WTCR Tarquini e Michelisz sulle Hyundai del team BRC Racing

Coppia d'assi per la squadra italiana, che schiererà nuovamente le i30 N TCR di 30 gennaio 2018, 11:13 Condividi
WTCR | Tarquini e Michelisz sulle Hyundai del team BRC Racing

Ai nastri di partenza del WTCR 2018 ci saranno anche le Hyundai i30 N, portate in gara dal team italiano BRC Racing. Un sodalizio iniziato già l'anno scorso, sin dal debutto assoluto della nuova vettura in occasione della 24h di Misano, che si preannuncia grande protagonista della prossima Coppa del Mondo turismo alla luce delle prestazioni sfoderate dalla TCR sudcoreana nelle pur poche apparizioni sin qui effettuate. La coppia di piloti scelta è indubbiamente di altissimo livello, poiché al fianco del confermato Gabriele Tarquini ci sarà il vice-campione del mondo turismo in carica, Norbert Michelisz.

È superfluo elencare nuovamente tutte le categorie in cui ha corso il pilota di Giulianova, che il 2 marzo compirà 56 anni. Al termine di un decennio nel mondiale turismo, vinto nel 2009, nel 2017 Tarquini è rimasto senza un volante dopo la chiusura del programma ufficiale Lada e ha accettato la sfida propostagli da Hyundai, ossia quella di testare e sviluppare la nuova i30 N TCR. Il "Cinghio" dunque guiderà una vettura che ha letteralmente visto nascere e che ha portato alla vittoria al debutto nella TCR International Series lo scorso ottobre, sul tracciato cinese di Zhejiang. Quella 2018 sarà a tutti gli effetti la tredicesima stagione di Tarquini nel mondiale turismo, peraltro in rappresentanza del quinto marchio differente.

La scalata al vertice dell'automobilismo a ruote coperte è stata lunga e tortuosa per Norbert Michelisz, ma ora può essere considerato come uno dei piloti più veloci al mondo per quanto riguarda le competizioni turismo oltre ad essere un'autentica celebrità nella sua Ungheria. Da anni, ormai, le tribune dell'Hungaroring si riempiono quando Michelisz è in pista, qualunque sia la categoria, e c'è da scommettere che il prossimo 28-29 aprile la situazione non sarà differente in occasione del secondo round del campionato 2018. Cresciuto nell'Academy del team ungherese Zengő, con il quale ha corso dal 2010 al 2015, nel 2016 è divenuto pilota ufficiale Honda proprio in sostituzione di Tarquini, sfiorando il titolo nella passata stagione. Negli ultimi due anni Michelisz si è avvicinato anche alle vetture TCR, prima aiutando Stéphane Lémeret a vincere il campionato del Benelux 2016 e poi tramite il team M1RA gestito insieme a Dávid Bári, partecipando ai round dell'Hungaroring e di Buriram dell'International Series 2017 sempre al volante di una Honda Civic: in occasione dell'appuntamento thailandese è arrivata anche un successo, pur propiziato da una foratura accusata dalla Opel di Homola a pochi giri dal termine.

Tarquini e Michelisz hanno già condiviso lo stesso box in occasione dell'ultimo Gran Premio della Cina del WTCC a Ningbo, quando il pilota abruzzese è stato chiamato a sostituire l'infortunato Tiago Monteiro. Weekend molto sfortunato per la squadra ufficiale Honda, squalificata in blocco dalle due gare a causa di un'irregolarità tecnica.

La Hyundai i30, che sin qui ha sempre corso senza poter prendere punti in attesa dell'omologazione TCR ufficiale, da quest'anno sarà finalmente protagonista a tutti gli effetti del nuovo mondiale turismo. Vettura sviluppata ufficialmente da Hyundai Motorsport e poi affidata a BRC Racing, azienda specializzata nella costruzione di impianti a metano e GPL e già protagonista in TCR del campionato italiano 2016. Ecco le parole dell'amministratore delegato di BRC, Massimiliano Fissore: "Stiamo aspettando con ansia l'inizio del campionato WTCR 2018. Dopo un anno di intenso lavoro, possiamo ora esprimere la nostra gioia nell'essere il primo team a rappresentare Hyundai nella nuova Coppa del Mondo turismo. Gli obiettivi già raggiunti a fine 2017 ci fanno sperare in una stagione ad alto livello, nella quale non ci risparmieremo per ottenere i risultati migliori. Siamo pronti a dare risalto a Hyundai e al marchio BRC nei quattro continenti e sulle piste che ospiteranno il campionato".

Così si è espresso Gabriele Tarquini: "Sono felice di correre con BRC Racing e con Hyundai nel prossimo mondiale turismo. Dopo avere condotto tanti test al volante della i30 N TCR l'anno scorso, posso dire di conoscere molto bene la vettura. Questa stagione rappresenterà una grande occasione per mettere in campo l'esperienza che io e il team abbiamo acquisito per competere al vertice del campionato. Non vedo l'ora di affrontare un'altra stagione intera, in quello che considero essere un campionato di altissimo livello".

Infine, queste sono le parole del nuovo arrivato Michelisz: "Sono davvero eccitato per la stagione che va a cominciare. Provo le stesse sensazioni che avevo all'inizio della mia carriera. Lavorerò con un nuovo team, al volante di una nuova vettura e in un campionato tutto sommato nuovo. È una nuova sfida e io sono molto motivato. Non vedo l'ora di lavorare nuovamente con Gabriele, la sua esperienza mi sarà molto d'aiuto nei test che svolgeremo prima del campionato. L'anno scorso è apparso chiaro come la i30 N TCR e BRC Racing fossero il 'pacchetto' da battere, quindi sono certo che in questa stagione lotteremo per vincere le gare e il campionato".

Hyundai sarà ovviamente protagonista dei primi test stagionali, che si svolgeranno tra due settimane a Valencia e determineranno il primo Balance of Performance del 2018.

Immagine copertina: tcr-series.com

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.