WTCR | GP Cina 2019 - Anteprima

WTCR
GP Cina 2019 - Anteprima

A due mesi di distanza dal Portogallo, il mondiale turismo riparte per il rush finale di 12 Settembre 2019, 20:12

Ad oltre due mesi dal Gran Premio del Portogallo, il WTCR è pronto a dare il via al rush finale della stagione 2019. La coppa del mondo turismo correrà ora quattro round nei prossimi tre mesi, tutti nel continente asiatico: da queste 12 gare uscirà il nuovo campione, che ancora pare ben lungi dall'essere determinato in una serie così incerta e imprevedibile, nonostante la situazione di classifica sia tutto sommato più distesa rispetto all'anno scorso. Il primo appuntamento di questo rush finale si terrà in Cina, sul tracciato di Ningbo.

In questo eterno lasso di tempo, alcuni piloti del WTCR hanno comunque avuto modo di cimentarsi in altri campionati TCR in giro per il mondo. Jean-Karl Vernay ha partecipato al quarto round del campionato australiano a Winton, vincendo una gara prima di saltare le altre due a causa di un malessere, Tom Coronel ha proseguito il suo impegno nel campionato europeo incassando due secondi posti a Oschersleben e Benjamin Leuchter ha vinto due gare del VLN oltre a centrare un terzo posto di categoria nella 24h di Barcellona. Frédéric Vervisch è invece tornato protagonista con le vetture GT3: dopo avere vinto la 24h di Dubai a gennaio e la 24h della Nordschleife a giugno, il belga si è imposto anche nella 10h di Suzuka insieme a Kelvin van der Linde e Dries Vanthoor.

Tornando a parlare del mondiale turismo, la situazione di campionato vede Esteban Guerrieri leader ma con qualche certezza in meno derivante da un Gran Premio del Portogallo molto difficile. L'argentino ha visto ridursi il vantaggio su Norbert Michelisz a 24 lunghezze e nella prima gara di questo weekend dovrà anche scontare tre posizioni di penalità in griglia per l'incidente di Vila Real con Nick Catsburg, di cui il pilota del team Münnich è stato ritenuto colpevole. Situazione ulteriormente complicata dal fatto che le Honda saranno le vetture più pesanti in Cina, insieme alle Lynk 03, a quota 1345 chili.

Uno sconto minimo sul compensation weight, pari a dieci chili, lo hanno ricevuto proprio le Hyundai. Inutile nascondersi, tuttavia: se l'anno scorso, a questo punto della stagione, la questione titolata era riservata quasi unicamente ai quattro piloti della Casa sudcoreana, ora è il solo Michelisz ad avere concrete chance iridate. Gabriele Tarquini, Augusto Farfus e Nick Catsburg occupano la decima, l'11esima e la 12esima posizione in campionato e hanno un ritardo di oltre cento lunghezze da Guerrieri, quindi l'imperativo del team BRC è quello di aiutare "Norbi" a completare la sua rimonta. Il weekend di Ningbo 2018 vide il suo più grande protagonista in Thed Björk, allora al volante della Hyundai, e le caratteristiche del circuito si adattano bene alle caratteristiche "all round" della i30.

Prima gara di casa per il marchio Lynk, che realisticamente ha ancora tre assi nella manica nell'ancora lungo viaggio verso Sepang. Björk, pur reduce da due appuntamenti storti, è ancora la terza forza del campionato e l'anno scorso si è dimostrato assolutamente implacabile su questa pista. La vettura preparata da Cyan Racing, inoltre, si è spesso mostrata competitiva anche in situazioni di Balance sfavorevole, cosa che si unirà ovviamente alla volontà della Casa cinese di far bene davanti ai propri sostenitori. Non bisogna comunque dimenticare l'accoppiata zio-nipote che occupa la sesta e la settima posizione del campionato, con Yvan Muller davanti a Yann Ehrlacher di sei lunghezze, a poco meno di 80 dal capoclassifica.

Dopo un inizio alquanto convincente è andato scemando il "momentum" di Néstor Girolami, scivolato al quarto posto della generale. "Bebu" ha ottenuto proprio a Ningbo il suo primo successo nel mondiale, nel 2017, in una gara ridotta a pochissimi giri dietro la safety car a causa del maltempo, quindi conterà di ripetersi anche in una competizione vera e propria. La situazione del compagno di squadra, leader del campionato, potrebbe però metterlo nelle condizioni di doversi fare da parte in caso di necessità.

Al club dei vittoriosi di tappa nel WTCR si è unito a Vila Real anche Mikel Azcona. Per il campione europeo il gradino più alto del podio era nell'aria ormai da inizio stagione e sul difficile cittadino lusitano non ha fallito. Il pilota basco è l'unico faro di un marchio Cupra altrimenti destinato alle retrovie, visto che Aurélien Panis con la seconda León è solo 17° in classifica. Tutte le vetture del Gruppo Volkswagen dotate di cambio sequenziale hanno ricevuto uno sconto sulla bilancia successivo al Portogallo (20 chili per le Audi, 10 per Cupra e Volkswagen) e potranno contare su un peso alquanto competitivo per questo round: 1245 chili per le León, 1265 per le RS3 e 1285 (compensation weight massimo) per le Golf.

WTCR | GP Cina 2019 - Anteprima 1

Sul compensation weight delle Volkswagen incidono ovviamente le ottime prestazioni della Germania, ma anche in Portogallo si è visto qualche piccolo segnale di ripresa da parte di Robert Huff. Le quattro Golf si pongono comunque come outsider di questo round cinese, su una pista sconosciuta sia a Johan Kristoffersson che a Benjamin Leuchter e dove Huff ha raccolto solo qualche piazzamento l'anno passato. Diverso il discorso per Mehdi Bennani, salito sul podio a Ningbo nel 2018 ma protagonista una stagione davvero complicata al momento.

Weekend da cerchiolino rosso anche per il team Ferraris e le sue Alfa Romeo. Oltre ad avere un Balance parecchio favorevole, visto il compensation weight azzeratosi nonostante il podio di Ma Qinghua in Portogallo, quello di Ningbo sarà l'appuntamento casalingo proprio per la vettura #55. Salito sul podio già tre volte quest'anno, Ma cercherà un altro risultato memorabile sulla pista che l'anno scorso lo vide protagonista di uno sfortunato incidente con Ehrlacher, ma non bisogna dimenticare anche un Kevin Ceccon in cerca di riscatto in una stagione che finora ha offerto ben poche soddisfazioni.

L'appuntamento televisivo per questo weekend è con il canale Eurosport 1, da ora disponibile anche sulla piattaforma DAZN, che trasmetterà le tre gare in diretta.

2019 FIA WTCR Race of China - Ningbo International Circuit
Round 7/10
13-15 settembre 2019

WTCR | GP Cina 2019 - Anteprima 2

INFO CIRCUITO

Lunghezza del circuito: 4,015 km
Giri da percorrere: 13 (gara-1, gara-2), 16 (gara-3)
Distanza totale: 52,195 km (gara-1, gara-2), 64,24 km (gara-3)
Numero di curve: 23
Senso di marcia: antiorario

RECORD

Giro gara: 1:51.640 - Thed Björk - Hyundai - 2018
Giro prova: 1:50.371 - Thed Björk - Hyundai - 2018 (NB: record 1:50.150, Esteban Guerrieri, Honda, 2018, Q2)
Vittorie pilota: 3 - José María López, Yvan Muller, Thed Björk
Vittorie costruttore: 7 - Chevrolet
Pole pilota: 3 - José María López
Pole costruttore: 4 - Chevrolet
Podi pilota: 9 - Yvan Muller
Podi costruttore: 17 - Citroën

ALBO D'ORO

WTCR | GP Cina 2019 - Anteprima 3

PROGRAMMA

Venerdì 13 settembre
17:00-17:45 (11:00-11:45) Prove Libere 1

Sabato 14 settembre
9:00-9:30 (3:00-3:30) Prove Libere 2
11:00-11:30 (5:00-5:30) Qualifiche 1
15:40 (9:40) Gara-1 - Eurosport 1

Domenica 7 luglio
9:00-9:50 (3:00-3:50) Qualifiche 2
14:30 (8:30) Gara-2 - Eurosport 1
15:50 (9:50) Gara-3 - Eurosport 1

NB: tra parentesi gli orari italiani.

Immagine copertina: tcr-series.com


Condividi