WTCR Peugeot penalizzate dal nuovo Balance of Performance

Introdotto anche una nuova misurazione della pressione del turbo dopo i fatti della Slovacchia
WTCR | Peugeot penalizzate dal nuovo Balance of Performance
di 16 agosto 2018, 12:56

Il dipartimento tecnico TCR non è andato in vacanza nemmeno a Ferragosto, promulgando un nuovo bollettino per quanto riguarda il Balance of Performance. Sono state prese importanti decisioni sulla misurazione della pressione del turbo, dopo le polemiche dello scorso Gran Premio di Slovacchia del WTCR: i bollettini rilasciati dalla FIA prima dello Slovakia Ring hanno preso alla sprovvista alcune Case, con Hyundai prima e Honda poi che hanno pagato a caro prezzo queste disattenzioni tramite l'esclusione di alcune loro vetture dalle classifiche. 

Per quanto riguarda temi meno complessi, l'aggiornamento del bollettino che più interessa la coppa del mondo attualmente in vacanza riguarda l'aumento di 20 chilogrammi sul peso minimo delle Peugeot 308, che nelle ultime gare sono state davvero protagoniste. A partire da Ningbo il nuovo peso base delle vetture francesi, impegnate nel mondiale con Aurélien Comte e Mat'o Homola, sarà quindi di 1245 chilogrammi.

Dieci chili in più anche per la vettura "cugina" della Peugeot 308, ossia l'Opel Astra che comanda nel campionato tedesco con Harald Proczyk e ora dovrà correre al peso base di 1265. Sconto di venti chili (1275 in totale), invece, per le Lada Vesta, che hanno sofferto parecchio nell'ultimo weekend del campionato russo a Mosca e sono prossime al debutto anche nella serie tedesca con il team Lubner Motorsport. Le Honda Civic modello FK2 sono state infine abbassate di dieci millimetri di altezza dal suolo, tornando al riferimento di 70 millimetri.

Le correzioni apportate entreranno ovviamente in vigore già per le gare TCR di questo weekend.

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.