WTCR | Hungaroring: Néstor Girolami segna la sua prima pole position

WTCR
Hungaroring: Néstor Girolami segna la sua prima pole position

Muller in prima fila, poi Guerrieri e Panis di 27 Aprile 2019, 14:15

Néstor Girolami ha staccato la pole position per la prima manche del Gran Premio d'Ungheria del WTCR all'Hungaroring. L'argentino della Honda ha staccato di 171 millesimi Yvan Muller nel primo attacco al tempo del weekend, privando il francese della sua quinta partenza al palo in carriera sul tracciato magiaro. Muller ha comandato la classifica per gran parte della sessione ma alla fine "Bebu" ha dato la stoccata decisiva in 1:52.586, senza riuscire però a battere il primato assoluto della categoria sul giro singolo. Per il due volte campione del Súper TC2000 è la prima pole al volante di una TCR, la seconda nel mondiale turismo dopo Ningbo 2017.

Dopo avere segnato il miglior crono nelle libere della mattinata, Esteban Guerrieri non è andato oltre il terzo tempo ribadendo però l'ottimo stato di forma delle Honda Civic. Il vincitore di gara-1 a Marrakech cercherà di riprendersi la leadership di campionato nella gara di oggi pomeriggio, con il capoclassifica Thed Björk che invece scatterà sesto.

Quarta posizione a sorpresa per Aurélien Panis, con la Cupra del team Comtoyou. Dopo un weekend difficile in Marocco, il figlio d'arte si è ristabilito portando la sua gialla León in seconda fila, davanti alle Lynk di Yann Ehrlacher, vincitore di gara-1 l'anno scorso, e del già citato Björk.

Le modifiche del Balance of Performance hanno consentito alle Volkswagen di riaffacciarsi nelle prime posizioni della classifica, soprattutto con Johan Kristoffersson. Il due volte iridato rallycross ha chiuso settimo a sei decimi dalla pole, primeggiando nettamente sui suoi compagni di marca. 12° Mehdi Bennani, solo 17° Robert Huff, sempre veloce su questo tracciato, 25° Benjamin Leuchter che ancora deve trovare la "quadra" con il palcoscenico mondiale del WTCR.

Ottavo posto per la migliore delle Audi, che come spesso è accaduto dalla nascita della coppa del mondo è quella di Jean-Karl Vernay. In top 10 si è piazzata però anche un'altra RS3, quella di Frédéric Vervisch, che sul giro secco ha già impressionato in Marocco con la pole position della domenica. Tra le due vetture di Ingolstadt ha chiuso Augusto Farfus, che è riuscito a segnare un giro competitivo solo negli ultimi minuti della sessione. Anche il brasiliano è riuscito a risollevarsi dopo un'apertura stagionale difficile, precedendo tutte le altre Hyundai in pista. Le due i30 del team BRC Racing occupano infatti la settima fila, con l'idolo di casa Norbert Michelisz davanti a Gabriele Tarquini, mentre Nick Catsburg non è andato oltre il 20° posto.

11° Daniel Haglöf, sorpresa assoluta di queste primissime battute della stagione. Il co-proprietario del team PWR è riuscito a staccare il ben più quotato compagno di squadra Mikel Azcona, campione europeo e capace di conquistare un podio già a Marrakech ma solo 16° in queste prime prove ufficiali. 18° il secondo dei piloti ungheresi in gara, Attila Tassi, mentre Tiago Monteiro ha concluso solo 23°.

Qualifiche poco soddisfacenti anche in casa Romeo Ferraris, con le Giulietta di Kevin Ceccon e Ma Qinghua al 19° e al 21° posto. Fuori dalla top 20 le altre due Audi, con Niels Langeveld 22° e Gordon Shedden 24°, mentre la wildcard Tamás Tenke ha chiuso il gruppo in 27esima e ultima posizione: l'ungherese, che proviene dal mondo dei simulatori, ha pagato quattro secondi e mezzo dalla pole al volante della Cupra del team Zengő.

La prima manche di questo weekend ungherese scatterà alle ore 15:15.

Classifica:

Immagine copertina: fiawtcr.com

Condividi