WTCC Le Castellet: Tarquini al comando nei test del venerdì

WTCC Le Castellet: Tarquini al comando nei test del venerdì
di 26 giugno 2015, 15:16

Con la consueta sessione di test del venerdì si è aperto il settimo round del WTCC 2015, sul tracciato francese di Le Castellet. Il layout usato è ancora quello corto, lo stesso che ha visto protagonista la Formula 1 dal 1986 al 1990, da 3812 metri. Gabriele Tarquini ha segnato il primo tempo nella prima prova libera, con la Honda Civic alleggerita di una ventina di chili di zavorra rispetto al disastroso appuntamento slovacco dello scorso weekend. L'abruzzese, già sul podio qui l'anno scorso, ha fermato il cronometro sul tempo di 1:30.227, già non troppo distante dalla pole position dell'anno scorso.

Alle spalle del campione del mondo 2009 si è piazzato Ma Qinghua sulla prima Citroën, qui assoluta dominatrice nel 2014. Il cinese è staccato di poco più di un decimo dal battistrada, precedendo la seconda Honda ufficiale di Tiago Monteiro, anch'egli reduce da un fine settimana avaro di soddisfazioni allo Slovakia Ring.

Quarto José María López, presentatosi in Francia con ambizioni bellicose essendo a digiuno di vittorie da cinque manche. Dietro al campione del mondo c'è Robert Huff, con la Lada che è stata invece appesantita di venti chili dopo le recenti prestazioni in Russia e Slovacchia ma non sembra averne più di tanto risentito al momento.

A poco meno di un secondo di distacco, in sesta posizione, Sébastien Loeb, dopo il successo in gara-2 di domenica scorsa che probabilmente non lo ha rimesso in corsa per il titolo ma gli ha ridato morale dopo avere parecchio subìto in Russia. Il pilota del momento, Yvan Muller, è invece solo dodicesimo: il quattro volte iridato arriva al round casalingo con i favori del pronostico dopo due weekend che lo hanno invece notevolmente rilanciato nel confronto con López.

Solo decima piazza per la migliore Chevrolet, ancora una volta grazie a Hugo Valente. Anche le Cruze sono "dimagrite" tra la Slovacchia e la Francia, essendo passate da cinquanta a venti chili di zavorra, ma le prestazioni non sembrano essere troppo migliorate. A pochi millesimi da Valente troviamo Tom Chilton, primo inseguitore della leadership nel trofeo indipendenti attualmente appannaggio di Norbert Michelisz, ottavo sulla Honda del team Zengő.

Penultimo tempo invece per Stefano d'Aste, che appare sempre più in difficoltà con la sua Chevrolet gestita dal team Münnich: il distacco di due secondi e tre decimi non è molto incoraggiante e il genovese sarà chiamato a migliorare nella giornata di domani.

Dopo questo "riscaldamento", domani il round francese entrerà nel vivo con due sessioni di prove libere e le qualifiche alle ore 15:00 in diretta su Eurosport 2.

Classifica:

fratest

Immagine copertina: fiawtcc.com

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.