35 anni fa la prima vittoria Cagiva nella classe 250 del motocross

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Il 26 maggio del 1986 la Cagiva scriveva la storia del motocross nella classe 250. La squadra diretta da quel mago di Jan Witteveen colse il primo successo nella quarto di litro sul tracciato di Sverepec, in Cecoslovacchia.

Un successo arrivato grazie alla doppietta di Jeremy Whatley, pilota inglese impegnato nel mondiale durante la metà degli anni ’80. Il campionato della classe 250 del 1986 era composto da piloti di altissimo livello: il campione del mondo in carica di quella stagione, la “pantera rosa” Jacky Vimond, il nostro Michele Rinaldi, primo campione del mondo del nostro Paese nel 1984 in sella alla Suzuki, e l’olandese Jan Van Doorn con la Honda ufficiale erano alcuni dei nomi di una classe molto competitiva che diede vita ad un mondiale davvero agguerrito.

Quella vittoria della Cagiva, che nel frattempo dominava anche in 125cc, venne vista con tanto entusiasmo da diversi appassionati perché finalmente una moto europea andava a contrastare in 250 (storicamente, la classe di riferimento del motocross) i costruttori giapponesi.

Nella prima manche la moto italiana guidata dal pilota inglese, dopo una prima parte in bagarre con Michele Fanton e Romano Nannini, andò davanti a tutti approfittando anche delle caratteristiche della pista (terreno duro e veloce) che ben si adattavano alla moto varesina. Nella seconda frazione il pilota inglese, dopo un duello con la Kawasaki di Dimitar Rangelov e grazie ad una “macchina” (come venivano chiamate le moto da cross 35 anni fa) superiore alla concorrenza, si avviò verso un successo storico che ancora oggi viene ricordato da tanti appassionati.

La Cagiva non è stata solamente velocità ma anche “fango, polvere e sabbia”, terreni su cui ha conquistato i successi migliori della sua storia.

Immagine copertina: mxgphistory.com

P300 MAGAZINE

35 anni fa la prima vittoria Cagiva nella classe 250 del motocross

Continua a seguirci

Avatar of Andrea Ettori
Andrea Ettori
Vivo a Mirandola, e sono un grande appassionato di sport. Jenson Button è il mio idolo, e il Milan la mia squadra del cuore. Sono una persona positiva, e vedo sempre il bicchiere mezzo pieno in ogni situazione. #StayPositive #ForzaEmilia

P300 MAGAZINE

NEWSLETTER

ULTIMI ARTICOLI

GRUPPI AMICI

Telegram | Passione Motorsport

ALTRI DALL'AUTORE

P300 MAGAZINE

35 anni fa la prima vittoria Cagiva nella classe 250 del motocross

Continua a seguirci