22 anni dopo: Ciao, Roland

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

E’ la prima volta che un weekend di Formula 1 si incrocia con il 29, 30 aprile e 1° maggio. Esattamente 22 anni fa, a quest’ora, la prima tragedia di quella tre giorni del Gran Premio di San Marino era compiuta.

Roland Ratzenberger poteva essere ognuno di noi, con il suo sogno di correre in Formula 1, a tempo, per soli cinque Gran Premi. Quel sogno, a quest’ora, 22 anni fa, si era già spezzato contro il muro della curva Villeneuve del circuito di Imola.

Le immagini di quel giorno sono nella memoria di tutti e sono contento di vedere tante foto di Roland sul web in questa giornata. Non era un Campione, forse non lo sarebbe mai stato, ma di fronte alla morte non si è Campioni né piloti. Si è semplicemente uomini, o ragazzi, con sogni e progetti.

Ciao Roland. Ancora una volta.

P300 MAGAZINE

Continua a seguirci

Avatar of Alessandro Secchi
Alessandro Secchi
Classe 1983. Ragioniere sulla carta, informatico per necessità, blogger per anni ed ora giornalista pubblicista per passione. Una sedia, una tastiera e tre schermi sono il mio habitat naturale.
"Il mio Michael" è il mio libro su Schumi ma, soprattutto, il mio personale modo di dirgli "Grazie". #KeepFightingMichael, sempre!

P300 MAGAZINE

NEWSLETTER

ULTIMI ARTICOLI

GRUPPI AMICI

Telegram | Passione Motorsport

ALTRI DALL'AUTORE

P300 MAGAZINE

Continua a seguirci