schumacher, Alessandro Del Piero e Kobe Bryant. Poteva andare peggio no? Sono sempre alla ricerca di nuove leve, per raccontare le loro gesta e farvele conoscere ancor prima del loro arrivo sui grandi palcoscenici, questo perché ho sempre ammirato il nuovo che avanza

ALTRI DALL'AUTORE