WTCR | Ma Qinghua sulla seconda Alfa del team Mulsanne

WTCR
Ma Qinghua sulla seconda Alfa del team Mulsanne

Il pilota cinese torna nel mondiale dopo avere sostituito Tiago Monteiro nel 2018 di 05 Febbraio 2019, 11:01

Il team Mulsanne della famiglia Ferraris ha completato i suoi ranghi per il WTCR 2019 annunciando un pilota cinese in occasione del Capodanno cinese. A guidare la seconda Giulietta, al fianco del confermato Kevin Ceccon, sarà infatti Ma Qinghua. Il pilota di Shanghai non è certo un novizio del mondiale turismo, avendo già corso sulla quarta Citroën ufficiale tra le stagioni 2014 e 2015 e sulla Honda del team Boutsen Ginion l'anno passato, in sostituzione del convalescente Tiago Monteiro.

Il cinese ha già avuto modo di testare la Giulietta negli scorsi mesi, insieme a Tom Coronel e Jono Lester, per poi portarla in gara in occasione dell'ultimo round del campionato TCR cinese. Sull'esemplare gestito dal team Freely Racing, Ma si è aggiudicato la prima delle due gare sprint sulla pista di Guangdong, cogliendo un successo storico per il marchio Alfa Romeo (pur con tutti i "ma" del caso) in Cina.

Si viene a formare così una coppia alquanto inedita, che lungo i circuiti di tutto il mondo si proporrà come outsider all'interno di quella che lo stesso WTCR, tramite social, ha definito una "super griglia". Ecco le parole di un raggiante Ma: "Ho davvero apprezzato che il team Mulsanne e Romeo Ferraris abbiano scelto il Capodanno cinese per annunciare la nostra partnership. In Cina è una data davvero importante e sono sicuro che tutti i nostri fans si godranno la giornata. Ho guidato la Giulietta TCR già lo scorso anno e il feeling è stato ottimo sin dall'inizio. Credo che abbia un grande potenziale e il team sta lavorando duramente per migliorare la macchina durante quest'inverno, al fine di renderla competitiva sin dall'inizio del mondiale".

Michela Cerruti, direttore delle operazioni del team Mulsanne, ha commentato così l'arrivo di Ma: "Siamo felici di completare la line-up del nostro team oggi, in occasione del Capodanno cinese. Questa ricorrenza ha un significato speciale e spero che possa essere di buon auspicio non solo per Ma Qinghua, ma per tutto il team. Lo conosco per la sua carriera, ma l'anno scorso abbiamo avuto modo di apprezzare anche la sua velocità in pista, alla guida della nostra Giulietta, sia nei test che in gara. Credo che la sua esperienza possa esserci utile per lo sviluppo della macchina".

Condividi