WTCR Andy Priaulx torna nel mondiale turismo con Cyan Racing

Il quattro volte titolato guiderà la terza Lynk 03
WTCR | Andy Priaulx torna nel mondiale turismo con Cyan Racing
di 10 Dicembre 2018, 10:30

Il team Cyan Racing ha ufficializzato quella che sarà la sua terza punta di diamante per il WTCR 2018. Dopo l'arrivo del vice-campione del mondo Yvan Muller al fianco di Thed Björk, a guidare la terza Lynk 03 sarà Andy Priaulx, il quale farà il suo ritorno nelle competizioni turismo dopo i quattro titoli FIA (un europeo e tre mondiali) vinti consecutivamente tra il 2004 e il 2007. Il pilota del Guernsey, 44 anni, non gareggia nel mondiale turismo dal 2010 ma di sicuro sarà uno dei piloti da tenere maggiormente in considerazione per la prossima coppa del mondo.

132 gare nel WTCC, ovverosia tutte quelle disputate tra il 2005 e il 2010, con 19 vittorie e soprattutto tre titoli iridati, vinti in toto nel Gran Premio di Macao. In rimonta nel 2005 e nel 2006, ai danni di Dirk Müller e Augusto Farfus rispettivamente, di giustezza nel 2007 su Yvan Muller: quando il mondiale turismo arrivava al Guia Circuit con Priaulx in lotta per il titolo, si poteva stare certi che ad uscire con la corona in testa sarebbe stato proprio il britannico. A formare la grande esperienza di Priaulx con le vetture turismo si aggiungono 40 corse nell'ETCC, con altre otto vittorie e il titolo 2004, 49 presenze nel BTCC con tre successi, quattro partecipazioni alla 1000km di Bathurst e due annate senza troppe fortune nel DTM.

Dopo una carriera legata al marchio BMW a partire dal debutto nel campionato europeo datato 2003, nel 2016 Priaulx ha sposato il progetto Ford GTE passando a correre nel mondiale endurance. Nessuna novità di rilievo, poiché Priaulx aveva già in cascina una vittoria di categoria alla 12h di Sebring e un podio di categoria a Le Mans con BMW, ma le quattro stagioni con Chip Ganassi hanno vissuto fortune alterne: quattro vittorie e un titolo solo sfiorato l'anno scorso, un secondo posto a Le Mans nel 2017 e subito la voglia di cercare una nuova sfida, anche perché l'impegno dell'Ovale Blu nell'endurance sembra destinato ad esaurirsi con Le Mans 2019. 

"Sono fiero di essere un pilota del marchio Lynk e non ho dubbi di essere in un'ottima posizione per lottare per il titolo già nel mio primo anno", ha detto un soddisfatto Priaulx. "Abbiamo tanto lavoro da fare. La competizione è dura come non lo è mai stata in passato, ma ho seguito i progressi di Cyan Racing nel corso degli anni e la mia decisione è stata tutto sommato facile".

Queste sono state le parole dell'amministratore delegato di Cyan Racing, Christian Dahl: "Andy è un'autentica leggenda delle corse turismo, i suoi numeri parlano per lui. Il suo mix di esperienza e velocità sarà vitale per noi. Siamo fieri di averlo dalla nostra parte per il WTCR 2019, che sembra già essere una delle stagioni più dure di sempre".

A questo punto è chiaro che anche Lynk raggiungerà il tetto massimo di quattro vetture schierabili da ogni singolo costruttore. Il quarto pilota, anche se ancora non ufficializzato, sarà quasi sicuramente Yann Ehrlacher, il quale potrebbe raggiungere lo zio Yvan Muller nella struttura da lui stesso gestita.

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.