WTCR | Entry list e Balance of Performance 2019

WTCR Entry list e Balance of Performance 2019

Presentata ieri la nuova stagione, oggi e domani i test a Barcellona di 28 Marzo 2019, 10:32

Ieri sera, presso il circuito di Barcellona, è stata presentata ufficialmente la stagione 2019 del WTCR. La seconda edizione della coppa del mondo turismo, che si svolgerà in attesa di sapere cosa deciderà la FIA riguardo il 2020, si preannuncia come la più competitiva e incerta di sempre, con una griglia di partenza definita (senza esagerazioni) "super".

L'evento, che ha preceduto le due giornate di test collettivi previste per oggi e domani sul tracciato catalano, ha avuto il compito di presentare la entry list definitiva della stagione oltre a diramare alcune questioni rimaste in sospeso riguardo la disposizione di alcune squadre per la classifica team. Nessuna aggiunta dell'ultimo minuto riguardo i piloti, che saranno in tutto 26 in rappresentanza di sette Case: non parteciperà la Peugeot, nonostante l'ottimo mondiale 2018, sostituita dalla Lynk che rappresenterà il rilancio del Gruppo Geely.

Il tetto di quattro vetture imposto per ogni Casa ha purtroppo rappresentato anche un freno per il numero di partecipanti, che non è aumentato rispetto al 2018 nonostante il limite massimo di vetture ammesse per tutta la stagione sia stato innalzato da 28 a 32. Invariate le due wildcard ammissibili per ogni evento, che tuttavia da quest'anno non prenderanno punti per la classifica piloti.

Dopo l'evento di presentazione della squadra Hyundai, che da quest'anno avrà due vetture sponsorizzate Lukoil, restava da definire solo la disposizione dei quattro piloti di Lynk e Volkswagen. Le due Case si affideranno ad una sola struttura ciascuna, rispettivamente Cyan Racing e Sébastien Loeb Racing, ma per ragioni di classifica squadre hanno dovuto separare i piloti in due "entità" differenti: senza utilizzare troppa fantasia, Lynk ha optato per Cyan Racing (con Thed Björk e Yvan Muller) e Cyan Performance (con Yann Ehrlacher e Andy Priaulx) mentre Volkswagen ha scelto SLR Volkswagen Motorsport (con Robert Huff e Mehdi Bennani) e SLR Volkswagen (con Johan Kristoffersson e Benjamin Leuchter). 

Oltre alla nuova Lynk, l'unico volto in parte "fresco" della entry list è quello dell'Alfa Romeo Giulietta Veloce, modello rivisto rispetto al precedente dal punto di vista aerodinamico e delle sospensioni. La vettura costruita dall'équipe di Romeo Ferraris sarà l'unica ad essere rappresentata in due esemplari anziché quattro, al contrario delle altre Case.

Ecco la entry list completa:

A seguito dell'evento di presentazione è stato diramato anche il bollettino 2019 del Balance of Performance. La novità di quest'anno è che i valori "base" del BoP resteranno invariati per tutta la stagione, a variare saranno solo i pesi definiti dal sistema di compensation weight a seconda dei diversi campionati. Ad ogni prima apparizione in una determinata serie, una vettura caricherà 60 chili aggiuntivi di compensation weight, che poi verranno eventualmente "limati" a seconda dei tempi sul giro. 

Per quanto riguarda le vetture maggiormente penalizzate dal BoP, recita un ruolo da protagonista Hyundai: con dieci millimetri in più di altezza dal suolo, 2,5% di potenza in meno sul turbo e dieci chilogrammi in più sulla bilancia, la i30 è sicuramente il modello di riferimento sin da quando ha visto la luce e i suoi quattro piloti dovranno combattere duramente in pista per restare al vertice del WTCR. Ancora più penalizzata la nuova Veloster che correrà nei campionati americani, con un +40 chili di peso minimo. Potenza ridotta e peso aumentato di 30 chili per la Lynk, mentre la Honda è stata "ingrassata" di 10 chili. La vettura cinese, considerando anche il compensation weight, peserà ben 1355 chili base al debutto previsto la prossima settimana in Marocco. 

Ecco il bollettino completo del BoP, in grassetto le vetture che parteciperanno al WTCR:

Il calendario si snoderà su dieci appuntamenti, ognuno comprensivo di tre gare. La conclusione del campionato è stata posticipata di una settimana rispetto alla data prevista: il WTCR 2019 si chiuderà a Sepang il 15 dicembre, in concomitanza con il mondiale endurance motociclistico.

Condividi