WTCR Honda conferma Monteiro e Guerrieri

Il portoghese correrà con Boutsen, l'argentino con Münnich
WTCR | Honda conferma Monteiro e Guerrieri
di 09 febbraio 2018, 12:58

Anche Honda ha ufficialmente iniziato il suo avvicinamento al WTCR annunciando i due piloti che verranno schierati direttamente dalla Casa giapponese nel campionato 2018. Perso Norbert Michelisz, passato in Hyundai con il team BRC, e dirottato Ryo Michigami nel Super GT nipponico, al volante delle nuove Civic ci saranno Tiago Monteiro ed Esteban Guerrieri. Come noto, il regolamento TCR pur permettendo l'impiego di piloti "interni" non prevede l'utilizzo di scuderie ufficiali, dunque i due saranno schierati rispettivamente dai team Boutsen Ginion Racing e Münnich Motorsport.

Per Monteiro, il round d'apertura di Marrakech coinciderà con il ritorno al volante a circa sette mesi dal tremendo incidente occorsogli nei test privati di Barcellona, che a conti fatti gli è costato la conquista del titolo mondiale turismo 2017. Il portoghese, ex Jordan e Midland F1, si trovava infatti in testa alla classifica ma ha dovuto disertare gli ultimi quattro round extraeuropei, chiudendo il campionato solamente all'ottavo posto. L'esperienza di Monteiro al volante delle vetture TCR è piuttosto limitata, ma di successo: nel 2016, sempre al volante di una Honda, ha partecipato ai primi due round del campionato del Benelux, vincendo due corse sulle sei disputate e aggiudicandosi poi il prestigioso Gran Premio di Macao, valevole come ultimo appuntamento della serie internazionale.

Come detto, Monteiro sarà prima guida del team Boutsen Ginion, che dopo due titoli vinti in Benelux sarà impegnato anche nel mondiale. Al suo fianco, molto probabilmente, ci sarà Tom Coronel, ancora non ufficializzato a tutti gli effetti. Ecco le parole del pilota di Porto, raggiante in vista del suo ritorno alle gare: "Sono fiero di essere ancora parte di Honda Racing. Da quando sono entrato in Honda, nel 2012, mi sono sentito sempre più forte col passare delle stagioni e l'anno scorso siamo stati in ottima posizione per vincere il titolo prima del mio incidente. Gli ultimi sei mesi sono stati incredibilmente duri, ma grazie ad un supporto straordinario ora sono pronto a tornare al volante di una vettura da corsa. Boutsen Ginion Racing è un team molto competitivo, con loro ho già vinto gare in TCR, quindi non vedo l'ora di guidare la nuova macchina e di cominciare la stagione".

Esteban Guerrieri è proprio il pilota che ha sostituito Monteiro sul finire del 2017 e il buon rapporto instauratosi con Honda ha portato alla conferma del pilota argentino anche per il 2018. Guerrieri si concentrerà unicamente sul WTCR, dopo essersi alternato tra WTCC e Súper TC 2000 argentino nella passata stagione. Pilota che vanta grande esperienza sul suolo europeo, Guerrieri ha debuttato nel mondiale turismo in occasione del Gran Premio d'Argentina 2016 al volante di una Chevrolet Cruze, sfiorando clamorosamente la pole e guadagnandosi la conferma da parte del team Campos anche per il 2017: con la vetusta vettura statunitense Guerrieri ha vinto due corse, guadagnandosi la chiamata da Honda a partire dal Gran Premio del Giappone, alla scadenza esatta dell'accordo con il team spagnolo. 

Münnich Motorsport ha confermato il suo impegno nel mondiale turismo, serie in cui gareggia ormai dal 2013, e Honda sarà il quarto marchio diverso a legarsi al team tedesco dopo Seat, Chevrolet e Citroën. Al fianco di Guerrieri ci sarà lo stesso manager della squadra, René Münnich, che nelle ultime stagioni ha già portato in pista la Civic TCR nell'ETCC e nel campionato tedesco alternando le gare su pista a quelle nel WRX. "Credo che il 2017 sia stato un anno di grande successo per me nel mondiale turismo", ha detto Guerrieri, "Quindi sono molto felice di guidare una Honda Civic nel 2018. La TCR è la categoria turismo che più di tutte sta crescendo nel mondo, sono molto eccitato dall'idea di far parte di questo programma. L'anno scorso ho disputato ottime gare contro il team Münnich Motorsport ed è chiaro che siano in grado di portare in pista vetture competitive, quindi confido nel poter dare l'attacco al titolo".

Honda schiererà nel WTCR il nuovo modello della Honda Civic, che ha già effettuato il suo (sfortunato) debutto nella 24h di Dubai dello scorso gennaio. Una vettura che si discosta molto, nelle forme, dal modello precedente che ha sfiorato a più riprese il titolo internazionale e ha avuto successo anche nei diversi campionati nazionali TCR, specie in Germania con Joshua Files e in Italia con Roberto Colciago. Anche la nuova FK8 sarà protagonista dei prossimi test di Valencia, nei quali Daniel Lloyd proverà tutte le vetture TCR la fine di determinare il primo Balance of Performance del 2018.

Immagine copertina: Honda Racing 

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.