WTCR SLR conferma Bennani e ingaggia Huff

Il team gestito dal nove volte iridato rally schiererà due Volkswagen Golf di 02 febbraio 2018, 12:07
WTCR | SLR conferma Bennani e ingaggia Huff

Altri due nomi di rilievo si aggiungono ufficialmente alla entry list del WTCR 2018. Sébastien Loeb Racing ha infatti annunciato la sua presenza nella nuova Coppa del Mondo turismo FIA confermando tra le sue fila Mehdi Bennani, al quale verrà affiancato uno dei sicuri candidati per la conquista del titolo, Robert Huff. La cosa che lascia sorpresi è che il team del nove volte campione del mondo rally non si presenterà al via con vetture del Gruppo PSA (quindi Peugeot oppure Opel, in tema TCR) bensì con due Volkswagen Golf. 

Quella di Bennani è appunto una conferma, poiché il pilota marocchino milita nel team Loeb ormai dal 2015. Si tratta di una presenza molto importante all'interno del campionato, non solo perché sarà il primo pilota a "fare gli onori di casa" nell'appuntamento inaugurale di Marrakech ma anche in quanto reduce da un ottimo 2017 nel WTCC: sesto in classifica finale al volante della Citroën C-Elysée, Bennani si è aggiudicato tre successi nel corso della passata stagione, vincendo sui difficili cittadini di Vila Real e Macao ma anche nella main race dell'Hungaroring; solo nell'ultima corsa della stagione, in Qatar, Bennani ha ceduto le armi al compagno di squadra Tom Chilton per il titolo indipendenti. Ecco le parole del 34enne di Fés, pronto al debutto assoluto al volante di una vettura TCR: "Rimanere con Sébastien Loeb Racing per un'altra stagione era la decisione più semplice ed ovvia che potessi prendere, in quanto abbiamo costruito una relazione di grande fiducia nel corso degli anni. Le vetture TCR sono decisamente diverse rispetto alle TC1, ma il nostro team ha già mostrato grande professionalità e quindi credo che potremo lottare per la vittoria fin da subito con le Golf GTI. Non vedo l'ora di affrontare i primi test e di correre la mia gara di casa a Marrakech, che darà il via al campionato in aprile".

Tutt'altro che un debutto, invece, sarà quello di Robert Huff, che il mondiale turismo lo ha già vinto nel 2012 al volante di una Chevrolet Cruze. La sua prima apparizione su una vettura TCR risale infatti al Gran Premio di Macao 2015, nel quale ha raccolto la sua ottava vittoria sul Guia Circuit con una Honda Civic, ma anche nel corso del 2017 è stato protagonista della serie internazionale gestita da Marcello Lotti proprio su una Volkswagen Golf. In quest'ultima occasione ha aiutato a più riprese il team WRT e Jean-Karl Vernay a conquistare il titolo, togliendosi anche la soddisfazione di cogliere un successo di tappa a Zhejiang. Per Huff sarà la 14esima stagione consecutiva nel mondiale turismo e ora più che mai sarà un candidato al titolo, su una vettura che già conosce e in un ambiente che rappresenta una seconda casa: "Correre nel WTCR sarà fantastico, perché dietro le quinte ci saranno le stesse persone di Eurosport Events con le quali ho già lavorato negli ultimi 13 anni. E sarà altrettanto bello continuare la relazione che ho intrapreso con Volkswagen l'anno scorso in TCR (e nel campionato cinese, nde). Il team Loeb ha vinto il titolo indipendenti del WTCC l'anno scorso, cosa che adesso senza team ufficiali ci pone direttamente tra i favoriti. Il mio obiettivo è assolutamente quello di vincere il titolo, conosco bene tutti i circuiti perché il calendario è praticamente una copia-carbone di quello dell'anno scorso, quindi ora sta tutto nel lavorare bene con il team e nell'adattare la guida di una vettura TCR ai tracciati del vecchio WTCC".

Ha concluso così il team principal di SLR, Dominique Heintz: "Sin dal 2015, Sébastien Loeb Racing ha collezionato trofei e titoli nel WTCC. Dati i nostri ottimi risultati, abbiamo deciso di rafforzare il nostro impegno. L'arrivo del WTCR è una notizia eccellente, perché combina un regolamento tecnico ben pensato ad un'alta esposizione mediatica grazie all'efficienza e al know-how di Eurosport Events. Con la Golf GTI, Volkswagen ha sviluppato la vettura ideale per vincere e ora abbiamo già un ottimo legame con loro. Per quanto riguarda i piloti, il loro talento e le loro doti ci permettono di confidare nella possibilità di ampliare ulteriormente la nostra bacheca di successi".

Immagine copertina: tcr-series.com

Iscriviti al nostro Gruppo Facebook per commentare questo e gli altri nostri articoli


-->

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.